All. Padova fiducioso: “Con la Fiorentina due categorie di differenza, ma ce la giochiamo”

Le parole di Mandorlini: “Tutti vogliono giocare a Firenze, sarà una vetrina importante perché ci confrontiamo contro una squadra molto forte”

di Redazione VN

In vista della sfida di oggi contro la Fiorentina, il tecnico del Padova Andrea Mandorlini ha parlato ieri in conferenza stampa. Queste le sue parole: “Siamo curiosi di vedere come andrà domani, sappiamo che ci sono due categorie di differenza fra noi e loro e che avremo ovviamente molte difficoltà, ma dobbiamo giocarci le nostre carte. Tutti vogliono giocare a Firenze, sarà una vetrina importante perché ci confrontiamo contro una squadra molto forte. Gasbarro, Buglio, Santini, Vannucchi sono toscani e hanno una motivazione in più. E’ importante anche per loro giocare un match di questo livello. Biancon non giocherà dall’inizio, forse a partita in corso, ma gli auguro di essere il nuovo Lovato. Ci sono ancora ampi margini di miglioramento, siamo in un buon momento e abbiamo una buona classifica. Diversi giocatori sono arrivati nell’ultima fase del mercato e ci vuole del tempo per metterli nelle condizioni di fare il meglio. Se pensiamo di essere arrivati facciamo un errore grande”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy