Le motivazioni del GS: il Napoli aveva già cancellato il volo, ordine dell’ASL irrilevante

I partenopei avevano già disertato la trasferta di Torino prima del comunicato dell’autorità

di Redazione VN
Napoli

Nel comunicato emesso dalla Lega Serie A che ha sancito la decisione pesantissima nei confronti dei partenopei (Leggi), troviamo un’appendice riguardo il ruolo della ASL di Napoli. Per il giudice sportivo infatti l’ordine dell’autorità di non partire per la trasferta di Torino, è stato di fatto inutile. I partenopei avevano già cancellato l’aereo la sera precedente. Ecco il contenuto del comunicato:

No causa di forza maggiore. Tuttavia, pur evidenziando il possibile conflitto tra il provvedimento dell’Asl e il protocollo FIGC, il Giudice Sportivo ritiene che la causa di forza maggiore non sussista. Perché, evidenzia il comunicato, “i primi segnali che giungevano dalle Autorità apparivano obiettivamente non ostativi all’applicazione dl Protocollo e dunque all’effettuazione della trasferta”. In particolare, “emerge un quadro di chiarimenti (dunque non ordinanze specifiche e atti tipizzati dall’ordinamento generale), con indicazioni più o meno prescritte, almeno inizialmente compatibile con l’applicazione del protocollo FIGC”. Nel momento in cui arriva “l’ordine dell’Autorità”, cioè la già indicata nota dell’Asl del 4 ottobre alle 14.13, “la prestazione sportiva del Napoli (che fin dalla sera precedente aveva proceduto a disdire il viaggio aereo programmato con apposito charter) era nel frattempo oggettivamente divenuta di suo impossibile”. In buona sostanza, il “divieto” dell’Asl era giunto, secondo il Giudice Sportivo, in un momento in cui il Napoli già non aveva, per un suo comportamento, la possibilità di giocare la gara con la Juventus ed era quindi irrilevante l’atto dell’Asl come causa di forza maggiore, di conseguenza non sussistente.

LA CLASSIFICA AGGIORNATA DOPO QUESTA DECISIONE

INTANTO LA JUVENTUS E’ IN ISOLAMENTO PER LA POSITIVITA’ DI UN SECONDO CALCIATORE

De Laurentiis

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Assoluto - 2 settimane fa

    Qui non casca nulla. L’ordine ASL è successivo alla disdetta dell’aereo. Ora, per quale motivo è stato disdettato antecedentemente all’ordine ASL? Nessuna forza maggiore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. leo70 - 2 settimane fa

    E qui casca l’asino, il GS non deve fare il processo alle intenzioni, ma solo ai fatti, se ASL dice che non sussistono le condizioni per la trasferta lo sport si DEVE attenere a tale indicazione!! in un momento così il giudizio dell’ASL viene prima di qualsiasi giudice sportivo … e i fatti di adesso, 10 giorni dopo lo dimostrano perchè dal 4 ottobre ad ora la curva dei contaggi ha dato ragione alle preoccupazioni dell’ASL

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy