Viola Park, altra tappa fondamentale. Oggi arrivano le prime ruspe

I lavori per la costruzione della nuova casa della Fiorentina procedono spediti

di Redazione VN

Venerdì la posa del primo albero. Oggi, l’arrivo della prima ruspa. E tra 18 mesi, stando alle previsioni, la Fiorentina potrà disputare il primo allenamento all’interno del Viola Park. Questo quanto troviamo scritto nell’edizione odierna de La Nazione. Il sindaco di Bagno a Ripoli. Francesco Casini, è stata una sponda ideale per le ambizioni di Rocco Commisso per andare più fast fast possibile (Leggi le parole del Presidente alla presentazione del Viola Park). Il nuovo centro sportivo, come noto, sorgerà all’interno di un’area di circa 25 ettari, con dieci campi da gioco, una mini arena da 1500 posti, un piccolo stadio da 3mila spettatori per Primavera e Femminile, prati naturali per la prima squadra e un grande padiglione eventi per 400 persone. Un investimento da circa 85 milioni di euro ispirato al modello Totthenam. Un centro sportivo all’avanguardia come quello degli Spurs. Un’area di quasi 30 ettari, con 15 campi da gioco, 2 piscine, 4 palestre e anche due campi indoor, oltre alla stanza per idroterapia e palestra. Il tutto immerso in un’area verde in cui il club ha piantato 150 alberi, con il 10% dell’energia proveniente dal fotovoltaico

Rocco ad empoli a seguire la Primavera. A fine partita il siparietto sullo stadio con Corsi

Bagno a Ripoli (FI), presentazione e piantumazione del primo ulivo al Viola Park ACF Fiorentina 2021-02-05 © Massimo Sestini
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy