Thereau, il leader essenziale. Dopo Vieri e Toni 2 tocca a lui

E’ bastato essere fuori per un paio di gare (con Crotone e Roma, due ko) ed ecco che la sua centralità è diventata evidente

di Redazione VN

Focus su Cyril Thereau sulle pagine di Stadio oggi in edicola. Può succedere anche per la terza volta: un “vecchio attaccante” che aiuta la Fiorentina. Prima Bobo Vieri, poi Toni 2, quello tornato dalle dune del deserto pronto a rimettersi in discussione. E ora tocca a lui, il francese che è diventato viola dopo che per anni il suo nome era rimbalzato sul mercato. E come è arrivato si è letteralmente impossessato della maglia, divenendo l’“Essenziale”. E’ bastato essere fuori per un paio di gare (con Crotone e Roma, due ko) ed ecco che la sua centralità è diventata evidente. Con lui in campo tutto appare meno complicato. Per la squadra, ma anche per i singoli, specialmente i giovani ed acerbi campioni viola, da Giovanni Simeone a Federico Chiesa.

E’ indiscutibile che il francese stia dentro la squadra in modo sempre più stretto, come d’altra parte ha fatto ovunque. Basta vedere i numeri: Thereau, in caso di gol alla Spal, diventerebbe il primo giocatore della stagione 2017-18 a segnare due gol alla stessa squadra con due maglie diverse. E’ successo con l’Udinese prima del passaggio alla Fiorentina (gara persa per 3-2), con una rete per dirsi addio. E ora il francese sta stringendo i denti per cercare di essere presente e ripetersi. Un… killer per tutte le stagioni e tutti gli avversari. Segna magari con cifre non rotonde da scalare la classifica cannonieri (comunque in doppia cifra in campionato nelle ultime tre stagioni consecutive), ma ha fin qui marcato a tutti. Mancava il Benevento, ma ci ha pensato qualche settimana fa.

Violanews consiglia

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. emilio - 3 anni fa

    DOPO VIERI E TONI… VIA NON BESTEMMIAMO …..!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy