“Nessuno meglio di me”? Dieci presidenti che hanno fatto meglio di Commisso al primo anno

“Nessuno meglio di me”? Dieci presidenti che hanno fatto meglio di Commisso al primo anno

Il dato storico

di Redazione VN
Commisso

“Nessuno ha fatto meglio di me al primo anno”. Parola di Rocco Commisso (RILEGGI LE SUE DICHIARAZIONI). In realtà no: La Nazione precisa che Rocco è il sedicesimo presidente della Fiorentina in carica per almeno una stagione completa in Serie A, e fra questi 16, ben dieci hanno fatto effettivamente meglio nella loro prima stagione. Enrico Longinotti piazzò la Fiorentina 1961-62 al terzo posto, Ridolfi nel ’32 e Baglini nel ’66 al quarto. Anche Andrea Della Valle ha ottenuto un grande risultato, ossia il quarto posto 2005-2006, che però poi diventò nono in seguito allo scandalo di Calciopoli. Meglio di Commisso alla prima esperienza hanno fatto poi Pontello (quinto, ‘81), Ugolini (sesto, ‘72), Befani (settimo, ‘53), Melloni (settimo, ‘79) e Righetti (settimo, ‘89), e Picchi (ottavo, ’43). Decimi come Commisso hanno chiuso Antonini, Baretti e Vittorio Cecchi Gori rispettivamente nel ’49, nell”87 e nel ’95.
-> LEGGI ANCHE: Fiorentina, che disastro al “Franchi”. Stabilito un altro record casalingo negativo

37 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. alexfi80 - 2 mesi fa

    Ma siete un sito pro o contro la Fiorentina??
    Ma voi avete mai letto su tuttosport un articolo che dice “no presidente gli scudetti sono due in meno di quelli che dice”??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Slipperman1967 - 2 mesi fa

    Poi succede come quando c’è la ressa in duomo per le 40 ore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Claudio50 - 2 mesi fa

    Il calcio di adesso non e’ paragonabile al calcio di tanti anni fa per cui non si puo’ fare paragoni. Il calcio con le televisioni e i procuratori e tutta un’altra storia, che purtroppo ci penalizza fortemente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. SoloLaViola - 2 mesi fa

    E’ chiaro che stesse parlando della storia contemporanea e non solo dei presidenti passati della Fiorentina, inutile che andiate a vedere i dati relativi alla preistoria calcistica, epoche in cui il calcio era tutta un’altra cosa, non c’era il FPF, giravano cifre normali, non c’era una globalizzazione così estrema e ci si basava molto di più sul mercato nazionale, in molti casi riportati da voi addirittura i 2 punti a vittoria… paragoni inutili e fuorvianti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 2 mesi fa

      Scusi ma come fa a dire che è chiaro se il discorso di Commisso è stato in valore assoluto e non relativo? Ripeto vogliamo tutti bene a Rocco ma dovrebbe evitare di scivolare sulla buccia di una banana.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Daenerys Targaryen - 2 mesi fa

    Quello che mi sento di dire è che al di là di certe dichiarazioni molto giuste altre invece molto discutibili perchè non è un padreterno ma si considera tale, il paragone con sassuolo e bologna mi ha lasciato di stucco. Paragonare la nostra storia, il nostro appeal e la nostra piazza a queste mi pare quasi un’offesa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. andrea - 2 mesi fa

    Rocco ha attaccato i giornalisti, soprattutto uno, la classe più corporativista di ogni genere di lavoro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 2 mesi fa

      Ti sei dimenticato di dire POCO COMPETENTE!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. andrea - 2 mesi fa

    E il resto è preistoria. Spero tanto faccia lo stadio a Campi e vi tolga quella presunzione di superiorità. Firenze è ferma al 1500, il mondo no
    Piana compresa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. andrea - 2 mesi fa

    Della Valle ha iniziato dalla c2, che ci fosse il fratello poco cambia, la proprietà fu la stessa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Dr.Rustico - 2 mesi fa

    Estrapolare una frase in questo modo o è incompetenza o malafede. Nella conferenza stampa lui ha fatto chiaramente un confronto con i presidenti recenti e il discorso era collegato a investimenti e fair play finanziario. E comunque i Della Valle sono arrivati al 16° posto al primo anno in serie A, quindi abbiamo anche problemi con l’italiano. Ma il problema con la lingua non l’ha Commisso (che sarebbe anche giustificato). Cosa stiamo cercando di fare? Abbiamo semplicemente bisogno di visualizzazioni o c’è anche altro dietro?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 2 mesi fa

      Non accetto assolutamente che lei scriva di malafede questi sono dati oggettivi alla portata di chiunque e con tutto il bene che vogliamo, me compreso, a Rocco Commisso forse in questo caso poteva stare più attento a dire certe cose. Non ha parlato di presidenti recenti ma solo di presidenti al primo anno e purtroppo la storia non gli dà ragione. Quanto poi e della Valle lei sta commettendo l’errore di giudicare il primo anno di serie A e non il primo anno di presidenza dei vari presidenti che si sono succeduti alla guida della Fiorentina gestita dai fratelli marchigiani

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Dr.Rustico - 2 mesi fa

        Non ha parlato di Presidenti recenti? Ha parlato SOLO di presidenti recenti! Ha fatto il paragone con le ATTUALI proprietà di QUESTO campionato. Non hai mai detto “sono il miglior presidente della storia della Fiorentina!”. Ha fatto un analisi di tutte le altre società citando: L’Atalanta di Antonio Percassi, La Lazio di Lotito, il Napoli di De Laurentiis, il Bologna di Joey Saputo, il Torino di Cairo, etc… Tutti gli ATTUALI presidenti.

        Probabilmente chi ha scritto l’articolo ha sentito solo l’ultima frase e non ha capito bene il concetto. Spero che sia così.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Puerto Rico Viola - 2 mesi fa

      Polemica davvero inutile, chi ha sentito le dichiarazioni ha capito che lui per presidenti intendeva nuovi proprietari (quindi inutile citare ADV nel 2006), e dagli esempi citati pare ovvio che intendeva presidenti recenti del calcio moderno degli ultimi 20 anni (Inutile stare a citare presidenti degli anni 30). Anche se i dati saranno veri, sembra che avete frainteso apposta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ilRegistrato - 2 mesi fa

        Se intendeva nuovi proprietari ce ne sono ben otto che hanno fatto meglio di lui al primo anno (nove se si considera i DV in C 2). A Rocco ha dato alla testa il lockdown e si è dimenticato che la Fiorentina è la quinta società calcistica italiana per risultati storici. È stato chiaramente uno scivolone, prendiamone atto e andiamo avanti. Ora c’è da fare la squadra per la stagione ventura e servono poche chiacchiere e molto lavoro e soprattutto efficace (Pradè prendi nota).

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. ilRegistrato - 2 mesi fa

      Rocco Commisso è evidentemente andato lungo nell’ultima intervista. Le attenuanti ci sono, essere costretto a rimanere a New York gli ha fatto perdere chiaramente contatto con la realtà del tifo e con la storia di una società calcistica che si chiama Fiorentina. L’elogio del decimo posto è francamente patetico, meglio per Rocco e i suoi dirigenti pensare a lavorare per metter su una buona squadra che quest’anno deve avere il quinto posto come obiettivo sportivo invece di fare troppe chiacchiere. Se Rocco fa una squadra competitiva noi tifosi ci dimenticheremo di quest’intervista altrimenti potrebbe essere la prima piccola crepa fra nuova proprietà e tifosi. Non mi pare che Commisso sia ancora totalmente dentro le dinamiche del calcio italiano, dopo un anno credo che faccia bene a colmare questo gap quanto prima.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. andrea - 2 mesi fa

      Lasciando Nardella con il cerino in mano ha richiamato al fronte le truppe cammellate di una0 certa parte della politica fiorentina. Palazzo vecchio ha cari amici pronti a brandire la penna a un piccolo cenno di mano. C’è un problema reale in questa città, di libertà di opinione e stampa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Ammazzalavecchiacolgas - 2 mesi fa

    Ah, perché Commisso ragionava del ruolo di presidente (comprese soluzioni interne tipo Andrea Della Valle o Vittorio Cecchi Gori) e non di nuovo proprietario? No, perché dai nomi che aveva fatto pare proprio che intendesse nuovo patron.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Barsineee - 2 mesi fa

    Ohhh siamo tornati a commentare. Bello. Stavo per chiedere a Nicco e a User1920… Come avessero fatto a commentare con i momenti chiusi per gli utenti. Ah ho provato pure a loggarmi da wp-admin e toh Nicco è un utente riconosciuto … Ahahah redazione vi fate i commenti sui post e vi fate beccare così facilmente? Ah bloccate il messaggio as usual!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 2 mesi fa

      Caro mio è proprio su una strada sbagliata. Durante lo stop abbiamo ricevuto 4 commenti forse scritti in momenti particolari in cui i tecnici avevano aperto per minuti per provare. Sono stati scritti da lettori che non hanno niente a che vedere con la redazione. A leggere queste elucubrazioni mi viene proprio da ridere, ma è mai possibile che ci sia in Italia sempre qualcuno che pensa di Voler leggere dietro le quinte?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsineee - 2 mesi fa

        Perché direttore sarebbe strano che un Nicco sia un utente della redazione. A lei viene da ridere a me viene in mente che a volte il no commenti sarebbe più adeguato. Ah vorrei farle notare che i due utenti hanno avuto la fortuna di commentare in momenti diversi … Che fortuna eh?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Saverio Pestuggia - 2 mesi fa

          Guardi lei può pensare quello che vuole ci mancherebbe, ma io sono tranquillissimo e so di essere dalla parte della ragione ovvero che nessuno dei due lettori sia un redattore. Mi viene da sorridere a pensare che una persona come lei che spesso fa discorsi con Maggior spessore vada a pensare una cosa del genere. Comunque contento lei…. Mi stia bene

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. andre60 - 2 mesi fa

    Qualcuno fraintende sapendo di saperlo Rocco si riferisce alla storia recente o recentissima e non solo della Fiorentina. Ma questi articolicchi sono tipici di chi fa giornalismo e vive sulle dispute e la creazione di fazioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 2 mesi fa

      Rocco avrebbe fatto bene a non dire niente di tutTo questo Oppure a specificare a cosa si stava riferendo e invece ha lanciato un discorso che purtroppo è negato dalla storia della Fiorentina.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bianco - 2 mesi fa

        Caro direttore al di là dei piazzamenti della storia di tutti i presidenti vorrei x cortesia che mi rispondesse con tutta onestà non crede che la nazione ultimamente dia troppo contro Rocco scrivendo anche notizie sul calciomercato fuorvianti dando in partenza quasi tutti i migliori verso il Milan Napoli Juve Inter ecc..la ringrazio

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Saverio Pestuggia - 2 mesi fa

          Assolutamente non vedo perché si debba pensare una cosa del genere, quanto al calciomercato i colleghi auranno delle notizie di possibili trattatatier che poi non vuol dire che vengano venduti tutti, ma che non siano invendibili quello sì

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. SoloLaViola - 2 mesi fa

        Ma secondo te fa paragoni con i presidenti degli anni 50-60-70? Ma di che stiamo parlando? Lui vive nel presente e giustamente il paragone lo fa con la storia contemporanea, non di quanto la tv era in bianco e nero e i calzoncini arrivavano alle ascelle.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Lopong - 2 mesi fa

    è un dato statistico niente più, se uno nella sua posizione dice delle cose sarebbe bene prima verificasse, non mi sembra difficile da capire. Alla luce dei fatti temo che la situazione sia la seguente:
    – si è informato poco sulla storia della Fiorentina
    – si è informato poco sulla situazione politica ed “ambientale” italiana e fiorentina
    – lo hanno mal consigliato (illuso) o gli hanno nascosto diverse cose
    – si fida di collaboratori o poco professionali o che tirano acqua al proprio mulino e poco alla causa Viola.
    Tutto questo molto strano per un imprenditore come lui, ma gli imprenditori americani non sono come quelli italiani (molto più accorti e smaliziati) operano in un contesto completamente diverso.
    Ultima considerazione. Ha senso che i giocatori li scelgano soltanto Pradè e Barone? Far fare questo mestiere ad un certo Giancarlo no eh? Forse ci capisce un pò di più dei due.
    Rocco dice dopo solo un anno quello che i DV hanno detto chiaramente dopo 14/15 anni, durante i quali però ci siamo anche divertiti, e molto direi. Forse qualcuno se ne è dimenticato un pò troppo presto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. 29agosto1926 - 2 mesi fa

    Purtroppo sembra che Rocco non sia criticabile da nessuno, giornalisti, tifosi, addetti ai lavori. Sembra che quest’uomo tutto quello che dice, tutto quello che fa e non fa non sia contestabile, se lo fai come minimo ti rispondono che sei il solito leccavalle come se si potesse ritornare nel tempo o se la competizione non sia sui campi di calcio ma sull’avevo detto.
    Rocco ha i suoi meriti (tanti) e anche tanti demeriti (pochi) e se qualcuno lo critica lo fa, giusto o meno che sia,per le stesse dichiarazioni che lui ha fatto quando si è presentato.
    Mettiamoci l’inesperienza, mettiamoci la non conoscenza dell’Italia e della sua burocrazia mettiamoci tutto quello che volete ma una persona facoltosa, intelligente, che sa quali sono i movimenti da fare PRIMA si informa e poi dice e, eventualmente, fa le cose.
    Assurdo che la storia Mercafir venga fuori dopo tantissimo tempo con la sorpresa che ci sono da pagare costi non previsti. Credo che l’entourage di Rocco abbia dei bei professionisti che sappiano bene come funzionano le cose.
    Come è stato assurdo confermare un allenatore scelto da altri, un DS che senza Macia è come uno senza gambe e un DG che pur essendo uomo di fiducia aveva sentito parlare di calcio una volta nella vita.
    Dobbiamo abbonare queste responsabilità? Va bene facciamolo, E’ ROCCO!
    Poi viene e mi dice che Amrabat lo ha scelto lui, che se gli altri non sono buoni non è sua responsabilità (ma guarda Rocco che tu sei il Presidente ed hai sempre delle responsabilità nel bene e nel male), poi dice che Iachini lo ha confermato lui mentre la parte tecnica spingeva per sostituirlo.
    Alla fine ci dice che non è scemo (anche questo ripetersi e ripetere che non è scemo fa pensare a quei bambini dell’asilo che vengono etichettati come “scemi” e se lo portano dietro tutta la vita salvo cercare di scrollarsi di dosso l’epiteto a suon di dichiarazioni che non lo sono) e che non butta via i soldi.
    Ci dice anche che ha fatto meglio di tutti anche dell’Atalanta che ci ha messo 5 anni ad arrivare dov’è. (Si guardi la rosa dell’Atalanta quando era in Serie B e la confronti con quella che ha trovato lui).
    Insomma….. sono errori di gioventù? Speriamo ma qualcosa comincia a scricchiolare e se ne sono accorti tutti anche quelli che fino ad oggi firmavano incondizionatamente tutto quello che diceva.
    Avevamo detto che la scelta dell’allenatore ci avrebbe preannunciato a cosa andavano incontro. L’allenatore è stato scelto.
    Avevamo detto che dal mercato avremmo capito le ambizioni della società e aspetteremo la fine del mercato ma a tutt’oggi abbiamo “le spine” Chiesa e Milenkovic (chi glielo fa fare di rinnovare?) e si parla solo di cessioni.
    Abituati a non vincere niente da innumerevoli anni siamo pazienti e aspettiamo di vedere ma per favore Rocco non venirci a raccontare tante novelle, anche noi non siamo scemi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daenerys Targaryen - 2 mesi fa

      Aggiungerei una cosa a quello che hai detto e che mi trova d’accordo. Ma quando TUTTI criticavamo Corvino & C., appellandolo di incompetente, ecc. TUTTI abbiamo dato la colpa ai padroni della Fiorentina perchè erano loro che sceglievano e pagavano i loro collaboratori. Qualcuno dovrebbe spiegarmi, per quale motivo non vale per Commisso?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. dallapadella - 2 mesi fa

    Tutte pippe…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. daviola2_284 - 2 mesi fa

    Bene Bravi, La Nazione ha fatto una puntualizzazione che io onestamente da lettore non sentivo necessaria, ma non mi sento neppure di dire che non è giusto farla. Sarebbe carino vedere quante cose errate scrivono lor per esempio con riferimento al mercato. Aiutiamo quest’uomo non gli tiriamo alle gambe, datemi retta cari Giornalisti, ne va del bene della Fiorentina in primis e forse anche della vostra città.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dr.Rustico - 2 mesi fa

      E comunque quando fai una precisazione devi essere ancora più preciso: I Della Valle al primo anno di serie A si sono piazzati al 16° posto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. CIRANO - 2 mesi fa

    Ragazzi, pur di trovare peli nell’uovo andate a scovare Presidenti dell’era Paleolitica. Rocco ha fatto principalmente paragoni con gli attuali proprietari di squadre di Serie A. Cosa c’entrano gli anni ’60?
    Ma vaia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. folder - 2 mesi fa

    Allora: quando si vuol fare una dichiarazione tipo quella in oggetto:ci si pensa;ci si ripensa;ci si pensa un’altra volta e poi un se ne fa di nulla:onde evitare figure barbine!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. simuan - 2 mesi fa

      …trovare un modo per rendere “digeribile” una stagione cosi’ e’ complesso…ci vuole una bella arrampicata sugli specchi e tale e’ stata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Dr.Rustico - 2 mesi fa

      No, ragazzi. Il discorso che ha fatto lui era corretto. E’ questo articolo che gli mette in bocca parole non sua.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy