Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

Repubblica

Nervi tesi a Firenze per le questioni fuori campo. E con Vlahovic è frattura

Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images

Lo spogliatoio Viola vive ore difficili

Redazione VN

Non è passata sotto silenzio la contestazione che i tifosi Viola hanno riservato a Dusan Vlahovic dopo il match con il Venezia. Le parole di De Sinopoli, poi, hanno certificato che la frattura della piazza col serbo è reale e certificata. Ciò che è andato in scena a Venezia, però, ha mostrato alcuni indizi che testimoniano come nello spogliatoio Viola non si vivano giorni serenissimi. A partire da Bonaventura che riprende Sottil. O "un po’ come quando, a due minuti dalla fine, Italiano invocava il lancio lungo, ma prima Igor poi Milenkovic hanno scaricato il pallone per Benassi perdendo secondi preziosi e lasciando al terzino l’onere di calciare l’ultimo assalto. Sintomo di poca coesione e di voler scaricare ad altri situazioni poco felici". Questo il pensiero di Repubblica Firenze in edicola questa mattina.

Per non parlare dei tre cartellini rossi rimediati fin qui dai ragazzi di Italiano. "Un fil rouge che parte da Vlahovic ma che coinvolge lo stesso Milenkovic, Amrabat e altri giocatori apparsi lontani parenti di quelli ammirati fino a prima della sosta". E Italiano avrà perciò il suo bel da fare per recuperare psicologicamente, prima che sui concetti tecnici, la sua Fiorentina. Una squadra apparsa molto diversa rispetto a quella vista nelle primissime uscite stagionali.

 VENICE, ITALY - OCTOBER 18: Head coach of Fiorentina Vincenzo Italiano during the Serie A match between Venezia FC and ACF Fiorentina at Stadio Pier Luigi Penzo on October 18, 2021 in Venice, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)
tutte le notizie di