Kokorin precario di lusso. Ma adesso serve una svolta

Il russo ha poco tempo per convincere la Fiorentina

di Redazione VN
Kokorin

Nell’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport viene dato spazio per i cosiddetti “precari di lusso”. Tra questi calciatori, finiti ai margini delle proprie squadre, c’è anche Aleksandr Kokorin. Il russo non ha finora convinto in Viola e la Fiorentina è piuttosto preoccupata dal suo rendimento. Acquistato con un contratto pluriennale da 2 milioni annui, Aleksandr ha adesso davanti a sé due mesi per tentare di convincere la dirigenza a continuare a puntare su di lui. Capello e Mancini hanno speso buone parole su di lui ed il suo talento è indubbio. Ma, in un momento decisivo come questo, dovrà dare un segnale per dimostrare di meritare la maglia che porta.

Kokorin
GERMOGLI PH: 5 FEBBRAIO 2021
4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Antonio - 2 settimane fa

    secondo me è il fratello di iakovenko…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. batigol222 - 2 settimane fa

    Cosa detta e ridetta, non si potrebbe fare dei contratti a merito?
    La base è 1500 euro al mese, se giochi si comincia a salire. Per guadagnare i milioni (sempre troppi, ma almeno avrebbero un senso) devi giocare bene, anche se per certi giocatori è difficile valutare quantitativamente il rendimento con dei numeri, per esempio un centrocampista o un difensore. Ma non è impossibile comunque, per esempio la partita di milenkovic di ieri sera è stata assurdamente scarsa, 2 errori di marcatura lasca sui due gol del portogallo e l’espulsione.
    Comunque anche senza andare a guardare il rendimento dettagliato che in parte è opinabile, di sicuro non è opinabile la presenza o meno in campo, se uno non gioca mai vedi benaluane o kokorin per ora non può prendere i milioni.
    Certo, se si facesse così i procuratori spingerebbero per mandare i giocatori in campo (con obbligo di essere schierati, vedi i problemi di prandelli) anche in carrozzina, pur di raggiungere gli obiettivi di contratto. E’ uno schifo totale, non se ne esce

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. claudio.viola - 2 settimane fa

    VIA PRADE’! VERGOGNA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. dallapadella - 2 settimane fa

    “Meritare” fa pensare che lui sia un lavativo, in realtà siamo noi dei fessi. Grazie Pradè, grazie Moggi jr..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy