La Nazione

Italiano? Non solo in panchina. La svolta viola, anticipata da Astori

Italiano? Non solo in panchina. La svolta viola, anticipata da Astori

Sette degli undici titolari schierati con lo Spezia sono italiani, il "nucleo italiano" si rafforza, come auspicava Astori nel 2017

Redazione VN

Non è solo il mercato a tingersi di tricolore. Contro lo Spezia la Fiorentina è partita con 7 giocatori italiani nella formazione titolare (Terracciano, Venuti, Biraghi, Bonaventura, Castrovilli, Saponara e Sottil). Una percentuale che non si vedeva addirittura dal 2012. Una scelta in linea con la politica che ha orientato le scelte del settore giovanile, che si è drasticamente italianizzato.

La Nazione si occupa del tema, richiamando un'intervista realizzata con l'eterno capitano viola, Davide Astori. Era il febbraio del 2017 ed un passaggio si concentrava sul "nucleo italiano", necessario per creare un’identità solida. «Certe volte sono stato l’unico italiano in campo. Mi fa piacere che un po’ cambi la tendenza. Non certo per motivi razziali, chiamiamoli così: credo che una base di giocatori che parla la stessa lingua e la pensa allo stesso modo sia necessaria per ottenere buoni risultati» - diceva Davide.

tutte le notizie di