Il Toro vuol fare la spesa a Firenze: ha il sì di Kouame e punta altri due viola

Ai granata interessano molto pure Igor e Duncan

di Redazione VN

Christian Kouame ha detto sì al Torino: così Tuttosport apre le proprie pagine sulla formazione granata, scatenata sul mercato. Il club di Urbano Cairo, così come la Fiorentina, vuole uscire quanto prima dai bassifondi della classifica e cercherà di rinforzare pesantemente la rosa a disposizione di Marco Giampaolo. Ed il d.s. Vagnati guarda a Firenze. Non solo pensando all’attaccante ex-Genoa, per il quale ci sarebbe già una base di accordo con i gigliati (prestito con riscatto obbligato a 16 milioni, ma la Fiorentina per il momento ha preso tempo) ma anche ad Alfred Duncan e Igor. Se per il centrocampista non c’è la chiusura da Pradè, molto probabilmente sarà dura per il Torino strappargli il difensore brasiliano, diventato ormai un titolare per Prandelli. Il quotidiano torinese parla anche di un interesse di Verona, Marsiglia, Crystal Palace e Lokomotiv Mosca per Kouame e di Genoa e Samp per Duncan.

GERMOGLI PH: 3 GENNAIO 2021 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI SERIE A FIORENTINA VS BOLOGNA NELLA FOTO KOUAME
9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. dallapadella - 1 settimana fa

    Igor lo terrei, è uno dei pochi acquisti sensati soprattutto se giocando acquisisce fiducia nella fase propositiva.
    Kouamè a 16 sicuri lo darei, non possiamo tenere tutti perchè hanno avuto poco spazio o perchè rinforzeremmo altre squadre e vedere intanto marcire il loro valore o l’atmosfera interna.
    Purtroppo quando ruoti 3 allenatori e hai le idee confuse si creano questi danni ma adesso non hai alternative a supportare il Pranda e sfoltire il manicomio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. folder - 1 settimana fa

    Vedete:il problema è uno solo.Tutte le squadre della dimensione della Fiorentina,e qualcuna anche più grande(tipo il Milan ed il Napoli),hanno una squadra di scouting più o meno valida.La Fiorentina è l’UNICA squadra di serie A che fa mercato tramite le sole offerte dei procuratori e questo porta a fare scelte,le più volte sbagliate,e a pagare,tra cartellino;contratto e commissioni
    cifre spropositate rispetto al valore dei giocatori presi.Se ci si mette dentro che,poi,sia Pradé che Angeloni(quello dell'”affaire Mammana”)non sono certo due aquile e conoscono i giocatori solo di squadre già “frequentate(per Pradé solo Roma;Samp e Udinese)ecco che l’acquisto di un giocatore “estgerno” a queste realtà diventa improbo e la maggior parte delle volte si comprano fischi per fiaschi a cifre improponibili per qualsiasi competente operatore di mercato.In ogni società si cerca di seguire una certa progettualità;da noi le uniche cose seguite sono: l’età dei giocatori(se hanno meno di 30 anni un si vogliono)e l’occasione; così che, succede,che non vai a fare l’acquisto mirato(e non importa quanto costa,vedi il Milan che,dovendo rinforzare la difesa,va a cercare un difensore pagandolo 15 milioni+ bonus)ma prendi quello,he a minor costo,offre il mercato.Si spiega così che,mentre Prandelli dice che verranno fatti acquisti organici per il 352,le “volpi” del mercato viola vorrebbero prendere Malcuit,un terzino,che con il 352 ci incastra come il cavolo a Merenda(tipo Callejon)!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. jackfi1 - 1 settimana fa

    Tutto dipende da quali intenzioni si hanno. Se vendere Duncan e Kouame mi porta a fare acquisti mirati a rinforzare i titolari e non a prendere riserve o ragazzini che devono adattarsi al nostro calcio sono più che favorevole alla cessione, altrimenti teniamoli o cediamoli a squadre che non ci possono impensierire (avevo letto di Duncan all’Inter). Da noi Kouame sta in panchina ma al Toro fa la spalla di Belotti e giocando con continuità sicuramente porterebbe un apporto superiore a quello che ad oggi gli portano Verdi e Zaza. Lo stesso discorso vale per Duncan. Lo stesso Cutrone, se dobbiamo cederlo al Benevento dove sicuramente fa il titolare al posto di Lapadula tanto vale tenerlo in panchina. Mettiamo davanti il bene della squadra piuttosto che quello dei singoli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Etrusco - 1 settimana fa

    Kouamè ce lo porto io a Torino, Igor rimane dove è, Duncan fosse costato 5 mln non sarebbe stata da discutere la sua permanenza in Viola ma siccome Pradè lo ha strapagato è giusto pareggiare almeno il conto e con quei soldi trovare giocatori più utili alla causa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Wonder Channel www.wonderchannel.it - 1 settimana fa

    Vendere al miglior offerente, anche se per me, kouame è più forte di vlahovic. Igor non si tocca, è fortissimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. claudio.viola - 1 settimana fa

    Igor no. Kouamè si. Duncan da valutare bene perché è l’unico insieme ad Amrabat con fisico nel centrocampo viola e l’unico capace di tirare da fuori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Jacob Arjouni - 1 settimana fa

      Se Kouamè non è contento è bene che se ne vada, ma ho la sensazione che ce ne pentiremo amaramente.
      Spero ovviamente che tu abbia ragione e io torto
      SFV

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Cosimo de' Medici - 1 settimana fa

        Anche io credo che Kouamè diventerà più forte di Eto’o, Drogba e Pelé.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. 29agosto1926 - 1 settimana fa

          UNA SOCIETà CHE VUOLE CRESCERE MANDA KOUAME IN PRESTITO NON LO VENDE.

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy