Iachini appeso ad un filo. E Montella aspetta. Tutti i nomi per il cambio in panchina

Si va da Aquilani a Sarri e Prandelli, la Fiorentina sfoglia la margherita e cerca il sostituto del tecnico ascolano, ormai ad un passo dall’addio

di Redazione VN
Commisso

Sulle pagine sportive de La Nazione viene approfondita la delicata situazione in casa Fiorentina. Secondo il quotidiano, Iachini è a galleggio in una terra di mezzo in cui (per ora) è sempre l’allenatore della Fiorentina. Dopo un lunedì fitto di confronti e telefonate – molte in arrivo da New York – c’è una soluzione che parte in vantaggio sulle altre: Montella è ancora sotto contratto fino a giugno 2021 e niente vieterebbe a Commisso di richiamarlo. Situazione in evoluzione e da monitorare. A prescindere dal sostituto, Iachini è in bilico e le possibilità che la sua posizione migliori sono poche. Pesa l’atteggiamento ripetuto della squadra e lo scarso rendimento dei singoli.

Il parere dei giocatori è stato ascoltato dai dirigenti, che a Roma hanno assistito a una resa quasi completa nonostante i cambi di strategia che hanno innescato soprattutto disorientamento (anche tra i giocatori), esattamente come le parole pronunciate da Iachini dopo la partita. Ma per ora si va avanti così – questa è più o meno la linea ufficiosa – anche perché dopo la partita di Parma ci sarà la sosta di campionato e il club potrà prendere una decisione più lucida. E poi? Aquilani traghettatore è una possibilità, in attesa di un allenatore che possa aprire un ciclo ambizioso. Sarri (che deve ancora liberarsi dalla Juve) ma non entra in corsa, e in ogni caso pretenderebbe garanzie tecniche di alto livello. Fra gli allenatori liberi ci sono Prandelli, D’Aversa e Ballardini, ma nel frullatore di nomi sono finiti anche Mazzarri e Montella.

Iachini
(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. CalcioFanto - 4 settimane fa

    Se prendiamo Montella è soltanto per una squallida questione di soldi, dato che è ancora a libro paga.
    Ma con tutti i disastri che ha fatto, come si fa anche solo a pensarlo??

    In questo momento ci vuole un allenatore con le p***e, che abbia esperienza e soprattutto che porti professionalità e dedizione al lavoro e alla maglia viola.

    Lasciando stare Sarri, in questo momento il nome più spendibile credo sia quello di Mazzarri.
    Cresciuto calcisticamente con il viola addosso e allenatore sinonimo di garanzia.
    Se uno va a vedere la sua carriera, ovunque ha fatto bene, comprese le esperienze che in molti gli hanno detratto come Inter e Torino: il tempo gli ha dato ragione, ha fatto miracoli anche lì oltre a quelli che tutti gli riconoscono.
    E ricordo il suo Torino dei 63 punti, mi piaceva molto: modulo dinamico e squadra molto aggressiva, magari a vedere una Fiorentina così..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. BVLGARO - 4 settimane fa

    ci vuole uno pratico, dopo anni di esperimenti. L’unico allenatore che ha dato un verso alla Fiorentina in questo millennio è stato Prandelli e in parte Paulo Sousa che per un girone ci ha fatto godere come ai tempi di Trapattoni, poi anche lui si è perso e non ha sfruttato i vantaggi della gestione Montella. (lo stesso Montella aveva una squadra da Champions e ha miseramente fallito con un organico eccezionale).

    Per questo c’è da chiedere a Commisso uno pratico che abbia allenato anche all’estero e sa capire la partita. Sarri è il numero uno, scegliere meglio di lui è impossibile. Mazzarri è l’esempio della praticità ma non si vedrà il bel gioco, cmq è uno che a Firenze potrebbe anche finire per essere amato moltissimo. Nel piatto metto anche Dan Petrescu, redazione… Questo nome non è da buttare. Seguo il calcio romeno da anni e questo ha il piglio del grande allenatore. Vince un campionato in Romania con la sconosciuta Unirea Urziceni poi vince la Prima Liga di Russia con Kuban Krasnodar che non era favorita. Poi Coppa di Romania con una banda di raccattati (ASA Târgu Mureș). Infine 3 scudetti con il Cfr Cluj che da una squadra normale ha plasmato in una compagine imbattibile, battendo anche la Lazio in Europa League e mostrando compattezza, ordine e praticità. Questo ci serve: Sarri, Mazzarri o Petrescu! Forza Viola e una buona giornata a tutti specialmente a IG e 1926

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Larry_Smith - 4 settimane fa

    Se non vogliono prendere un terzo allenatore piuttosto che riprendere quel fallito di Montella meglio tenersi Iachini. Però va commissariato da Antognoni o affiancato da Aquilani. E’ andato in confusione totale, non capisce le partite né le qualità dei giocatori a disposizione. Occorre rimetterlo sui binari giusti con l’aiuto di qualcuno che ci capisca di calcio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Melo69 - 4 settimane fa

    Forza Rocco, poni rimedio al tuo errore ed esonera Iachini. Non vorrei facesse punti a Parma e con ciò allunghiamo l’agonia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Aliseo - 4 settimane fa

      Hai ragione perché se non viene esonerato oggi im caso di vittoria con il Prrma in esonero non sarebbe capibile.
      Comunque se non viene esonerato ora ci penseranno i calciatori a perdere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. alezar_2526350 - 4 settimane fa

    Mio Dio, Ballardini? E c’è chi dice triste a Montella !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. peponio - 4 settimane fa

    è Prandelli la figura più adatta in questo momento

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Staffa - 4 settimane fa

    piu che altro c’è da chiedersi…Commisso è disposto a puntare su un allenatore “vincente” e definitivo per giugno?
    se la risposta è si, allora secondo me vanno bene tutti, me e voi compresi, la squadra è piu forte dell’anno scorso, e se messa in campo con criterio e nei proprio nuoli, sicuramente non può andare peggio di così.

    se la risposta è no, allora è un casino perche se mandi via iachini devi trovare il meno peggio che c’è sulla piazza, creando cmq malumori tra la dirigenza, visto che cmq sembra che pradè e barone avessero già l’accordo con juric.

    di cuore dico prandelli, ma poi sarebbe un dispiacere mandarlo via…ma poi per chi..sarri???

    ma davvero?…ovviamente mi piacerebbe..ma come si dice, tra il dire e il fare, c’è di mezzo…e il.

    concordo però con l’amico jack qui sotto, anche io mi chiedo come mai Sarri stia accelerando la rescissione con la juve, rinunciando a dei bei soldoni se non avesse già una mezza parola con qualcuno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Nicco - 4 settimane fa

    Prandeli fino a giugno , credo che accetterebbe e anche a cifre basse, nn sarà contento ma penso che per Firenze possa anche valutare una soluzione a tempo, e sicuramente nn farà peggio di Iachini , conosce la squadra perché vede tutte le partite e sentendolo ieri alla radio mi sembra anche che abbia le idee chiare su come farla giocare, contratto di sei mesi con opzione in caso di arrivo al sesto posto ( quasi impossibile) ripresentare iachini sabato a Parma sarebbe un altro errore clamoroso, e oltre tutto perderebbero anche la faccia, con che coraggio ci verrebbero a dire che Iachini nn è mai stato in discussione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. jackfi1 - 4 settimane fa

    Allora Sarri é un benefattore perché se non ha già una mezza offerta (non dico per forza nostra) non vedo il motivo di andare a trattare ora la buonuscita con la juve.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. claudio.viola - 4 settimane fa

    Uuuuunnn Peppo… si dondolava… Sopra il filo di una ragnatela… E ritenendo il gioco molto bello… Andò aaa chiamare uuuunnn altro Peppo…
    Duuuuuuie Peppo si dondolavano…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Londra viola - 4 settimane fa

    Purtroppo dobbiamo prendere un allenatore traghettatore perché al momento i nomi importanti non verranno. La miglior soluzione perché in scadenza nel 2021 è Montella anche perché altri allenatori fino a giugno non ti vengono, e cosi possiamo ripartire l’anno prossimo con un nuovo allenatore e quindi programmazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jackfi1 - 4 settimane fa

      Ci sono squadre come il Genoa che ogni anno a metà cambiano allenatore facendo contratti di 6 mesi. Solo qui non si riesce a fare la stessa cosa. Lo stesso Iachini ha fatto più carriera da traghettatore che da allenatore confermato, firmando spesso contratti da pochi mesi. Però alla fiorentina é riuscito a tirar via un contratto da un anno e mezzo. Mi viene da chiedermi se allora si tratti di incapacità dei nostri manager se nessuno firma per 6 mesi da traghettatore.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. claudio.viola - 4 settimane fa

      Sai con che entusiasmo tornerebbe… Questa squadra ha già il morale sotto i piedi e la paura di giocare. Se ci mettiamo a richiamare uno che ha fallito malamente lo scorso anno (e nelle tre occasioni precedenti) e che è stato cacciato per evitare una serie B sicura sai che stimoli… Poi in serie B Sarri forse non viene

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. giusetex7_9905901 - 4 settimane fa

        Fallito malamente con la squadra che aveva? Ci siamo salvati per via del covid, le squadre camminavano. Iachini fino al Lecce aveva fatto meno punti di Montella seppur con gli innesti di gennaio. A Siviglia ha raggiunto i quarti di Champions, è il loro miglior risultato europeo. Al Milan era una società in completa rivoluzione. I numeri vanno spiegati, mica solo letti. A Firenze siamo in grado di far passare per brocco uno che ha vinto da calciatore a Roma con le pressioni che ci sono, che ha giocato con fior fiori di campioni. Da noi ha gestito Rossi, Gomez, Salah, Cuadrado ecc. e li ha fatti rendere al meglio. Non proprio dei brocchi. Certo che se poi lo fai giocare con Boateng e Pedro e pretendi pure allora non parlo più. Bruciamo giocatori ed allenatori alla velocità della luce. E poi ci lamentiamo perché siamo ridotti così. Un bel mea culpa, oltre la società, dovrebbero farlo i tifosi a mio parere.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Aliseo - 4 settimane fa

        Invece potrebbe avere più entusiasmo per dimostrare il valore.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Marco Chianti - 4 settimane fa

    Per favore non ci impelaghiamo con un Mazzarri o un Ballardini per una scadenza che vada oltre la fine della presente stagione che a giugno o Sarri o Spalletti saranno raggiungibili e lì si che si può aprire un ciclo serio. Meglio un Montella oggi e un Sarri domani che un Mazzarri oggi e domani date retta…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy