Fiorentina sotto la quota salvezza. L’analisi impietosa: 0,93 punti a partita come il Lecce

Un anno fa i salentini finirono in B con la stessa media punti. Cosa fare per rialzarsi? Il gol manca, ma serve girare almeno a quota 20

di Redazione VN

Dopo la sconfitta esterna contro la Lazio la media punti della Fiorentina è scesa a quota 0,93. 15 punti in 16 partite sono un dato preoccupante ma non ancora irrimediabile: come scrive il Corriere Fiorentino l’allarme rosso non è ancora suonato, anche se per salvarsi alla Fiorentina servirà quel cambio di passo che ancora non c’è stato. Con lo stesso passo, il Lecce nella scorsa stagione è finito terzultimo e dunque retrocesso, ma – sottolinea il quotidiano – il valore dei due organici non è paragonabile. Per girare almeno a 20 al termine del girone d’andata ai viola servono 5 punti tra Cagliari, Crotone (in casa) e Napoli (fuori), numeri che proietterebbero la Fiorentina all’agognata quota-salvezza di 40.

I numeri sotto la gestione Prandelli sono anche peggiori rispetto a quelli di Iachini: 0,77 rispetto all’1,14 del tecnico con il cappellino, frutto di una vittoria, quattro pareggi e altrettante sconfitte negli ultimi due mesi. Altra nota dolente i gol che mancano. Solo Vlahovic si è parzialmente sbloccato – soprattutto su rigore -, per il resto gli attaccanti continuano a fare una fatica immane a trovare la porta. Zero le reti di Ribery, Kouamé avvolto dalle voci di mercato e Callejon ancora troppo ai margini: saranno sei mesi tutt’altro che tranquilli.

Dusan-Vlahovic
Photo by Paolo Bruno/Getty Images
8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. SoloLaViola - 2 settimane fa

    A sapere che arrivava Callejon al posto di Chiesa, avrei preferito si puntasse su Sottil. Almeno è cresciuto in casa ed è giovane. Speriamo bene ragazzi..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Gasgas - 2 settimane fa

    La matematica non è un’opinione… per i nostri dirigenti si. Gran partita, stiamo crescendo, siamo forti, abbiamo 4 registi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Eroe - 2 settimane fa

    Hanno venduto Chiesa Pedro, Cutrone non è stato riscattato Duncan non gioca Kuame forse lo vendono, Lirola non gioca più. Venuti al posto di Chiesa Siamo molto peggio della Fiorentina di Pioli, il quale perlomeno aveva saputo costruire un insieme di uomini. Biraghi scartato dall’Inter è tornato. In squadra abbiamo Ribery (38anni) Callejon Bonaventura Caceres parametri zero over 33. Ho una enorme simpatia per Prandelli ma qualcuno mi dica in cosa siamo migliorati: abbiamo fatto partite in cui non abbiamo preso per l’intera partita lo specchio della porta, vinciamo un bella partita in Coppa Italia con Montiel ed è sparito dai radar, va fuori Ribery e mette Esseryc migliore in campo per lui sigh (in pieno forcing su punizione fa un passaggio indietro di tacco senza guardare che se ci fosse stato Mazzone lo avrebbe preso a pugni altro che Delio Rossi)Amrabat fa una eccellente partita con la Juve nel suo ruolo e ce lo ritroviamo a fare il regista, 9 volte su dieci in quel ruolo da la palla indietro oppure se la fa prendere. Sono d’accordo con Ghibellino i rinforzi dovevano arrivare già ieri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gasgas - 2 settimane fa

      Pienamente d’accordo. È la pura verità.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. simuan - 2 settimane fa

      …disamina perfetta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Ghibellino viola - 2 settimane fa

    Per forza. L’anno scorso è stato complicato, ci siamo salvati con la vittoria di Lecce e con un ottimo finale di stagione (dopo quella partita). Solo che, scelleratamente, la squadra quest’anno è peggiorata. Il problema del gol si è accentuato a causa della partenza dell’unico giocatore forte della Fiorentina (Chiesa) che non è stato sostituito. Speravo che quei soldi, oltre a quelli di Pedro, servissero per avere in mano dal 4 Gennaio un giocatore veramente forte da inserire in squadra e farlo essere il perno del gioco. Belotti, De Paul… a noi serve uno così. Tutto il resto è un ripiego che ripagheremo nelle prossime stagioni (come lo sono duncan, kouame, callejon ecc.). Caro Rocco è arrivato il momento di spendere per un giocatore, non solo con stipendi alti, ma cash, comprando qualcuno forte nel pieno della sua maturità calcistica. Tutto ciò che avremo in meno di questo sarà un ripiego è una delusione (almeno per me).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. andrea333 - 2 settimane fa

    La situazione è seria i numeri non mentono mai. Inoltre l’unica vittoria della gestione Prandelli è stata ottenuta contro una squadra in 10 per circa 80 minuti. I rinforzi sono necessari non possiamo affrontare la lotta salvezza con un solo centravanti e per giunta molto giovane. Mi aspettavo che a questo punto la Fiorentina avesse già annunciato 2 o 3 rinforzi, invece niente. I nostri dirigenti sono degli incapaci che non si rendono conto della scarsezza di questa rosa e lo abbiamo sentito anche nelle dichiarazioni dopo la sconfitta contro la Lazio. Basterebbe rinforzarci e ci salveremmo tranquillamente perché ci sono squadre molto scarse in lotta per la salvezza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Sblinda - 2 settimane fa

    Intanto ci andiamo con un solo attaccante di ruolo, nessun cambio per Ribery e in panchina nessuno che possa strappare e cambiare la partita.
    Dovevano già essere arrivati due giocatori per coprire le evidenti lacune di costruzione. Invece rischiamo di perdere anche con il Cagliari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy