Ferrara scrive: “In questi giorni si ipotizza il ritorno di Andrea Della Valle. Un nuovo inizio?”

Andrea Della Valle potrebbe ritornare, per un nuovo inizio: “magari non dalla neve di Gubbio”

di Redazione VN

“In questi giorni di nulla si ipotizza velatamente un possibile ritorno di Adv – scrive Benedetto Ferrara sull’edizione odierna de La Repubblica – e già questo dovrebbe farci riflettere su come stiamo messi. Il passo indietro del Della Valle più appassionato di Fiorentina è conseguenza sicuramente di contestazioni sgradite, ma anche della vittoria dei falchi, vedi alla voce plusvalenze. Certo, se Adv tornasse vorrebbe dire che la Fiorentina ha voglia di ritrovare la strada dell’ambizione, della passione e di provare a organizzare un progetto decente per riportare i tifosi al Franchi. Insomma, se rivediamo Adv al Franchi è un buon segno. Ma per ora siamo a soffiate del tipo «Babbo Natale esiste», eccome se esiste. Ma non si sa mai, magari qualcuno si illumina e capisce che questo passaggio nell’ombra deve avere una fine, per il bene di tutti. Si può sempre ricominciare, insomma. Magari non dalla neve di Gubbio”. Questa una delle cinque motivazioni “per non deprimersi”: le altre? Le trovi cliccando qui.

VNCONSIGLIA1 leggi anche*Borja Valero torna a Firenze. E a cena incontra un ex compagno*

*Fiorentina, le cinque ragioni per non deprimersi”, secondo La Repubblica*

*German Pezzella commenta l’esordio in Nazionale: “Un sogno diventato realtà”*

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Freddy - 3 anni fa

    È casomai importante che vengano entrambi.
    Si, così da poter firmare la cessione del Club ad altri, sennò stiano pure a guardarsi la tv a Casette d’Ete.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Dellone68 - 3 anni fa

    Per quale ragione dovrebbe tornare Andrea? Pare abbastanza chiaro che il suo passo indietro non sia dovuto soltanto ai quattro della Fiesole e quelli di questo sito che ogni tanto, colmi di delusione, si lasciano andare. Io ricordo molto bene le dichiarazioni di Andrea quando arrivò Pradè: si lavora in gruppo e si condividono le responsabilità. Corvino era stato mandato via perchè, oltre a questioni non conoscibili da noi, era accusato di lavorare “in proprio” oppure, se volete, di accentrare tutto senza che altri dirigenti potessero conoscere le strategie e, se del caso, contestarle. Uno stile evidentemente caro al signor Diego ed al signor GNIGNIGNI e meno al buon Andrea al quale, il fratellone, deve aver lasciato un pò di autonomia in quel periodo. Poi la finestra si è richiusa. Sono spariti via via tutti i dirigenti di allora per poi tornare a questo leone di DS di squadrette mediocri, com’è Corvino, considerata la sua carriera, ma evidentemente la persona giusta per:
    a) cacciare tutti quelli facenti parte della vecchia gestione;
    b) cacciare tutti i giocatori, compresi quelli buoni, della vecchia gestione;
    c) pur di tornare qua e far vedere che lui è ganzo, comprare tutti giocatori di basso profilo tranne qualche imbucata buona grazie ai contatti di Freitas;
    d) accontentarsi ad un profilo generale di mediocrità.
    Se fossero vere tutte le considerazioni di cui sopra, per quale ragione dovrebbe tornare Andrea? Per cambiare la situazione e farci tornare a vedere un pò di sole. Ma voi ci credete? Io temo che sia l’ennesima notizia priva di fondamento. Ci sono poi, da aggiungere a questo quadro, a corollario di tutte le ipotesi fatte per l’addio dei Della Valle e l’abbandono della politica degli investimenti, quelle avanzate da Bucchioni in questi giorni ovvero che le aziende del gruppo vanno male e quindi, se si riducono gli impegni in quelle società figuriamoci cosa faranno della Fiorentina. Mi pare che le ipotesi di rilancio dei Della Valle siano tutte improntate da fatti che fanno pensare esattamente al contrario. Io non ci spero. Spero solo che vendano alla svelta e che venga qualcun’altro che ci faccia tornare a vedere un pò di luce. Stare così significa far scappare tutti. E la domenica allo stadio ci staranno solo i dirigenti della Fiorentina ed i fantasmi delle tessere vendute che generano comunicati improntati all’ottimismo, tipo 25.000 persone a vedere Fiorentina Roma. Roba da piangere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. andrea.miniati273 - 3 anni fa

    per rilanciare ci vuole disponibilità all’investimento, una dirigenza moderna e preparata, un presidente assiduamente presente, risoluto e con pieni poteri decisionali.
    Posso fermarmi qua.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. mauro1949 - 3 anni fa

    ….temo che sara’ costretto a tornare…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Claudio50 - 3 anni fa

    Ma mai un commento incoraggiante da parte dei tifosi, per questa nostra Viola appassita….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. emilio - 3 anni fa

    … E CHI SE NE FREGA… TANTO LUI ‘UN CONTA NULLA !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ghibellino viola - 3 anni fa

    Io preferirei un nuovo proprietario. Però se non c’è meglio un impegno importante dei della valle del nulla di adesso . Ha ragione andrea qui sotto però. Non se ne può più. Visto che non è la prima volta che si dice, ma i giornalisti fiorentini hanno delle fonti o scrivono per dare titoloni?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. andrea - 3 anni fa

    Non se ne può più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy