Commisso debordante e fiero: clima incendiato sulla linea New York-Firenze

Commisso debordante e fiero: clima incendiato sulla linea New York-Firenze

L’analisi de La Nazione sull’intervento di ieri del presidente viola

di Redazione VN

Angelo Giorgetti su La Nazione riporta i temi del lungo intervento di Rocco Commisso di ieri definendo il presidente viola “debordante e fiero” della sua prima annata al timone di una squadra di serie A. Rocco parla assai senza interruzioni, estraendosi anche qualche sassolone dalle scarpe. Dice, fra l’altro, che il primo anno nessun presidente ha fatto meglio di lui in Italia; aggiunge che ha investito 200 milioni in soldi cash e altri 150 sono stati impegnati per il mercato di gennaio e il centro sportivo; annuncia rincarando la dose che fra qualche settimana renderà pubbliche le raccomandazioni per il calcio italiano, quindi anche per Gravina e Nicchi. Rivendica gonfiando il petto – e sembra di vederlo, anche al telefono – lo strepitoso stato di salute della sua azienda, la Mediacom, che si avvia verso il novantaquattresimo trimestre consecutivo di ricavi in crescita; chiarisce che anche se per lui i soldi non sono un problema – concetto amatissimo – lui non ha intenzione di buttarli a fondo perduto nel calcio. Clima abbastanza incendiato sulla linea New York-Firenze, il tema delle infrastrutture resta sempre sotto la cenere insieme all’avvertimento sul centro sportivo: «Occhio, potrei anche non farlo se le condizioni fossero diverse». TUTTE LE PAROLE DI COMMISSO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy