Commisso a Firenze nei prossimi giorni: in programma summit di mercato, i dettagli

Un ritorno complicato dal Covid ma che sarà possibile

di Redazione VN

L’umore del presidente Commisso si è rasserenato dopo la vittoria in casa della Juventus. Il patron si è reso conto di quanto i risultati incidano sullo stato d’animo dei tifosi e delle difficoltà relative alle infrastrutture, e ha ascoltato il messaggio di Prandelli che predicava attenzione totale alla squadra. Non a caso il patron sta provando ad organizzare un ritorno a Firenze, compatibilmente con le norme di sicurezza anti-Covid: all’orizzonte qualche settimana in città. C’è in programma un summit di mercato appena dopo le partite con Bologna e Lazio, per sfoltire un po’ la rosa e puntare con decisione gli obiettivi di un mercato che, per forza di cose, dovrà essere ridimensionato. Per la Fiorentina come per tutte le squadre di A. Lo scrive La Nazione.

Nome nuovo per il mercato viola: ballano due milioni per Dennis Man

 

GERMOGLI PH: 26 GIUGNO 2019
6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Max13 - 4 settimane fa

    Troppo tardi il vertice di mercato, le altre squadre sono già operative con le idee chiare, il Milan è un esempio positivo perché affidato a dirigenti competenti, Maldini su tutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 4 settimane fa

      Il vertice di mercato è più un’enfasi giornalistica, se c’è l’affare pronto Pradè saprà già quanto può osare. Il problema casomai è 1) trovare l’affare 2) sapere ragionevolmente chi verrà venduto o dato in prestito. In questo ti do ragione il Milan ha dimostrato di avere le idee chiare, a cominciare dalla guida tecnica.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Violaviola - 4 settimane fa

    Oh rocco vieni con la valigetta dei soldi mi raccomando

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Masai - 4 settimane fa

    Summit?? Per come siamo messi in classifica dovevano già essere fissate le visite dei rinforzi….altro che summit….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ilRegistrato - 4 settimane fa

      Date le tre disastrose campagne di compravendita fatte da Pradé è sicuramente meglio controllare strettamente il suo operato e dunque ben venga il summit. Io mi auguro anche che nel summit venga comunicato a Pradé che il suo contratto, in scadenza a giugno 21, non verrà rinnovato e una volta chiuso il mercato di gennaio può tranquillamente sgombrare la scrivania.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 4 settimane fa

        Controllare il suo operato? E chi dovrebbe controllarlo? Tutti quelli che sono in società s’intendono di calcio meno di te che sei vicino alle ZERO. Controllare……… ma ven via. Piuttosto hai trovato la squadra di Serie C per Vlahovic?

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy