Amici nei guai: numeri a confronto di Torino e Fiorentina, gemellate anche nella delusione

Fiorentina e Torino, uniti dallo storico gemellaggio, dai numeri e dalla delusione per la classifica. Quanti allenatori cambiati negli ultimi anni…

di Redazione VN

Anche sul Corriere Fiorentino trova ampio spazio la gara di stasera tra Torino e Fiorentina, due realtà accomunate dal gemellaggio e dall’essere entrambe delusioni di questo campionato. Dalle ambizioni europee alla lotta per non retrocedere. Tutte e due – non a caso – hanno cambiato guida tecnica a ripetizione: Mihajlovic, Mazzarri, Longo, Giampaolo (appena esonerato) e Nicola negli ultimi quattro anni e mezzo di Torino, Paulo Sousa, Pioli, Montella, Iachini e Prandelli negli ultimi quattro campionati e mezzo della Fiorentina. Quello di stasera – per stessa ammissione di Prandelli – sarà uno scontro salvezza. E pazienza se i numeri farebbero pensare ad altro.

A partire dal monte ingaggi: quello dei viola (circa 55 milioni) è il settimo in Italia, i granata stanno subito dietro, ottavi, con una spesa pari a 51 milioni. Numeri simili anche per quanto riguarda i ricavi anche se, in questo caso, va tenuto conto del fatto che col cambio di proprietà la Fiorentina ha spostato la chiusura del bilancio da dicembre a giugno. L’ultimo dato comparabile quindi, è quello relativo a fine 2019. Allora, i viola, avevano un fatturato che superava i 100 milioni (105,4) mentre oggi, in attesa che venga messo nero su bianco, si aggira attorno agli 80/85 milioni. Il Toro, da par suo, ha chiuso il bilancio al 31 dicembre 2019 (ultimo dato disponibile) con un fatturato di poco superiore ai 96 milioni. Leggermente superiore (stando al sito transfermarkt) anche il valore della rosa viola, stimato in 192 milioni contro i 141 del Toro.

GERMOGLI PH: 19 LUGLIO 2020
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy