Basile risponde a Commisso: “Non ha gradito le critiche, col giornalismo indipendente…”

La replica del giornalista dopo le dichiarazioni di ieri: “L’ho sentito più volte da aprile a settembre, ma non ha gradito le critiche”

di Redazione VN
Basile

Tirato in ballo direttamente da Rocco Commisso durante l’intervista di ieri (LEGGI), il giornalista Massimo Basile, corrispondente da New York per Il Corriere dello Sport e La Repubblica, ha risposto così su Twitter al presidente della Fiorentina: “Commisso mi ha parlato cordialmente al telefono il 23 settembre 2020. Quattro giorni prima, ci eravamo augurati buona stagione. Ad aprile abbiamo fatto una lunga chiacchierata in conference call. Non ha gradito le critiche, ma col giornalismo indipendente succede”.

Commisso
Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images
20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. alex9000 - 2 settimane fa

    Basile ha parlato, dice lui, 3 volte in un anno con Rocco. Ma a sentirlo nelle radio e sui social sembra che sia il portavoce del Rocco-pensiero.
    Diamine, se Rocco è sbottato (io l’ho sentito in diretta-radio) può essere che abbia passato qualche notizia farlocca, oppura lui (Basiile) è il verbo, la verità rivelata ?
    Per me Rocco s’è incarognito quando l’hanno fatto passare per “Attila il distruttore” sulla vicenda Franchi.
    Da allora si sta levando tutti i sassolini dalle scarpe …. e io sono completamente d’accordo con lui.
    Il problema è LO STADIO, ormai da 20 anni a questa parte: o si fa o non si fa. Se si fa possiamo sperare in qualcosa di buono sul lato sportivo, se non si fa … buonanotte sonatori, non ci sarà più trippa per nessuno, nemmeno per voi giornalisti, che vi siete incaponiti perché vi toccavano il Franchi….. dopo ci basterà il … Poggioloni ! E continuiamo a farci del male !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. filippo.piombin_9796860 - 2 settimane fa

    Proprio sicuro che la stampa italiana sia indipendente? Se così fosse avrebbe smesso di parlare del Franchi e prima ancora di Novali come probabili nuovi stadi. Purtroppo per voi i fiorentini sono molto scaltri e di cervello fino: a prescindere se piacciano o meno le “sculacciate” da buon padre di famiglia di Rocco, a quasi tutti i fiorentini è ormai chiaro che il Franchi va convertito: solo così potrà mantenere quella importanza storico-architettonica che gli spetta. P.S. comunque bravi (anche se un po’ ambigui) su fiorentina.it nemmeno una parola su Rocco. Le sberle (verbali) a volte si danno ma anche si prendono e con coraggio si cercano di capire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. fabio1926 - 2 settimane fa

    Ma perché voi giornalisti vi sentite unici detentori del potere di critica?
    Se per cambio qualcuno ne rivolge qualcuna a voi o al vostro modo di fare giornalismo vi scagliate contro compatti rivendicando una libertà di critica che però non potete sopportare quando usata nei vostri confronti.
    Se Rocco deve sopportare meglio la critica e glissare (questo è il vostro consiglio) provate talvolta a farlo anche voi, invece di ribattere ogni volta stizziti. (questo è il mio consiglio)
    Troppo difficile?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hap Collins - 2 settimane fa

      Perché lo fanno di mestiere, se vuoi dire la tua cerca lavoro in una testata o aprine una tua indipendente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabio1926 - 2 settimane fa

        Ma cosa c’entro io?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Saverio Pestuggia - 2 settimane fa

      Scusi ma se è tutto il giorno che nei commenti vi state scagliando contro i giornalisti e noi abbiamo passato i vostri commenti. Come può dire che non possiamo sopportare le critiche? Aggiungo che nessuno di Violanews ha alzato gli scudi contro Commisso e solo Stefano Rossi ha scritto un ottimo articolo dal taglio diverso che nessuno fra i commentatori del forum ha preso come tale ed è stato criticato ripetutamente. Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsinee - 2 settimane fa

        Caro direttore nessuno nessuno no. Tanta gente si fa accecare dalle chiacchiere in salsa viola ma non tutti hanno gli occhi foderati

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Saverio Pestuggia - 2 settimane fa

          Chiedo venia: avrei dovuto scrivere “la maggior parte”. Saluti

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. MARIO T. - 2 settimane fa

        Caro Saverio, oggi è solo emerso ciò che cova a sotto la cenere. Molti non gradiscono più un certo giornalismo gossipparo che ormai pervade il web e le radio. Niente di personale, ma sempre più spesso si leggono titoli artatamente capziosi e confidenze di quarta mano che cercano solo di rimestare nel torbido, destabilzzando l’ambiente.
        Niente contro il sano giornalismo d’inchiesta e di approfondimento ma solo se è quando fondato su basi certe e debitamente verificate..
        I duemilamillanta nomi accostati alla fiorentina ad ogni sessione di mercato, per esempio, hanno sinceramente stancato.
        Un abbraccio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Saverio Pestuggia - 2 settimane fa

          Caro Mario anche te sei diversamente giovane come me e puoi certamente tornare giovane alle tue letture dei soli giornali presenti allora. Nel momento del calciomercato anche allora, come ora, i nomi accostati erano tanti. Forse meno perchè erano molte meno le testate presenti. Il livore di qualcuno contro la ‘casta’ che dici emerso oggi c’è sempre stato, solo che solo ora con web e soprattutto i vari social il tifoso medio può liberamente sfogarsi contro chi reputa colpevole di qualche cosa. E così avviene anche nel mondo del pallone ma non mi preoccupo. Ieri ho letto un commento di un lettore che i giornalisti sarebbero contro Commisso perché non paga le cene come faceva Corvino. Tu mi conosci da decenni e sai bene che non ho mai partecipato a cene pagate da nessuno e soprattutto vorrei sapere come fa costui a scrivere queste cose. Chi è andato a queste cene ? Quando sono state fatte? io vorrei proprio saperlo. E’ solo un esempio di come qualcuno voglia buttare letame a piacimento. Per questo non ho commentato le parole di Commisso a Lady radio che ha tutto il diritto di essere deluso dalla stampa ci mancherebbe, ma poi a mio parere ha sbagliato parlando di cartellini gialli e rossi per chi critica. E con questo non Voglio difendere nessuno e neanche me stesso. Io ho la coscienza a posto e non mi tangono le critiche di chicchessia: ne prendo atto e cerco di migliorare quanto faccio se reputo poi di aver sbagliato.
          Per chiudere ti dico che mi dispiace che quanto scritto da Rossi che invitava tutti a compattarsi visto l’arrivo di Prandelli e per questo si è chiesto nell’articolo se le bordate sparate da Commisso potessero essere evitate per creare un clima più sereno. Molti ne hanno approfittato per spalare sotto la cenere…. Ma va bene lo stesso, basterebbe una bella vittoria contro il Benevento per allontanare gli spettri di buoni e cattivi.
          Un caro saluto

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. bianco - 2 settimane fa

    Basile uno dei pochi giornalisti seri e capaci gli altri come si dice a Livorno tutta roba da pesto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. renesviola - 2 settimane fa

    Rocco deve riprendere Pedro !

    firma la petizione :

    https://www.change.org/pedroviola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. simo911 - 2 settimane fa

    Scusate ma Rocco non ha mia citato Basile, almeno nel testo dell’intervista che voi riportate. Il problema per rocco non sono le critiche costruttive, ma sono la marea di voci e fake news messe in giro da alcuni giornalisti,come anche le notizie diffuse in momenti inopportuni. Prandelli doveva ancora dirigere il primo allenamento e voi avete pubblicato un articolo in cui era scritto che a giugno sarebbe arrivato Sarri. Non lo possiamo sapere e non è il momento per scrivere certe cose. Avete prova di qualcosa? bene,scrivetene e riportate la fonte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Aristarco - 2 settimane fa

      Lo ha citato eccome, è che qui non te lo riportano! Solito discorso: tra giornalisti vige il metodo “Soprano”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. simo911 - 2 settimane fa
        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Saverio Pestuggia - 2 settimane fa

          nel lungo articolo si parla dei giornalisti
          “Ci sono troppe critiche, troppi opinionisti pappagalli, qualunque cosa facciamo non va bene, sono deluso dai giornalisti. Credo invece che i tifosi abbiano ancora amore per la Fiorentina, chiedo solo di darmi tempo. E’ un momento storico in cui molti club rischiano di fallire. Io posso garantire che finchè ci sarà Rocco nessuno dovrà temere che la Fiorentina vada in fallimento”.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. simo911 - 2 settimane fa

        nemmeno la gazzetta riporta dichiarazioni su Basile,anche se riporta in modo nettamente migliore le parole di Rocco. Nell’articolo di VN alcuni discorsi sono incomprensibili

        https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Fiorentina/18-11-2020/fiorentina-commisso-difesa-iachini-meritava-restare-poi-risultati-390948572383.shtml

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Saverio Pestuggia - 2 settimane fa

        Ma che metodo Soprano, certa volte veramente esagerate… abbiamo scritto chiaramente che è deluso dai giornalisti ma era inutile specificare uno o due nomi

        Ci sono troppe critiche, troppi opinionisti pappagalli, qualunque cosa facciamo non va bene, sono deluso dai giornalisti. Credo invece che i tifosi abbiano ancora amore per la Fiorentina, chiedo solo di darmi tempo. E’ un momento storico in cui molti club rischiano di fallire. Io posso garantire che finchè ci sarà Rocco nessuno dovrà temere che la Fiorentina vada in fallimento.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Aristarco - 2 settimane fa

          Lui il nome di Basile lo ha fatto, e ha anche detto dell’incontro che aveva avuto con lui in America e del comportamento avuto in seguito dal giornalista che a lui non andava bene. Poi uno legge il vostro articolo e sembra che Commisso abbia fatto di tutta l’erba un fascio. Allora mettetevi d’accordo con voi stessi: quando non fa nomi non va bene perchè non si può attaccare tutta la categoria, però se fa nome e cognome allora è inutile specificarli… Come al solito alla fine avete sempre ragione voi

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. filippo.piombin_9796860 - 2 settimane fa

          Il problema sono i “click”; per un click fate il titolo ad effetto, le prime due frasi “accattivanti” e poi la solita fuffa. Nei giorni di magra si leggono 3/4 articoli che dicono la stessa identica cosa ma con parole diverse. Credo che tra radio, tv e internet ci sia una eccessiva esposizione mediatica che finisce per danneggiare proprio voi stessi giornalisti o aspiranti tali.
          Basti pensare che il più bravo e preparato ed esperto giornalista viola svolge anche altro lavoro….. cordiali saluti

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy