Dir. Corriere Fiorentino, il commento su Commisso: “Stagione già memorabile”

La replica del Corriere Fiorentino alle accusa di Commisso

di Redazione VN
rocco-commisso

Ieri il patron viola ha accusato fortemente i giornalisti che seguono la Fiorentina di averlo deluso. Inoltre ha parlato di cartellini gialli e rossi per per chi entrerà al Viola Park, quando sarà pronto. Vi proponiamo il commento del Corriere Fiorentino alle sue parole.

“Se lo scorso campionato solo l’interruzione causa Covid ha frenato la corsa alle prime posizioni, la seconda stagione della Fiorentina dell’era Commisso è cominciata nel migliore dei modi: una campagna acquisti super — e finalmente Firenze ha un centravanti di peso — un allenatore al top, un obiettivo preciso.
Vincere, vincere subito. «Fast, fast, fast», chiedeva Commisso. Ed è stato accontentato. Oggi la Fiorentina è più che mai una squadra di vertice, lo dimostrano la prestigiosa vittoria in casa dell’Inter grazie ai cambi azzeccati nel finale dalla panchina, il solido rendimento contro piccole ma pericolose avversarie come Sampdoria, Spezia e Parma, l’autorità con cui ha tenuto il campo all’Olimpico contro la Roma. Ha mostrato una facilità e una versatilità di gioco entusiasmante, in particolare grazie all’esplosione del neo acquisto Amrabat in un ruolo per lui inedito. Vlahovic e Kouame sotto porta sono una sentenza, e quando non bastano loro allora ci pensa Cutrone. Uomo di grande esperienza, Ribéry aveva capito tutto da subito e per questo ha immediatamente sposato il progetto, opponendosi strenuamente all’arrivo di Juric, uno che oggi con una squadra sulla carta fortissima come il Verona (pur se indebolita, appunto, dalla cessione di Amrabat) è appena settimo in classifica. Ma non solo sul campo Rocco Commisso sta ottenendo risultati: grazie a raffinate doti diplomatiche ha già messo tutti d’accordo sulla costruzione di non uno ma due nuovi stadi, il nostalgico Franchi per il campionato e l’impianto futurista di Campi Bisenzio per la Champions. Insomma, per come si è messa, una stagione già adesso memorabile.

PS: almeno a questo giro dovremmo aver evitato ammonizioni o espulsioni. Se vi sembra surreale, allora dovreste avvisare il presidente Commisso che il diritto di critica è una cosa seria, non da cartellini gialli o rossi.

Roberto De Ponti – Direttore Corriere Fiorentino

Commisso
Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images
55 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Eziogòl - 1 settimana fa

    Articolo grandioso. Un plauso al direttore del corriere fiorentino. Un suggerimento, anche al dr. Saverio Pestuggia: scrivete sempre articoli così, qualunque sia il risultato di ciascuna domenica. Sempre. Io lo farei. Un editoriale così dopo ogni partita e poi giornali e siti oscurati fino al primo giorno nel que gioca la Fiorentina. Questo ci vorrebbe,al popolo bòve.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Paolo - 1 settimana fa

    In una commedia italiana (mi dispiace non ricordare il titolo!) si dice: “L’ironia è peggiore del fascismo!”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bianco - 1 settimana fa

    Vorrei sapere un parere del direttore Pestuggia sul l’articolo di questo ” signor giornalista” anche se la risposta è scontata : non posso giudicare quello che scrive un collega c’è libertà di stampa bla bla bla

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 1 settimana fa

      E allora visto che pone la domanda e scrive anche la risposta cosa me lo chiede a fare?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bianco - 1 settimana fa

        Avevo la speranza del 1% che mi dicesse il suo pensiero tutto qui io se penso che un collega ha sbagliato lo dico chiaramente ma il vostro è un altro mestiere dove il collega non si può criticare grazie ugualmente

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Marco48 - 1 settimana fa

    Ma questo chi è il nuovo Gianni Brera??
    Che vergogna!!!!! Una casta intoccabile, dopo quello che gli avete scritto, e con ragione, minimo si dovrebbe dimettere questo bambino permaloso. Ma qui nessuno che abbia un po’ di coraggio in Italia non esiste.
    Ma l’editore non gli dice nulla ad elemento così??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Giglioviola - 1 settimana fa

    Scusate ho riscritto il commento pensando non fosse passato. Non importa pubblicarlo. Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Giglioviola - 1 settimana fa

    Esimio direttore nella parte finale del suo articolo si legge “……il diritto di critica è una cosa seria……”. Il tono del suo articolo trapela un chiaro fastidio nei confronti del Presidente Commisso le cui parole non sono accettate. Ma se la critica come da Lei sostenuto è un diritto allora tale diritto può essere esercitato da ogni soggetto pubblico o privato. La stampa si sente in diritto di criticare chiunque in queste società ma con insensata arroganza Non accetta a sua volta di essere criticata. Tanti oggi come ieri sono stati criticati è da tali critiche si sono difesi ma non ho mai sentito asserire che non potevano subire critiche. Il suo articola è la conferma del potere della casta dei giornalisti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Giglioviola - 1 settimana fa

    L’articolo de Il Corriere Fiorentino termina con queste parole “ ……il diritto di critica è una cosa seria……”. Se il Corriere riconosce dunque che vi è il diritto di critica da parte di un giornale non ritiene lo stesso giornale che tale diritto vi sia anche in capo ad un soggetto privato quale è il presidente Commisso ?. Lamentarsi delle critiche di Rocco è sintomo di colui che vuol criticare ma non tollera di essere criticato assumendo conseguentemente di avere un potere anzi il potere di non dover essere criticato cosa che non appartiene ad alcun soggetto sia pubblico come privato. Oggi come ieri tutti ricevono critiche ed a queste si difendono ma non ho mai sentito alcuno osservare che non può essere criticato. Certa arrogante presunzione la ritrovo solo in una parte dei giornalisti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-2073653 - 1 settimana fa

    Verrebbe da pensare che un’articolo del genere venga dalla penna di uno studente delle medie, invece che da un direttore di giornata. Le critiche sono anche legittime, ma tutte quelle che non sono state fatte negli anni precedenti, piovono adesso…piuttosto dalla stampa mi aspetterei domande, date le parole di Rocco, per capire se ormai Campi è tramontata, o magari domande a Nardella per capire se a Firenze lo stadio si fa davvero o se continua a prendere in giro i fiorentini come negli ultimi 10 anni o come successe con la storia Mercafir…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Alessandro - 1 settimana fa

    E’ un articolo col sarcasmo tipico dei fiorentini, non si può criticare dai, a me ha fatto sorridere ( fra l’altro dice la verità… )

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-13966502 - 1 settimana fa

    Roberto de Ponti , purtroppo sei un mediocre giornalista , il corriere Fiorentino l’ho sempre comprato poco , ma da ora non lo comprerò sicuramente più , e mi adopererò per non farlo mai comprare a nessuno di mia conoscenza . Contento ?
    E vai

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 1 settimana fa

      Risposta pertinente e, soprattutto, intelligente. Complimenti!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. bianco - 1 settimana fa

    De ( Ponti ) è buono solo l’aceto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. viola47 - 1 settimana fa

    Caro Direttore leggendo l’articolo a sua firma non avevamo dubbi sulla qualita’ del suo giornale tanto che sicuramente in caso di problemi Firenze soffrirebbe enormemente dalla dipartita dello stesso e cogliamo l’occasione per augurarLe che il numero esagerato di copie vendute giornalmente non aumenti altrimenti la raccolta della carta e cartone da parte di Alia avrebbe dei notevoli disservizi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. nacchero - 1 settimana fa

    Mamma mia che pena questo articolo, se questo è fare giornalismo siamo alla frutta, sicuramente non è fare del bene a Firenze. Ora inizia il teatrino contro Commisso.
    A me non sta simpatico per i suoi atteggiamenti ma arrivare a ste cose mi fa veramente cadere le pelotas in terra, ora si parte con le bizzine. Se questo è giornalismo come dicevano pio e amedeo CHIUNQUE PUO’!! Ma vaiaia vaiaai

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. bianco - 1 settimana fa

    De Ponti vergognati un articolo del genere neanche un gobbolo scriverebbe

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. 29agosto1926 - 1 settimana fa

    Condivido al 100%. Ha detto solo la verità. Ma come diceva “caterina Caselli” LA VERITA’ FA MALE!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bianco - 1 settimana fa

      29agosto1926 te sei De Ponti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 1 settimana fa

        Sei furbo come un cervo, bravo!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. user-2073653 - 1 settimana fa

      Fammi capire…quando si diceva la verità sulla precedente gestione societaria e sportiva, si era gobbi, ora invece va bene? Aspetta, com’è che dicevi? Vai a tifare la Juve, vai…o se preferisci anche il Lecce del tuo amato mago del Salento…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 1 settimana fa

        Non sai proprio fare altro e non riesci nemmeno ad inventarti un Nick decente. Devo andare a prendere l’olio novo questo mese. Hai bisogno di qualcosa dal Salento? Fammi sapere!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. ceruttigino - 1 settimana fa

    una stampa che fa solo opinione faziosa perché non sa trovare le notizie vere non serve e danneggia anche la vera libertà di stampa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. MASSIMO DUBAI - 1 settimana fa

    IL GIORNALISMO SPORTIVO FIORENTINO È RESPONSABILE DELLE DIMISSIONI DI PIOLI, CHE DA UNA FRASE INNOCUA NE FECERO UN CASO DI LEALTÀ VERSO LA FIORENTINA. QUINDI FA BENE ROCCO A COMUNICARE IN DIRETTA RADIO O TRAMITE I CANALI VIOLA INCLUDENDO SQUADRA E DIRIGENTI, UNICO MODO PER DIFENDERE LA SOCIETÀ DA AZIONI DESTABILIZZANTI. PURTROPPO SÌ RISCHIA DI PAGARNE LE CONSEGUENZE. BAGLINI SOSTENEVA CHE UN PRESIDENTE PER VINCERE LO SCUDETTO DEVE AVERE PER PRIMO IN PATTO DI ALLEANZA CON LA STAMPA LOCALE E NAZIONALE! OGGI DIREI, PER TORNARE A VINCERE, BISOGNA AVERE UNA COMUNICAZIONE DIRETTA CON I TIFOSI TRAMITE I CANALI MEDIATICI DELLA SOCIETÀ ‘ CREANDO UNA RETE TELEVISIVA DELLA FIORENTINA CHE TRASMETTA ANCHE VIA RADIO. QUESTO DAREBBE VERAMENTE FORZA A TUTTO L’AMBIENTE FIORENTINA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Barsineee - 1 settimana fa

    grandissimo! Fiorentino. Cattivo. Sarcastico. Tagliente. E poi non è la verità? Ma la domanda che faccio è … perché lo stadio a Campi è per la Champions? Non si può fare un anno al Franchi e uno al CampiNou?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Batigolle - 1 settimana fa

      lo stadio a Casette d’Ete com’è? Ma non ti sei stancato con le solite polemiche a senso unico? Ma tifi davvero Fiorentina?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsinee - 1 settimana fa

        Il gioiosa ionica in che serie gioca? Ma soprattutto i Cosmos come vanno? Ma inventate Nick come se piovesse? Ma l’hai mai visto segnare Batigol? Da che parte andava quando segnava?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. blues - 1 settimana fa

    Siamo arrivati all’uso della stampa per ripicche personali? Deontologia professionale? Coda di paglia? Che vergogna…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. jackfi1 - 1 settimana fa

    Questo articolo di risposta è a dir poco vergognoso ed evidenzia semmai ce ne fosse ancora bisogno lo squallore in cui gran parte della la classe giornalistica fiorentina vive da ormai anni e anni. Una classe vecchia, di vecchi personaggi troppo orgogliosi per dire basta e riconoscere di essere superati dal tempo, asservita ormai al guadagno rispetto che ai soldi. Vietare l’ingresso alle conferenze non lo trovo giusto ma a questo individuo pure la tessera di giornalista sarebbe da strappare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. ilfiorentino - 1 settimana fa

    Bellissimo pezzo, sarcastico ed ironico, feroce e politicamente scorretto.
    Finalmente un giornalista vero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Bondi72 - 1 settimana fa

    Chi tocca i giornalisti non sa cosa rischia: la vera casta…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. claudio - 1 settimana fa

    A me piacerebbe chiederle, egregio sig. De Ponti, cosa avrebbe fatto lei, con un allenatore, Montella, già a libro paga e un contratto in essere con Iachini che, senza clamori, aveva comunque portato a termine la sua missione. Veramente lei avrebbe investito i sui soldi in un terzo allenatore? Lei, prima di questa ultima sessione di mercato, avrebbe dato fiducia al duo Barone/Pradè o li avrebbe fatti fuori immediatamente? E mi dica… se un suo collaboratore, dipendente divulga una notizia falsa o priva di fondamento, senza le opportune verifiche o peggio, scrive una notizia falsa o priva di fondamento, lei è contento o lo richiama? Infine, lei crede veramente in ciò che ha appena scritto oppure è un pensiero buttato giù in un momento di ira?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. massimopr_744052 - 1 settimana fa

    Questa replica mi convince ancora di più, se mai ce ne fosse stato bisogno, che Commisso ha ragione al 100000%. Il livello del giornalismo fiorentino e veramente preoccupante e questo artoclo del Corriere fiorentino ne è la conferma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. jackfi1 - 1 settimana fa

    Poi magari leggi tanti bei discorsi da parte di altri utenti che difendono i giornalisti (tutti validi e ricchi di argomentazioni rispettabili) e poi leggi sta roba (non mi viene altre termine non censurabile con cui definirla) che nemmeno un bambino dell’asilo potrebbe fare. Manca il pappappero finale ed è completo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. blues - 1 settimana fa

    No aspetta… questa cosa qui sopra e’ stata pubblicata davvero?
    Certa gente e’ proprio senza vergogna…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Mezio Fufezio - 1 settimana fa

    Il giornalismo italiano sta sempre più sprofondando.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. bio - 1 settimana fa

    Sinceramente questa replica è a dire poco ridicola. Pare un bimbo di 4 anni a cui hanno rubato il puzzle di peppa pig… ma fatela finita

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. don - 1 settimana fa

    Bene… continuiamo a farci del male…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Dellone68 - 1 settimana fa

    E questo sarebbe il direttore di una testata giornalistica storica per l’Italia ed una testata importante per Firenze. Vabbè, andiamo a fare due passi che è meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. bianco - 1 settimana fa

    Devo essere sincero fino a cinque minuti fa’ non sapevo neanche chi fosse Roberto De Ponti e dall’articolo che ha scritto cattivo vendicativo e vergognoso neanche fosse tuttosport capisco perché il giornale che dirige vende una manciata di copie e probabilmente sopravvive con i soliti aiuti di stato ( a proposito complimenti per il salto di qualità che ha fatto dal corriere della sera al corriere fiorentino vuol dire che è un giornalista in gamba ed è apprezzato nel mondo del giornalismo il Montanelli del 2020 ridicolo )

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. diego63 - 1 settimana fa

    Uno dei punti più bassi del giornalismo, perdipiù ad opera di un DIRETTORE di una prestigiosa testata. Una reazione scomposta degna di un bambino offeso che fa solo pensare che la critica (criticabile a sua volta) ha colto nel segno. Tolto immediatamente il Corriere Fiorentino dai Preferiti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Calabriaviola - 1 settimana fa

    Anche il diritto dei lettori a ricevere una informazione che risponde ai principi della deontologia e dell’etica professionale, é una cosa seria… vi do una notizia in esclusiva per il vostro giornale: Messi e Ronaldo stanno cercando casa a Firenze per gennaio… se non avete articoli seri per il vostro giornale, domani pubblicate questa notizia e aggiungete che le abitazioni sono preferite in zona fiesole.
    FORZA VIOLA Sempre e comunque!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. Conte Uguccione - 1 settimana fa

    Coda di paglia?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. Ad maiora semper - 1 settimana fa

    Questo signore tanto ironico quanto ipocrita dovrebbe occuparsi delle 12 copie che vende in tutta la Toscana invece di mettersi a scrivere papiri ridicoli dettati da inutili permalosismi e soprattutto da interessi di categoria privi di senso logico.
    In 17 anni di DV , da parte del giornalismo Fiorentino mai è stata usata ironia e neppure una critica legittima, solo servilismo e tanta tanta fame di bistecche in cambio di carezze…
    Chi nega questa realtà è pacificamente mosso da interessi personali o da palese incapacità di intendere e di volere….
    Ad Maiora semper…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ad maiora semper - 1 settimana fa

      Ma guarda quanti bei giornalai si preoccupano di leggere anche i commenti….bravi bravi!!!
      l’orgoglio rende fieri, il senso di colpa rende permalosi, la stupidità rende stupidi…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. Enzo2 - 1 settimana fa

    …non so se tradotta in inglese si capirà fino in fondo, okkay?! Avanti Viola!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. bati - 1 settimana fa

    Credo si possa dire che la luna di miele tra il giornalismo fiorentino e i Della Valle sia durata svariati anni, fino almeno a quando di fatto la Fiorentina fu messa a vivacchiare così come minacciato anni prima da Diego nel caso non si fosse permesso alla proprietà di costruire la cittadella. Mi sembra che con Commisso la luna di miele sia durata clamorosamente meno e conoscendo le parti in causa c’era ampiamente da immaginarselo. Da una parte una fastidiosa corporazione giornalistica quasi mai pronta a remare dalla parte giusta o comunque sempre pronta a montare qualche inopportuna polemica capace soltanto di ammorbare gli animi, dall’altra un ricchissimo calabrese/americano che di calcio non capisce una mazza ma che si comporta col proprio giochino come il bambino col pallone. Mi sa che la storia sia già molto compromessa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. Fantero - 1 settimana fa

    Signor direttore,
    vista la posizione che ricopre non può permettersi di usare un quotidiano per rispondere soggettivamente alle accuse sollevate da Rocco Commisso nei confronti della vostra categoria. Perlopiù viste le reazioni, sembra che abbia centrato il punto. Invece che fare il permalosino, ci dica se è favorevole alla costruzione del nuovo stadio e se non riceve pressioni politiche o imprenditoriali per scrivere in favore o contro, ci dica se quando è stato confermato Iachini ci sia stato un articolo che criticava la scelta, ci dica se non sono mai state scritte notizie false di mercato solo per vendere qualche giornale in più, ci dica se conosce qualcun altro che avrebbe speso 300 mln in due per la Fiorentina, ci dica se conosce qualche squadra di livello importante senza un centro sportivo ecc… È l’ ora di cominciare tutti a fare il propio mestiere in maniera seria ed onesta. Forse Rocco ha esagerato ma ci ha beccato in pieno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. Hap Collins - 1 settimana fa

    Ad un’arringa poco seria da parte del presidente,il direttore di una testata importante risponde con almeno altrettanta assenza di serietà. Un sarcasmo che vale meno degli sneakers della Lidl lo colloca al livello del destinatario del suo messaggio vuoto. Veramente sembra che queste due parti si trovinoa meraviglia in uno scontro di una miseria indescrivibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. Andrea - 1 settimana fa

    “la prestigiosa vittoria in casa dell’Inter grazie ai cambi azzeccati nel finale dalla panchina”… Ma che siete sonati? Ma chi l’ha scritto questo articolo?? Gli dite al direttore del corrieree che prima di scrivere un articolo sulla partita dovrebbe almeno farsela racocntare per bene? l’ha vinta l’Inter grazie ai cambi degli ultimi minuti dalla panchina… Prenderci per il sellino pensando che la gente non si renda conto delle cose è proprio ua visione miope del giornalismo moderno. Boh

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bati - 1 settimana fa

      potresti avere il buonsenso di farti spiegare la questione da qualche amico prima di scrivere un posto che ti espone al ridicolo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. SCHMID - 1 settimana fa

      Mi vergogno per te

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. claudio.viola - 1 settimana fa

    La risposta così piccata della stampa mi sembra che lasci trasparire colpe profonde. Se la stampa avesse fatto solo il proprio lavoro non si sarebbe dovuta sentire toccata dalle critiche di Commisso. Detto questo, con riferimento al “simpatico” articolo sopra riportato, mi pare invece che in molti abbiano scritto davvero che la campagna acquisti era stata ottima. Inoltre il ganzissimo direttore del Corriere Fiorentino non si è nemmeno reso conto di aver offeso Iachini e il suo lavoro e non quello del Presidente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. Tagliagobbi - 1 settimana fa

    Viste le piccate reazioni Rocco ha fatto benissimo ad andare giù duro. Spiegatemi che senso ha questo fondo del Corriere Fiorentino? Sarebbe bastato rivendicare il diritto di critica ma in limpidezza e trasparenza. Questa acida risposta invece dà alle parole di Rocco una sottolineatura di verità. Si vis pacem para bellum…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. Zio Tibia - 1 settimana fa

    Il diritto dei cittadini ad un’informazione onesta, trasparente ed attendibile, fatta di notizie e non di voci, è cosa altrettanto seria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy