Commisso: “Il Fair Play ci limita. Contento di Pradè, Iachini ha meritato la conferma”

Commisso: “Il Fair Play ci limita. Contento di Pradè, Iachini ha meritato la conferma”

Rocco Commisso scatenato: il presidente a 360° e che “bordate” al soprintendente Andrea Pessina

di Redazione VN
Rocco Commisso

In collegamento telefonico da New York, il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, è stato intervistato durante il Pentasport di Radio Bruno Toscana. Queste le sue parole:

I numeri positivi di Mediacom

Forse siamo fortunati e bravi, un po’ di tutto. I 15 esecutivi in Mediacom hanno 400 anni di esperienza. Abbiamo continuità e persone che sanno cosa devono fare. Quando devo fare un investimento, lo faccio. Nell’ultimo anno abbiamo fatto un investimento di 3 miliardi, spero di ottenere risultati anche con la Fiorentina. Se non era per il nostro cavo televisivo, durante l’emergenza Coronavirus non tutti gli studenti avrebbero potuto seguire le lezioni da casa.

Joe Barone, la Fiorentina e Friedkin

Da quanto tempo conosco Joe Barone? Conoscevo il suo nome, lo abbiamo preso nel dicembre 2016.

Dedico il 97% del tempo alla Fiorentina, cosa dice mia moglie? Guarda tutte le partite con me. Cerco di capire tutto tramite le telefonate e tramite quello che leggo, per fortuna che leggo bene l’italiano. Leggo e capisco tutto, soprattutto quando ci sono le critiche. Qualcuno ha detto che Rocco deve fare le conferenze con i giornalisti e non con l’addetto stampa della Fiorentina, ma com’è possibile se sono a New  York.

Se conosco il nuovo proprietario della Roma? No, ma quando pensavo al Milan avevamo in comune lo studio legale. Avrei dovuto comprare la Roma nel 2010. Che consiglio do a Friedkin? Di non fare promesse che non può mantenere. Pallotta disse di voler arrivare tra le prime cinque al mondo. Io non faccio promesse che non posso mantenere.

Ambizioni future

Arrivare tra le prime dieci? Pochi presidenti hanno fatto meglio di me al primo anno. Siamo arrivati decimi nonostante una pessima prima parte di stagioneVincere sarebbe bello, ma, ripeto, non faccio promesse che non posso mantenere. Meno male che c’è Mediacom che è andata bene nonostante l’emergenza Coronavirus. Le perdite della Fiorentina quest’anno e l’anno prossimo saranno circa 100 milioni, al netto del mercato. A causa del Covid i 93 milioni di ricavi fatti nella stagione 2018-19 sono calati, mentre i costi sono aumentati. Le perdite sono di più rispetto a quelle che ci aspettavamo. Ad oggi non possiamo andare in Europa, Champions League, non posso fare come Juventus o Inter, il Fair Play non ce lo consente, non posso pagare 200 milioni all’anno di ingaggi. La Fiorentina è andata indietro negli ultimi 10 anni. Oggi i giocatori pagati 40 milioni sarebbero costati la metà E’ chiaro, però, che voglio fare il meglio possibile.

Gli investimenti di gennaio? Meno male che li ho fatti subito. Con Iachini tutta la stagione avremmo avuto 58-59 punti, più i 3-4 punti tolti dagli arbitri. Saremmo arrivati in zona Europa.

Nuovo stadio

Lo stadio di proprietà ci permetterà di aumentare i ricavi. Guardiamo la Juventus e altri club che hanno lo stadio di proprietà. Ci sono club che hanno mediamente 75 milioni di ricavi, la Fiorentina è ferma a 6. Per quanto riguarda il commerciale, si ottengono in media 184 milioni mettendo sulla maglia il nome dello stadio. Lo stadio nuovo non è importante solo per i tifosi. Se non si capisce questo, allora non si capisce nulla di calcio.

“Bordate” a Pessina: no al centro sportivo e al nuovo stadio?

Cosa rispondo al soprintendente Pessina? Non ci volevano le sue parole, sono dispiaciuto. Non deve dire che i proprietari delle squadre di calcio o di un’impresa guadagnano troppo. Lui ha esperienza nel suo campo, come si permette di parlare dei miei ricavi. Dico una cosa sul centro sportivo, prima del quale avevamo parlato dello stadio su cui ci è stato messo il veto. Prima di comprare i terreni per il centro sportivo, siamo andati da Pessina che ci disse di proseguire. Abbiamo accontentato la Soprintendenza con tutti i lavori del caso, ma poi hanno voluto di più. I tempi si sono allungati per colpa del Covid-19. A luglio mi hanno detto che avremmo posticipato l’incontro. Dopo di che mi hanno detto che i lavori potevano iniziare a settembre, ma se Pessina non sarà di parola non realizzerò il centro sportivo. Se sono disposto a rinunciare? Non accetto che qualcuno mi dica che dobbiamo cambiare altre cose. Abbiamo speso molti più soldi del previsto. Tengo al progetto del centro sportivo. Voglio mantenere questa promessa. No al nuovo stadio se rinuncio al centro sportivo? Sì, i tifosi devono capire che questa è una cosa seria. In Italia c’è una specie dittatura di poteri, non è possibile (Commisso si riferiva a persona che decide da sola quello che deve fare. Il presidente – tiene a precisare la Fiorentina – dice che fino a ieri il soprintendente affermava che bisogna attenersi alle leggi che oggi, però, vengono definite pericolose perché non gradite, NDR) I funzionari come Pessina devono rispettare la politica. Perché ha dette certe frasi sugli emendamenti?

Gli eventuali soldi persi? Non posso fare altrimenti, Pessina e gli altri funzionari saranno contenti. Potrebbero tornare gli squatter in quei terreni. Chi decide se si può investire o no?

Come mi è parsa la politica? Non c’è credibilità. Il calcio italiano deve diventare più competitivo. Sono venuto a Firenze perché è bella, gli investimenti lo devono essere ugualmente.

Perché l’idea di Campi Bisenzio è considerata di Serie B? Possiamo portare la squadra fuori Firenze, ma non lo farò. Possiamo portare, invece, lo stadio da Campo di Marte a Campi Bisenzio. Sono deluso, spero lascino lavorare gli investitori. Perché la Soprintendenza si deve mettere in mezzo a questioni che riguardano lo stadio? Capisco Palazzo Vecchio o Palazzo Pitti, ma allo stadio si va per vedere le partite di calcio.

Pradè, Iachini, il mercato e… il terzo scudetto

Pradé? Sono contento, ha lavorato bene, continuiamo con lui.

La conferma di Iachini? Sono per la meritocrazia e poi pago sia lui che Montella. Se lo avessi mandato via, avrei avuto un altro contratto di 2 o 3 anni. Ho chiesto ai ragazzi: ‘Chi ci assicura che cambiando allenatore non rischieremmo di iniziare male nuovamente?’. Sono molto contento di lui, ha voglia di continuare e di fare bene. Ho fiducia in lui. Lo sento almeno una volta alla settimana, ma non gli dico chi deve giocare, forse quando imparerò di più, lo farò (ride, ndr). L’unica mia richiesta è stata Amrabat. Locatelli? Bisogna chiedere a Pradè.

Le critiche? Alcuni mi fanno i complimenti, altri criticano. Se io sbaglio, mi scuso. Chi mi critica no. Ho detto che non è bello se vince sempre la stessa squadra, serve più competizione come all’estero. Non abbiamo gli stessi ricavi della Juventus, non posso comprare quel tipo di giocatori.

Regalo di mercato? Lo spero, ma non voglio parlare di mercato.

Terzo scudetto? Non sono venuto in Italia a guardare, ma non dico cose che non posso mantenere, perderei di credibilità. Non sono nato ieri, i sogni sono una cosa, i fatti un’altra.

 

80 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Xela - 2 mesi fa

    mi fanno ridere quelli che continuano a pensare che commisso sia venuto per “regalare” scudetti e infrastrutture a noi fiorentini. commisso è un imprenditore, ha interesse solo a fare affari. o lo capite presto o gli farete fare una fine peggiore dei DV. DV che peraltro a regole e situazioni pari ci hanno portato un bel po’ di volte in champions partendo da zero veramente. vediamo quanto ci mette commisso.

    da questa intervista mi sembra abbastanza chiaro che sia lì lì per tirare i remi in barca. e non mi dite che ha ragione perchè per lui valgono le regole che vengono applicate a tutte quelle che arrivano prima di noi. i DV per mettere i remi in barca ci hanno messo 10 anni e quintali di insulti da parte di una tifoseria che non si accontentava di giocare col liverpool in champions (momento che creò lo scollamento coi tifosi).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ambasciatoreviola - 2 mesi fa

    Commisso veramente allucinante, voleva entrare nel calcio da 10 anni ma ha dimostrato di essere totalmente impreparato, non ha costruito una società a livello dirigenziale competente, non c’è programmazione, non c’è un idea di calcio e degli obiettivi definiti, conferma un allenatore altrimenti deve pagarne tre, si nasconde dietro il fair play finanziario, si dice soddisfatto di un direttore sportivo che ha sbagliato il 70% degli acquisti, pensa solo alle infrastrutture importantissime ma senza un progetto sportivo serio non sufficienti per creare una squadra competitiva.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tagliagobbi - 2 mesi fa

    Vorrei ricordare un po’ di cose ad alcuni qui sotto che sono di memoria corta. 1) Il fair play finanziario quando vai in Europa ti riguarda le bucce anche per gli anni precedenti (è già successo con i DV) quindi se non tieni i conti almeno abbastanza a posto rischi, quando torni in Europa, di entrare in un giro di schiaffi parecchio grosso. 2) avete un’idea di cosa significhi fare investimenti per 100 milioni a botta? Uno tira fuori 70 milioni e poi gli dicono (cambiando le carte in tavola) che il posto dove ha investito tutti quei soldi non va molto bene e che il progetto che era stato approvato va cambiato. Però tenerci le erbacce e lasciare che della gente ci faccia troiai va bene… 3) Stadio: fregatura Mercafir (è colpa di Rocco?) e in più tutti i bastoni fra le ruote messi per due scale di cemento (a Berlino nel Pergamum Museum c’è la Porta di Babilonia che fu smontata, trasportata in Germania e rimontata lì), se a Pessina le scale del Nervi piacciono così tanto si può fare lo stesso e metterle magari alla Galleria dell’Accademia accanto al David). 3) Allora si fa lo stadio a Campi: forse ma c’è l’aeroporto e allora forse, ripeto forse, non si può però vedremo. Questi sono i fatti e Rocco non si deve incaxxare??? Stiamo scherzando? In più c’è della gente che pretende che lui tiri fuori i soldi (tanto ce n’ha un botto) a babbo morto. Ricordo che Commisso ha speso più soldi in un anno che le due precedenti gestioni in 25 anni. Io sostengo il mio presidente, voi fate quello che volete. Tra l’altro bisogna ricordarsi che dobbiamo risalire la china a causa di 3 anni di autofinanziamento e non è facile farsi spazio. Ps: chi critica Barone per la candidatura in Lega non capisce che è necessaria la politica anche all’interno dello sport altrimenti non vai da nessuna parte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Xela - 2 mesi fa

      bellino… tu sarai il primo tra 3 anni quando non avremo ancora vinto nulla ad aizzare le proteste per mandarlo via. quando si scrivono tutte queste scempiaggini dettate dalla piaggeria e dalla faziosità vuol dire che non si ha una idea coerente ma si va dietro i propri umori. e purtroppo non sei solo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tagliagobbi - 2 mesi fa

        Bellina tu’ssarai te. Io finché Rocco continua così potrò solo, nel mio piccolo, sostenerlo. Te vai dai DV a vedere se comprano qualcosa che assomigli ad un pallone e divertitici. Ciaone.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ilRegistrato - 2 mesi fa

    Io insisto Rocco sta oarlando troppo. Tutte queste chiacchiere, anche se forse giustificate, sono inutili se non dannose. Per esempio la polemica su Pessina. Rocco ha ragione ma è utile? Certamente no, ma anzi continuando a prendere pubblicamente a pesci in faccia un funzionario comunque molto potente lo si spinge a irrigidirsi sulle sue posizioni. Entrare da neofiti in un sistema e pretendere che tutto cambi a proprio piacimento è un grave errore, lo stesso che commisero i DV. Il tentativo di scalare posizioni in lega di Joe Barone appare prematuro, Barone è ancora un neofita e la Fiorentina deve recuperare un peso sportivo tornando a dei piazzamenti di alta classifica prima che ciò possa accadere. Sulla politica inutile insistere fino a elezioni avvenute, per il prossimo mese e mezzo Rocvo dovrebbe cessare di parlare di queste cose. Sulla politica calcistica invece Rocco dovrebbe prendere una figura veramente dentro i meccanismi del calcio italiano, come quando Pontello prese Italo Allodi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mcweb - 2 mesi fa

      Con questo atteggiamento sta facendo piu danni della grandine anche a se stesso oltre che alla Fiorentina. Qualcuno glielo dica e si avvalga di persone all’altezza che sanno come funzionano le cose per raggiungere certi obiettivi. Piazzate del genere che non.portano a niente se non aumentare astio un presidente non dovrebbe farle ma farsi le ragioni nelle sedi opportune. Non ci siamo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Etrusco - 2 mesi fa

      Per me Rocco può parlare tranquillamente ma a tempo dovuto. I politici democristiani fanno Melina? Bene, fai bene a parlare di loro per avvertire la gente che se lo ricorda per le prossime regionali! Pessina mette i bastoni tra le ruote? Fai bene a parlare della soprintendenza spiegando che la società ha eseguito tutte le richieste delle stessa ma caro Rocco, non andare troppo sul personale con questi soggetti perché la legge sono loro e se vai tramite avvocati allunghi ancora più i tempi.
      Capitolo mercato: l’FPF non è astringente per una nuova società, perciò caccia quei 50 mln per 3 giocatori e se poi son 70 va bene lo stesso.
      I DV sono passati, non serve un loro clone italoamericano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Xela - 2 mesi fa

      per altro rocco si lamenta avendo praticamente sempre torto. si può ragionare sui concetti e spingere politicamente le cose su strade migliori quali la sburocratizzazione delle norme ed una maggiore limpidezza della politica sia calcistica che non… ma sta sbattendo semplicemente su regole che stanno valendo per tutti in tutta italia. però c’è chi riesce senza tutti questi lamenti…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. woyzeck - 2 mesi fa

    La cosa che mi fa più ridere di questi super ricchi è che alla fine sono tutti uguali, pretendono tutto e subito, non hanno pazienza e non vogliono mai fare compromessi anche se fruttuosi (con tutte le ragioni che poi possono anche avere, vista l’assurdità dei personaggi e delle leggi con cui devono confrontarsi..), perchè in fondo non hanno a cuore davvero le persone ma solo il loro ego spropositato, vorrebbero farti credere che non possono permettersi di INVESTIRE nella squadra tot soldi, diciamo 50 milioni l’anno, altrimenti… altrimenti cosa? Con il patrimonio attuale di Commisso (ex Rocco) servirebbero circa 200 anni prima di esaurirli, senza contare gli interessi e i guadagni annui, ok?… Ora nessuno chiede a Commisso di restare senza soldi tra duecento anni, però magari, che ne so, mettere questi benedetti 50 milioni per due-tre-quattro anni in modo da far crescere la squadra e quindi anche i ricavi, non lo farebbe finire sul lastrico, no?… Infine il mitologico fairplay finanziario che ritorna eternamente come spettacolare alibi per non investire, e che vale solo per noi (v. Milan, Inter, Manchester City, PSG, Roma e chi più ne ha più ne metta…), vi prego basta, diteci che i soldi li volete tenere nella zuccheriera o che ve li volete fumare, ma non prendeteci più per il C con questa minchiata! Oltretutto, i soldi non li vogliono mettere, ma neppure vogliono far crescere la squadra acquisendo ad esempio le migliori eccellenze del settore, e anzi si meravigliano se poi la gente si lamenta se uno conferma Iachini, solo perchè non hanno voglia di spendere ancora per un altro allenatore (come ha chiaramente detto Commisso ex Rocco), come se non sapessimo che tipo di calcio gioca il grande Beppe…! E poi… Commisso ex Rocco, ma come? Hai detto che non farai mai promesse che non potrai mantenere?! MA SE LE HAI GIÀ FATTE E LE HAI APPENA DISATTESE! C’è voluto pochissimo per passare da Rocco a Commisso e prendersi pure di stupido per aver creduto a ciò che diceva. E ha pure ragione. È veramente da stupidi credere a questa gente. PS. Mi rimane comunque un’ ultima speranza nel cuore, che le parole siano smentite dai fatti, chissà poi perchè, ma spero che almeno sia l’orgoglio a spingere Commisso ex Rocco a portare in alto la Fiorentina, e comunque ogni sera ripenso al culo infinito che ha avuto una società come il Manchester City e ai suoi tifosi, ancora increduli, passati da squadretta a super potenza in pochi anni di INVESTIMENTI veri…. Buonanotte viola a tutti, magari sognando che Iachini ci porti fino allo scudetto con un gioco spumeggiante alla Klopp, altro davvero non ci rimane…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. uanagana - 2 mesi fa

      Ma la parola FAIRPLAY FINANZIARIO dice niente?…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Etrusco - 2 mesi fa

    Rocco, noi tifosi viola siamo pragmatici, sappiamo bene che ne n spendersi 300 milioni in questo calciomercato ma non trovare scuse per 40-50 milioni. A noi adesso non interessa la Champions ma l’Europa League si ed è obbligatoria. Il Fair play secondo regolamento non è un problema nelle prime 3 stagioni della neo società, tutt’al più spenderà meno nelle successive stagioni. Poi si può ovviare con una sponsorizzazione ad hoc della tua compagnia come fanno i gobbi…insomma se vuoi spendere puoi farlo, se non vuoi spendere almeno trova i soldi giusti per quei 3-4 giocatori obbligatori da prendere. Lascia la soprintendenza, vediamo cosa fanno a settembre e poi tu da grande imprenditore trarrai le conclusioni. Hai fatto benissimo a lamentarti dei politici ma ora basta, testa al mercato e via! FVS!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Nicco - 2 mesi fa

    Fate i che vi volete ma queste nn erano le premesse, poi leccategli tutti il culo ma la verità è questa punto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. lukkka - 2 mesi fa

      No no erano proprio queste.. ci ha messo 6 mesi per tirare fuori 70 mln per il centro sportivo e fosse per lui già si metterebbe la prima pietra dello stadio.
      Mi spiace dirlo ma il comportamento di Pessina è stato oltremodo ambiguo, richiesta per la redazione (forse era già stato fatto), si potrebbe sentire il parere del sopraintendente di Bologna o Milano dove invece si procede con i lavori?

      Sennò, dato che il Covid ci terrà lontano dagli stadi per almeno un anno, iniziamo la prossima stagione con il giocare nello stadio dell’Empoli invece di pagare il comune.. lasciamolo pure ai turisti il Franchi vediamo se si smuove qualcosa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Nicco - 2 mesi fa

      Mettete i meno quanto volete anche 100000 ma vi ricordò che il FairPlay finanziario nn ha valenza se nn partecipi e competizioni europee, continuate a passare per deficienti , ma siccome io nn lo sono mi ricordo benissimo quando commisso parlava di Europa di champions e di essere nel più breve tempo possibile l’alternativa alla Juve, con questo io nn sono contro Rocco assolutamente forza Rocco e se c’è una speranza per tornare nel calcio che conta sicuramente lui evil personaggio giusto, ma le premesse sono cambiate adesso si parla di nono posto prima no

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Trillo - 2 mesi fa

    Rocco, sei la mia, e non solo, speranza Viola di riportare le luci della ribalta.
    Però, se mi posso permettere un consiglio, non vanno bene gli attacchi personali. Se non trovi accordi con la Soprintendenza non dovresti andare sul personale, Pessina fa il suo lavoro, che c’è non ti piace se trovi una mura romana? Roba vecchia? Da buttare?
    Credo che l’intento sia stato quello di dire che un investitore vuole certezze, e allora rimanere a questo, chiedere certezze e tempi ragionevoli, inutile inalberarsi se la riunione è stata spostata di una settimana o due. Non ne hai spiegato comunque i motivi e non è utile alla causa Viola.
    Che problema sarà se la Soprintendenza trova da ridire su beni architettonici? Sapevi benissimo che non siamo in America e tirare giù una vecchia villa, anche se c’è ne sono tante, non è proprio un bell’esempio
    Inutile anche dire quanto so bravo e che numeri, in Italia siamo vaccinati ormai a certe affermazioni e non ci fanno più né caldo né freddo, lasciano il tempo che trovano.
    Giustissimo la parte della crescita, ma non per dire “se mi dicono un altro no per il centro sportivo non faccio lo stadio” perché magari questo potrebbe sembrare un ricatto, e comunque certo che, per quanto ci girino, sappiamo benissimo che non possiamo competere con i gobbi e tanto meno con l’Atalanta, che ha usato da provinciale, la programmazione e investito sui giovani. Forse magari lo spunto è proprio quello.
    SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Trillo - 2 mesi fa

      Aggiungerei che la conferma di Iachini va benissimo, non c’è tempo a sufficienza e i risultati in fondo sono arrivati, oltreché magari ci permette di fare solo qualche aggiornamento alla squadra ma il grosso c’è.
      Da questo punto però, abbiamo passato un bruttissimo periodo, post covid non ci cavava niente, Chiesa terzino, sostituzioni inutili, senza gioco e senza idee, fino a che Frank non ha preso in mano la situazione, è stata drammatica!! Veramente drammatica!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. vecchio briga - 2 mesi fa

    In Europa, anche in Champions, ci puoi andare lo stesso, con la programmazione, come hanno fatto Atalanta, Lazio, Napoli e anche la Fiorentina coi DV quando facevano calcio per bene. Non ti puoi permettere il mercato della Juventus e dell’Inter, qualche volta dovrai vendere un pezzo forte della squadra, ma questo non preclude l’accesso all’Europa. Commisso è molto ricco, magari preferirebbe poter spendere ma le regole glielo impediscono. Deve capire però che può farcela lo stesso, certamente senza prometterlo. Esattamente come Atalanta, Lazio, ecc..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mastice67 - 2 mesi fa

      Se vuole spendere basta che faccia una sponsorizzazione da 300 milioni alla Fiorentina..ma poi i soldi bisogna tirarli fuori da vero..altrimenti bla..bla..bla..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. lukkka - 2 mesi fa

        non si può fare.. ci hanno già provato, c’è un limite sennò lo farebbero tutti

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Barsineee - 2 mesi fa

    E intanto anche quest’anno la vincono l’anno prossimo la Champions i gobbi!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 2 mesi fa

      ..e Sarri va a casa…ma come si poteva aspettare?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsineee - 2 mesi fa

        Lasciami stare. Anche il pezzo sul doppio stipendio veramente poco brillante! Si prendeva Sarri adesso, dandogli pieni poteri per tre anni e avrebbe fatto il pieno ogni domenica!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. vecchio briga - 2 mesi fa

          Perché ovviamente te sapevi che la Juve sarebbe stata eliminata dal Lione

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Valter - 2 mesi fa

    Tutto giusto quello che ha detto il presidente.
    Aggiungo una cosa che lui non poteva dire, se i nostri modesti attaccanti non avessero sprecato tutte quelle palle gol, ne bastava realizzarne il 50% e si arrivava ad un posto per le coppe.
    Forza Rocco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Up The Violets - 2 mesi fa

    Sì, però anche voi le dichiarazioni riportatele per bene: in realtà ha parlato di “Europa” nel senso di “Champions League” (da lì il riferimento a Juve e Inter).

    Neanch’io sono soddisfatto della presidenza Commisso ma converrete che c’è una bella differenza tra dire di poter competere al massimo per l’Europa League (ha anche detto che con Iachini dall’inizio e senza gli errori degli arbitri saremmo stati in zona EL) e dire di non poter competere in senso assoluto per le coppe europee!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. biancorossoviola - 2 mesi fa

    Rocco, per cortesia, lascia perdere il fair play finanziario. Ormai hanno capito tutti che è una buffonata e vengono puniti solo i club che accettano di essere puniti. Basta fare ricorso e si viene assolti e ti fanno anche tante scuse (vedi Manchester City, ed il Milan che è stato punito quando ha accettato di esserlo, mentre l’anno prima si è opposto e ce lo hanno messo in quel posto). Ma poi noi non siamo in Europa. Il Fair Play al momento non ci riguarda. Se proprio devi, dopo che ti sei qualificato alla grande in Champions con una squadra allestita senza badare a spese, patteggi il rientro con l’UEFA in tre anni. Ma io ti consiglio nel caso di non patteggiare nulla. Opponiti e basta. Sarai assolto e pagherai solo un’ammenda di una decina di milioni. Cosa vuoi che sia di fronte ai guadagni di giocare in Champions?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Ry Codder - 2 mesi fa

    29agosto1926,
    Non ti spaventare,io sono con te!
    Per interderci sono da 50 anni (ne ho 66) in trincea, al fronte e non in fureria come molti tuoi critici, per la Mia Fiorentina.
    Ti vorrei conoscere!
    Hasta la vista!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Gasgas - 2 mesi fa

    Cavolo, il si vivacchia dopo un anno è da record…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Burlamacchi - 2 mesi fa

    Lanciamo una petizione contro la censura del povero 29agosto1926!!

    Come vedete, porello, non ci sono commenti suoi perchè pare sia in atto una censura da parte dei poteri forti, che non vogliono si sappiano le scomode verità che conosce.
    I suoi vari commenti che leggete, sotto ad ogni articolo, sono solo un’illusione ottica.

    Scherzi a parte (mica tanto), concordo con la parte su Pessina. Che avrebbe detto anche cose sensate, ma poi l’ha fatta un po’ fuori dal vaso con commenti che non lo competono.
    O meglio, non lo competerebbero, ma oggi le Sovrintendenze tendono ad allargarsi più del dovuto. I commenti su quanto debba spendere il proprietario di una squadra sullo stadio sono un po’ fuori luogo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Daenerys Targaryen - 2 mesi fa

    Grazie a chi mi ha risposto alla mia domanda. Allora 184 mln in 10 anni, ho capito. Spalmati in quel lasso di tempo ti permettono Top Player? Forse PAGARE gli stipendi a qualche top player. CI VOGLIONO I RISULTATI per aumentare il fatturato in maniera considerevole, ma è possibile?. L’Atalanta è passata da 100 a 200 mln di fatturato, con lo stadio o con i risultati e il conseguente aumento dei soldi da pay tv , bonus piazzamenti e CL? No ragazzi, non ci siamo, Rocco parla di calcio, perchè c’è bisogno sopratutto di questo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vichingo - 2 mesi fa

      l’Atalanta raccoglie i frutti adesso,di un lavoro che parte da lontano,dal centro sportivo di Zingonia,che ha si e no una ventina d’anni.Ha subíto anche diversi retrocessioni nel frattempo,e stagioni anonime,per la prima squadra,ma sempre continuando a fare un lavoro certosino a livello giovanile.
      L’obiettivo di Commisso,dalle sue parole,passando da centro sportivo,e stadio,non é fare come l’Atalanta,o la Lazio,ma come chi in Europa ci va stabilmente ogni anno,a prescindere.
      Chiaro nel frattempo,si spera di costruire comunque una squadra competitiva,ma per arrivare a strappare giocatori ai top club,bisogna prima diventarlo,un top club.
      E ci son dei passi che questo investitore vorrebbe fare,e dovrebbero lasciarli fare.
      Speriamo.
      Forza viola

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. il tromba - 2 mesi fa

    rocconeeeeeeeeeeeeeeee….mangiali tutti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Bottegaio - 2 mesi fa

    Commisso farebbe bene a chiaccherare di meno e risolvere lo scontro con il potentato che vuole la nuova pista di Peretola.
    Si deve svegliare e tirarsi fuori dai giochi politici che vede Fossi guidare il fronte del no alla pista e la lobby finanziaria pro pista guidata dal genio della politica.
    Ci arriviamo si, che se passa l’opzione Campi la pista è definitivamente morta? Si? Ecco.
    Commisso non ha contro solo il potentato della pista, ma anche tutto il sistema ricettivo di mezza Toscana che punta a incrementare il business del turismo, sopratutto quello di altissimo livello con le Case di lusso del chianti, e quel genere di business non lo fai con il turista straccione. Per quello basta il parcheggio scambiatore di Villa Costanza.
    Risolva questa cosa e lo stadio Franchi lo fa come vuole lui..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. L'Omino di Ferro - 2 mesi fa

    Rocco carissimo, hai ragione ad arrabbiarti per tutto quello che ti stanno facendo, però non mi puoi uscire con la frase ” Il Fair Play non ci consente di andare in Europa.”. La Fiorentina dal 2005 al 2016 si è qualificata in Europa sul campo 8 volte su 11. Sempre rispettando il FPF con i conti in ordine. Lo stesso vale per Napoli, Lazio e Atalanta che sono anni che chiudono i bilanci in pareggio o addirittura in attivo. Serve rimboccarsi le maniche e lavorare su un progetto tecnico valido. Non si può mandare via Montella se perde con la Roma o tenere Iachini perché vince con Spal o Bologna. Così fanno gli Zamparini o i Preziosi. Un tecnico si sceglie in base ad un progetto tecnico chiaro su come deve giocare la squadra e si comprano giocatori idonei a quel progetto.

    La Fiorentina 2006-2007 arrivò al 4° posto sul campo dopo un 16° posto. La Fiorentina 2012-2013 arrivò al 4° posto dopo il 13° dell’anno precedente. Il tutto senza spendere cifre astronomiche ma con un progetto sportivo ben orchestrato (da Corvino-Prandelli il 1°, da Pradé-Montella il 2°). Qui invece mi sembra che si parli di tutto fuori che di calcio giocato. Ed anche la conferma di Iachini fatta dal presidente mi sembra che vada contro alle normali dinamiche di una società calcistica (doveva essere Pradé, una volta confermato, a scegliere se confrmare o meno l’allenatore).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 2 mesi fa

      Ineccepibile, ci vogliono tempo e progettualità.
      Il problema di Rocco è che si è trovato in mezzo a tanti casini paralleli (acquisti sbagliati, Chiesa, Montella, covid, stadio e CS) e alla fine ha scelto la via più conservativa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. vecchio briga - 2 mesi fa

      Ho ascoltato Commisso, per me intendeva un’altra cosa, con 100 milioni di perdite (?) non ti fanno partecipare alle coppe

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. CavalierediDenari - 2 mesi fa

      Bravo!
      Tra l’altro, è incredibilmente passata la vulgata falsa che con Montella la Fiorentina stesse andando malissimo. A forza di ripetere questa falsità sembra quasi che tutti la credano vera.
      Con Montella la Fiorentina aveva una sua identità di gioco; ha iniziato perdendo le prime partite contro grandi squadre ma giocando benissimo, poi si è sistemata ed ha unito al gioco anche ottimi risultati; a un certo punto ha avuto una flessione e ha perso una serie di partite ma alle prime difficoltà vere hanno subito pensato di mandarlo via. Evidentemente non credevano in lui dall’inizio (cioè Rocco non credeva in lui).
      Iachini fa molta simpatia ed è un gran lavoratore ma la sua impostazione lascia molto a desiderare, diciamo così…, sul piano della qualità del gioco…Fino a quando è stato possibile fare un raffronto tra l’andata di Montella e il ritorno di Iachini c’erano più o meno gli stessi punti. Quindi risultati mediocri in entrambi i casi ma con la gestione Iachini la sensazione della totale assenza di un progetto tecnico/estetico che invece con Montella c’era.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. dallapadella - 2 mesi fa

    Rocco persona è di una disponibilità esagerata, anche troppa.
    Rocco manager ha capito che con la viola gioca fuori casa (non è come a Mediacom) e ha giustamente deciso di fare meno promesse e sorrisi. Magari inizierà a usare la frusta del mitico Ciuffi.
    Dobbiamo dargli tempo, almeno altri 2 anni, nei quali ci vuole buona sorte, appoggio dalle istituzioni e da parte di Rocco la capacità di potenziare la società con persone di peso politico (inutile lamentarsi o scrivere lettere) e capaci di fare scouting (ma ci vogliono comunque anni).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. batigol222 - 2 mesi fa

    Se la smettete di credere alle favole che vi raccontano i giornalisti (si prende quello, quell’altro, rocco spenderà tot, iachini ha detto questo, …) e ascoltate quello che dice il presidente resterete molto meno delusi. Poi vi può anche non garbare, ma almeno sarete attinenti alla realtà

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 2 mesi fa

      Quindi decimo posto ed essere felici? Pensa che pochi anni fa, cacciammo Montella perché si era azzardato a dire che la nostra dimensione era quella del 5/6 posto. Come migliorano le cose eh?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. AntonioViola - 2 mesi fa

    Io non vorrei sbagliare. Ma mi sembra di capire che dobbiamo continuare sulla scia della mediocrità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. marcello.ross_12799810 - 2 mesi fa

    Io apprezzo Rocco e fino a prova contraria, che arriverà a fine mercato, credo che farà un ottimo mercato. Ma siccome è un imprenditore ed è rimasto scottato non fa proclami e non promette ciò che non può fare con sicurezza. Concordo anche gli attacchi a Pessina, se vogliono tenere il Franchi com’è devono pagare loro il mantenimento e non pesare sulle casse del comune o della Fiorentina. Smettiamola di farci male, pensiamo a migliorare la squadra e a crescere anno dopo anno. FORZA ROCCO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Barsineee - 2 mesi fa

    “Le perdite della Fiorentina sono molto più alte di quelle che pensavamo un anno fa.”. Cioè? Quale sarebbe il bilancio della Fiorentina? I 27 milioni di perdita 2019 sono aumentati in maniera tale da intaccare la soglia di attenzione del FPF? A me risulta che ci debba essere un deficit di oltre 100 milioni nel triennio. 27+15 fa 42. Negli ultimi sei mesi abbiamo maturato 58 milioni di perdite?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marcello.ross_12799810 - 2 mesi fa

      Per il FPF penso che dipenda dal fatturato che dovrebbe essere minore. Aspettiamo la fine del mercato, sono sicuro che faranno una buona Fiorentina.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Jermyn st. - 2 mesi fa

    Rocco…I love you, but…se non si va in Europa non è per via del FPF: prendi Sartori come DS, dagli carta bianca e vedrai che con quanto speso finora in Europa League ci si va in carrozza…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Daenerys Targaryen - 2 mesi fa

    Siccome non sono una tuttologa, qualcuno potrebbe spiegarmi come si guadagnano 184 mln con la scritta dello stadio sulla maglia? Non è ironia, ma vorrei capire…grazie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 2 mesi fa

      Chiacchiere. Si prende l’esempio della migliore performance, Everton e si pensa che sia la normalità. La Juventus prende 75 milioni da Allianz. Molte squadre inglesi prendono meno di 50 milioni dal naming rights e le offerte post covid sono in ribasso!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. dallapadella - 2 mesi fa

      184 mln in 10 anni, precisiamo. Ma in Inghilterra tutto viaggia su altri livelli.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. andrea - 2 mesi fa

    Eccolo qua il ricatto politico alla possibile realizzazione dello stadio fuori Firenze. Pessina è l’esecutore, ilandate siede in palazzo vecchio. Attenti bambini le elezioni regionali sono vicine, potrebbe essere un boomerang pericolosissimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 2 mesi fa

      Ma chetati te e le elezioni!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. andrea - 2 mesi fa

        Dillo a Rocco come ti chiami, non nasconderti. Sono quasi certo che il tuo cognome termini in ogni. Sicuramente non sei un tifoso della Fiorentina, non basta un nick che ne richiama le radici. Ciao gobbetto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Marco Chianti - 2 mesi fa

    Giusto quello che dici su stadio, centro sportivo e giuste le critiche al sottointendente però su una cosa puoi lavorare caro Rocco. Fai della Fiorentina una società iperorganizzata un fiore all’occhiello a livello di scouting e settore giovanile (il centro sportivo serve anche a questo ma si può lavorare su questo già così, da adesso). Metti qualche cagnaccio fisso in Lega calcio dove non servono proclami ma fatti concreti. Non si può fare come Inter e Juve ma come Lazio e Atalanta si e per ora vedo molti discorsi ma non altrettanta organizzazione. Dall’esterno la società mi sembra l’armata brancaleone poi mi sbaglierò…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 2 mesi fa

      Discorso logico e veritiero al 100%

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. andrea - 2 mesi fa

        Quando ha detto che sul web le persone si nascondono dietro un nick per attaccarlo, parlava di te. Sii orgoglione

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. 29agosto1926 - 2 mesi fa

          Sei furbo come un cervo!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. andrea - 2 mesi fa

            Pupi fare di meglio. Anche uno come te, ne sono quasi certo

            Mi piace Non mi piace
    2. marcello.ross_12799810 - 2 mesi fa

      Io non credo che la Fiorentina come Società sia un’armata brancaleone. Si può apprezzare o meno il lavoro di Pradè ma abbiamo un Direttore Generale che è Joe Barone, abbiamo il DS che è Pradè. A livello Social la Fiorentina ha fatto un bel salto quest’anno e credo siano le basi per poi vendere merchandising. Diamo tempo al tempo, credo che non si possa insegnare nulla a Rocco come gestione delle Società. Poi, ripeto, si può apprezzare o meno Pradè e si può migliorare come Scouting ma non sappiamo come la Fiorentina è organizzata in questo momento.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. giusetex7_9905901 - 2 mesi fa

        Si chiacchiera su un forum, sono sicuro che nessuno voglia insegnare niente però lui gestisce una società Mediacom con regole completamente diverse da una società di calcio. Con i Cosmos non ha sfondato. Si può essere bravi a fare una cosa e meno bravi in altre, lui mi pare continui continuamente ad incensarsi. Quando fai così i passi falsi te li fanno notare subito.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Barsineee - 2 mesi fa

    A me dispiace perché sicuramente è una persona in gamba ma dice un sacco di cose sbagliate. La Fiorentina aveva un bilancio in paru ed era a posto con l’FPF. Adesso dopo un anno dice che siamo messi male? Parla di società con lo stadio di proprietà e poi usa come esempio la Juventus. Parla di ricavi da commerciale e poi parla del naming dello stadio? Mette tanti numeri a caso per fare sembrare tutto bello ma alla fine il messaggio è … Non possiamo andare in Europa? Che meraviglia!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Valter - 2 mesi fa

    Siamo stufi di questa politica e di questi personaggi come Pessina.
    La colpa è un pò nostra perchè quando andiamo a votare invece di ricordarci le promesse non mantenute ci lasciamo infinocchiare dalle nuove promesse che..
    E così chi ha sbagliato o non ha fatto il suo dovere si riprende i voti dei bischeri che ci ricascano.
    E passano gli anni e un ci si schioda dai problemi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 2 mesi fa

      Scusa, ma che ci rientra Pessina con il votare. Se non sai le cose non scrivere!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marco Chianti - 2 mesi fa

      Da quand’é che si votano i sottointendenti?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Barsineee - 2 mesi fa

      Ma secondo te è colpa di Pessina? Dai su … Anche negli States quando devi costruire qualcosa fai una trattativa con le autorità locali. Ma di cosa stiamo parlando? Ma veramente pensate che uno possa buttare giù lo stadio dei Nets e rifarlo nuovo? Andiamo piuttosto a vedere dove giocavano i Cosmos dieci anni fa e dove giocano adesso!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BocaJunior78 - 2 mesi fa

        Non ho capito il commento sui Nets. I Nets sono una franchigia di basket che negli ultimi 10 anni ha cambiato tre diverse arene e si sono spostati dal New Jersey a Brooklyn, sempre condividendo i palazzetti con altre squadre (di hockey). Se invece intendi i Mets (baseball)…beh hanno fatto proprio quello: buttato giù lo stadio storico (lo Shea Stadium, dove avevano suonato i Beatles) e al suo posto parcheggio per quello nuovo. Stessa cosa che avevano fatto gli Yankees con lo Yankee Stadium (stadio storico del 1923).

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. 29agosto1926 - 2 mesi fa

    Dobbiamo capire Rocco che si è affacciato alla realtà italiana senza conoscerne le problematiche. Ha fatto delle promesse sulla base delle sue esperienze americane senza considerare che qui le cose funzionano in maniera molto differente. Un po’ per la sua poca conoscenza dell’Italiano, un po’ per l’euforia, un po’ per essere stato mal consigliato si è sbilanciato fino a suscitare gli entusiasmi della gente.

    Chi fa calcio in società come la Fiorentina, e altre assimilabili alle entrate di quest’ultima, dovrà adattarsi ad un calcio da sviluppare estremamente difficile per quanto riguarda gli investimenti.

    A nessuno piace gettare i soldi e lui non sarà un eccezione, non si può condannare.Dovrebbero cercare di frenarlo e spiegargli bene come funzionano le cose ma, evidentemente, non è circondato da persone che ne capiscono abbastanza.

    Prendiamo quello che verrà senza avere eccessive speranze anche perché gli ultimi anni dei Della Valle sono stati pessimi e questi non potranno essere, se va male, che uguali.

    A Firenze siamo abituati ad avere grandi aspettative senza mai avere squadre che ne potessero giustificare la prospettiva. Dobbiamo avere pazienza e ringraziare una persona come lui che cerca di fare il meglio possibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Lusoviola - 2 mesi fa

      Su questo avrei qualcosa da ridire, negli ultimi 20 anni abbiamo avuto squadre con poche aspettative ma alcune con grandi aspettative, es. L’anno cob il trapattoni ma anche quello con pepito rossi e Gomez

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Viola da Cremona - 2 mesi fa

    Il fair-play conta fino ad un certo punto. La classifica si fa in base ai meriti sul campo e non sulle perdite o sul monte ingaggi. Siamo una squadra di calcio e ciò che conta è il campo, conta ogni partita che fai. Allora come fa l’atalanta con il suo budget e monte ingaggi a essere li?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 2 mesi fa

      Anni di programmazione e investimenti mirati, ecco come ha fatto l’Atalanta. Ma anche la Lazio. Inutile fare questi confronti se non si è disposti a concedere lo stesso tempo di programmazione a Commisso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Viola da Cremona - 2 mesi fa

        Vecchio briga la mia era una provocazione so che l’atalanta non è li per caso e che ci vuole programmazione. Sfv

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. giusetex7_9905901 - 2 mesi fa

        Quindi vecchio briga tu nelle due campagne acquisti e nella conferma dell’allenatore vedi programmazione? Io riscontro proprio l’opposto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. vecchio briga - 2 mesi fa

          Sinceramente gli acquisti di Amrabat e Kouamè fatti a gennaio sì. Su Iachini hanno influito tante cose, ogni tanto si dovrebbe usare il cervello e pensare. Poi qui si fa una gran confusione, Commisso dice che non può lottare con la Juventus, quello sarebbe il suo obiettivo, ma se non gli fanno fare nulla come dargli torto? Vediamo che squadra faranno.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Aliseo - 2 mesi fa

          Non ha voluto pagare il terzo allenatore

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Barsineee - 2 mesi fa

      Solo chiacchiere. Armi di distrazione di massa! I soldi contano ma la capacità di fare calcio possono comunque portare a belle soddisfazioni!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. dallapadella - 2 mesi fa

    Solidarietà alla Signora Commisso: per guardarsi le partite della Fiorentina a porte chiuse gli deve volere un gran bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. Daenerys Targaryen - 2 mesi fa

    ma il fair play vale solo per la Fiorentina?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. folder - 2 mesi fa

    Allora anche un altr’anno:ANNO DI TRANSIZIONE?Quando arrivò le sue parole furono ben altre!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 2 mesi fa

      Fate bene a mettere non mi piace perchè siete dei BUGIARDI e fate presto a dimenticarvi delle dichiarazioni delle persone:
      1)Rocco Commisso, nel corso della conferenza stampa di presentazione dei nuovi sponsor………………. “Non sono qui per guadagnare soldi, voglio investire e vincere”.(Da Pentasport di Radio Bruno).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. Daenerys Targaryen - 2 mesi fa

    Rocco io ti voglio bene, ma non hai fatto che autoincensarti e ripetere le stesse cose dell’altro giorno e sopratutto sentire sempre parlare di milioni, fatturati, spese, strutture ecc. Bisogna però anche parlare di CALCIO altrimenti mi pare di sentire i DV che parlavano sempre di bilanci. Cominciamo a fare calcio come dio comanda, senza spese folli, ma con competenza altrimenti siamo alle solite.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. 29agosto1926 - 2 mesi fa

    Non per colpa sua è evidente ma non riesco a capire metà dei suoi discorsi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy