Vincoli stadi, Pessina: “Si rischia precedente pericoloso, Parlamento valuti bene”

Vincoli stadi, Pessina: “Si rischia precedente pericoloso, Parlamento valuti bene”

Il soprintendente di Firenze, Andrea Pessina, commenta le proposte di Italia Viva e Pd per superare i vincoli

di Redazione VN

Gli emendamenti per consentire la ristrutturazione di stadi storici come il Franchi sono stati depositati in Parlamento. Su questo argomento il Corriere Fiorentino ha intervistato il soprintendente di Firenze, Andrea Pessina:

Mi auguro che il Parlamento rifletta bene su entrambi gli emendamenti (quello di Italia Viva e quello del Pd, ndr), si rischia un precedente pericoloso. Non è mai successo che i vincoli posti su beni culturali vengano indeboliti rispetto a necessità economiche, vere o presunte. Rischio Flaminio se restano i vincoli attuali? Si parla di valutare la sostenibilità economica per togliere i vincoli: chi la valuta? Non ho mai sentito un proprietario di una squadra di calcio o di un’impresa dire che guadagna troppo. E se passa questo principio, qualsiasi richiesta su un bene vincolato potrebbe essere legato a ragioni economiche.

34 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. marco.firenz_605 - 1 mese fa

    Questo personaggio, come tutti i burocrati presenti negli enti pubblici, per giustificare la loro presenza si mettono sempre di traverso; a loro non interessano i posti di lavoro che porta un’opera, tanto il loro c…lo al caldo lo hanno assicurato. Questi personaggi non devono stare a Firenze; facciamo una petizione online per defenestrarlo. Votiamo per Pessina fuori da Firenze, che lo mandino da un’altra parte a fare danni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user - 1 mese fa

    Ormai questo è diventato una star..detta le condizioni anche al parlamento! Favoloso..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Gasgas - 1 mese fa

    Oltre a farli sentire padreterno, date loro anche la responsabilità della manutenzione di queste opere d’arte…
    Decidono tutto loro? Bene, che se ne assumano anche le responsabilità…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. damci - 1 mese fa

    per Xela: il succo del mio discorso voleva essere che bisognerebbe ragionare sulla possibilità economica di mantenere agibile e fruibile il Franchi,dopo l’abbandono della Fiorentina e sulla valenza del necessario impegno economico rispetto ad altre scelte.Ma su questo mi pare che ragionino in pochi.Solo il fusso turistico,che non ci sarà,potrebbe consentire di evitare che presto vada in rovina.A chi parla di rapporto con il Ponte Vecchio o Piazzale Michelangelo,non rispondo neppure,perchè la macroscopica differenza di valore artistico e di richiamo turistico,parla da sola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Xela - 1 mese fa

      ma cosa c’entra? un luogo mica crea attrattive solo di tipo turistico per ammirarne le qualità architettoniche. è ovvio che in caso di abbandono debbano pensare alternative d’uso. è ovvio! come fai a pensare che possa produrre decoro e reddito con il solo indotto turistico per ammirare le scale elicoidali? ma non riuscirebbe nemmeno palazzo pitti a vivere così se non avesse mostre ed eventi.

      sulla differenza macrospico non ti rispondo neppure io perchè queste cose non si paragonano affatto. il loro valore ha logiche totalmente diverse. come chiedere se è più bella belen, una poesia di neruda o un fiocco di neve. come li paragoni?? chi li mette in confronto mostra la propria superficilità questi temi! Il franchi ha dei vincoli che sono totalmente diversi da quelli di ponte vecchio e lo ha sempre dimostrato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. batigol222 - 1 mese fa

    Ah ah ah, che simpatico umorista

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Paolo - 1 mese fa

    Questo Pessina non si smentisce mai: se tutti fossero immobilisti dichiarati come lui, l’Italia dal dopoguerra ad oggi sarebbe rimasta all’età della pietra.

    Intendiamoci, anche tutti gli altri burocrati che ci sono in politica non scherzano affatto, ma almeno ogni tanto si può trovare un personaggio che un passetto in avanti è propenso a farlo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. bpaolo6_13576411 - 1 mese fa

    ha ragione pessina, se ci sono i vicncoli non si può fare, quindi di corsa a campi!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. damci - 1 mese fa

    Io posso anche capire che lo stadio Franchi abbia una valenza artistica,ma vorrei sapere dal soprintendente e dai politici che frenano,quanti turisti vanno a vederlo,o quanti pensano che andranno a vederlo in futuro e poi chi sosterrà la spesa del mantenimento,quando la Fiorentina avrà fatto lo stadio da un’altra parte.Il ns. paese non si può più permettere di fare valutazioni solo ideologiche che non tengono di conto degli aspetti economici.Già oggi abbiamo in Italia centinaia di bellezze artistiche,molto più attrattive e di valore di uno stadio di calcio,che vanno in decadenza e che non abbiamo la forza economica di difendere da degrado.Vogliamo aggiungerne un’altra enorme nel centro di Firenze.Anche chi si preoccupa del contesto urbano circostante,forse non ha mai visto la capacità di altri paesi,Francia in primis,di coniugare antico e moderno. e ,poi, preferisce vedere un monte di macerie decadenti,perchè così sarà,ad abbellire il contesto urbano?.Concludo,a scanso di equivoci,che come valutazione peronale di tifoso,preferirei, di gran lunga, che lo stadio nuovo fosse a Campi o in area più consona e libera da ogni problema di viabilità,aree parcheggi,etc.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Xela - 1 mese fa

      Basta sta storia dei turisti… mi citi la definizione per cui un’opera d’arte è tale in base al gradimento turistico? Non c’entra assolutamente nulla!!

      Inoltre mi parli di coesione tra antico e moderno come fanno in francia. Mi citi un’opera che è stata demolita per quasi la metà per coniugarla con una superfetazione contemporanea? Notre dame lo faranno come era prima….

      La sovrintendenza non vincola il franchi per renderlo più moderno, vincola la possibilità di demolirne oltre la metà.

      La sovrintendenza deve fare dei passi avanti ma li deve fare anche commisso che ha pretese assurde dovute alla sua totale ignoranza in materia. Basterebbe coniugare gli interessi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Barsineee - 1 mese fa

      Quindi il tuo consiglio è abbattere tutte le opere d’arte che sono in decadenza? Giù tutti e teniamo su solo quelle con i turisti? Povera Italia …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Barsineee - 1 mese fa

    Io sono sempre stato per costruire nuove infrastrutturehe Firenze sia l’unica città senza stazione AV è uno scandalo) ma Pessina, per quanto antipatico ha ragione. Se passa la logica che davanti al bello ci deve essere sempre l’economia allora cosa ci impedisce di buttare giù il Ponte Vecchio (che vecchio effettivamente è) per farci un bel ponte moderno e funzionale per gli affari? E che dire di Piazzale Michelangelo che con tutto quello spazio ci si può fare un bel palazzo con attici vista Firenze. Si prende tanto l’esempio anglosassone per la gestione stadi, Wembley abbattuto e rifatto. Giusto ma in UK il privato ha fatto scempi pazzeschi su monumenti storici incredibili. A me del franchi non interessa nulla ma se per fare la nuova stazione buttassero giù SMN, magari anche la chiesa per farci un bel parcheggio scambiatore … Sarebbe un bello schifo. Commisso è un imprenditore e vuole giustamente fare il suo interesse. Fategli fare lo stadio lontano nella piana dove non si fanno danni a Firenze!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. l.duin_718 - 1 mese fa

      Ma ci sei o ci fai…Ponte Vecchio porta barcate di quattrini perchè è bello ed è vecchio!! Non preoccuparti che qualsiasi altro ponte non frutterebbe tanto, così come i monumenti (quelli veri) presenti a Firenze. Lo stadio è una cosa diverse, è un’opera ingegneristica all’avanguardia per i tempi in cui fu fatta, e le famose scale elicoidali del Nervi vengono studiate nei corsi di Ingegneria Edile (quelli a Firenze però, non credo in tutti gli atenei italiani), e vengono studiate perchè manco lui sa come ha fatto a farle stare in piedi,,,ma non porta turisti e non porta soldi perchè se non sei uno strutturista non ci vai a vedere le scale…per me bisognerebbe continuare a studiare le scale sui libri, magari salvarle nella ricostruzione,,,ma abbattere sta roba fascista e andare avanti…non si posso sacrificare migliaia di metri quadri di suolo facendo lo stadio nuovo da un’altra parte solo per mantenere della roba in cemento armato del XX secolo,,siamo ridicoliiii

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsineee - 1 mese fa

        Pensa che secondo la tua opinione i francesi avrebbero dovuto abbattere la torre Eiffel. La torre costruita per la esposizione mondiale era considerata inutile, brutta e inopportuna. Se si dovesse abbattere tutte le cose in cui nessuno va come turista dovremmo abbattere il 90% delle opere d’arte nei borghi italiani. Quante persone entrano nel museo della ceramica? In quanto entrano nella pieve di Pontassieve? Quanti visitatori ha il museo stibbert? Pensa che io mi sono sposato in una chiesa dove c’è un dipinto della scuola di Giotto. Ma nessuno lo sa! Buttiamo tutto giù? Mi sembrate quelli di amici miei … Si butta giù la chiesa! Se dovessimo abbattere tutto per trenitalia o per aspi cosa direste? No perché di comitati contro la bretella nel Mugello ce ne sono da 40anni … Eppure tutti sto turisti a bilancino …

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Slipperman1967 - 1 mese fa

          perchè non entri in politica? Il club è accogliente per queste proposte

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. andrea_fi - 1 mese fa

      Basta togliere i vincoli ai soli stadi. Nient’altro. Non venitemi a dire che il comunale è una opera d’arte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. vecchio briga - 1 mese fa

      Scusa ma non so proprio come definirlo il tuo, se non un discorso del cazzo. Lo stadio è ancora in uso, deve accogliere con comfort e in sicurezza più di 40mila persone, altrimenti ne va fatto uno nuovo. Punto. Il resto sono s****e

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. vecchio briga - 1 mese fa

    Gli tolgono il potere altro che precedente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. stefano.panicacc_11517610 - 1 mese fa

    se fosse per Pessina, l’Italia sarebbe ancora all’età della pietra e palazzi, chiese e monumenti non si sarebbero potuti costruire per non alterare quanto c’era prima. Difende il Franchi, ma se ci fosse stato a quel tempo, non l’avrebbe mai fatto costruire per non deturpare il prato.
    Gente così non dovrebbe mai entrare in una amministrazione pubblica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gianni69 - 1 mese fa

      Io sono apolitico però se avessi tempo e potessi fare una ricerca secondo il mio pensiero il soprintendente è un nipote di qualche gerarchetto o fiduciario del ventennio Come molti che lavorano in soprintendenza in quel di Roma sopratutto. Non si spiega altrimenti questo attaccamento alle opere di quando c’era lui.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. andrea_fi - 1 mese fa

    Togliere potere decisionale a pessina evidentemente non soddisfa pessina.
    Ma stiamo solo perdendo tempo tifosi e Fiorentina. E prendendo tempo la pessima politica di firenze.
    Volete davvero togliere i vincoli sul comunale? Basta una conferenza stampa di Commisso insieme al Sindaco di Campi dove comunicano ufficialmente il nuovo stadio.
    E come d’incanto in pochi giorni i vincoli sul vecchio stadio cadranno.
    Scommettiamo?
    L’unica cosa che Commisso non deve fare è aspettare Nardella senza fare niente. Altrimenti tra 10 anni siamo ancora qui senza aver fatto nessun passo avanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. SoloLaViola - 1 mese fa

    Ha ragione da vendere invece! Ma cosa vuol dire che gli interessi economici superano quelli storico-sociali-PAESAGGISTICI?? Che se Commisso lo ritiene necessario può fare un grattacielo o un astronave in mezzo a Campo di Marte? Lo sapete quanto dista il Franchi dal Duomo? Meno di 2km! E lo sapete che Firenze è amata in tutto il mondo, a differenza della Fiorentina? Come potete pensar che pur di non farlo uscire dai confini comunali sia giusto consentirgli di fare un’opera moderna, che non rispetti vincolo di altezza e paesaggistici, ben visibile dal Piazzale? Il centro di Firenze è intoccabile per una ragione, i poveri cristiani non possono aggiungere uno spillo perché deve essere preservata la sua natura classica, e questi politichini per non far fare lo stadio 1.5km fuori dal confine sputano in faccia a un millennio di storia !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 1 mese fa

      Intoccabile? Il centro di Firenze è sempre evoluto nel corso dei secoli. E recentemente hanno messo dei pali orrendi in piazza stazione e asfaltato diverse strade. Dov’era Pessina?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Slipperman1967 - 1 mese fa

      Col palazzo di giustizia lo hanno già fatto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. CippoViola - 1 mese fa

      Infatti il centro te lo stanno svendendo:
      ex tribunale in piazza San Firenze, Convento dei Filippini, via Michelucci le poste; convento di Monte Oliveto (non sono sicuro) poi uscendo la Villa di Rusciano, palazzo Vivarelli Colonna, il teatro comunale è di prima del ‘900 ed è forse lo scempio economico peggiore valutato 40mln, rilevato dal Comune a 24 rivenduto a 25 a dei privati.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. folder - 1 mese fa

    Certo se sul campanile di Giotto venisse montato un maxischermo per pubblicizzare una nota marca di biscotti Pessina potrebbe anche ave’ ragione
    ma tutte le volte che si cerca di modernizzare qualcosa esce sempre qualcuno che,in nome di qualsivoglia ragione,cerca di narcotizzare le iniziative con qualche cervellotica ragione.Proporrei al dott.Pessina di andare a lavoro vestito come Lorenzo il Magnifico(visto che deve salvaguardare i beni storici
    salvaguardi anche i vestiti)poi se qualche turista giapponese o americano gli ride dietro un se n’abbia a male!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Slipperman1967 - 1 mese fa

      Lottare invece contro le pubblicità che assediano i palazzi e le opere d’arte in restauro? In quel caso sta zitto. Oppure chiudere ponti o vie perchè dati in affitto a ricconi per feste o matrimoni?Le scale elicoidali si smontano e si mettono da una’ltra parte a fare da monumento

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. simuan - 1 mese fa

    …ma lasciatelo dire, chissenefrega!…e lasciate pure che gli inutili politici si scannino fra loro. Il Franchi non e’ piu’ cosa che ci riguarda.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 1 mese fa

      Credo che tu sia molto giovane e non ti rendi conto che Campi te lo puoi scordare, non glielo faranno mai fare soprattutto in tempi brevi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. simuan - 1 mese fa

        …purtroppo sono meno giovane di quanto credi e un’azione come quella portata avanti per lo stadio a Campi non la ricordo in passato semplicemente perche’ non c’e’ mai stata…da qui’ a dire che si passa ai lavori ce ne corre e ti do ragione ma l’opzione esiste concretamente al punto che ha creato tutto questo polverone politico. Potrebbe davvero essere la volta buona. Di sicuro i tempi non saranno strettissimi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Bottegaio - 1 mese fa

    Attenzione a commentare.
    Accendere la sezione memoria, chi ne è ancora provvisto e poi commentare.
    Ricordare bene da chi viene la proposta ( che poi è il principale responsabile del caos ).
    Ricordare bene le parole del personaggio: Se vinco poseremo la prima pietra dello stadio a luglio 2009.Ancora la stanno cercando la pietra. Per conferma citofonare a G. Galli sfidante Sindaco dell’epoca e parole ribadite in una trasmissione pochi giorni fa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Gasgas - 1 mese fa

    Il miglior emendamento da fare sarebbe uno che cancella questi enti inutili a cui è stato dato il potere di decidere come degli dei scesi in terra.
    E questo prescinde dalla vicenda del nostro stadio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. bianco - 1 mese fa

    Ora questo signor Pessina sta’ esagerando sembra che lo stadio sia suo una volta che i politici si muovono x fare qualcosa di positivo lui si mette di traverso se è cosi contrario ad una maggiore ristrutturazione dello stadio dia le dimissioni cambi mestiere e si tolga dai tre passi ……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Enzo2 - 1 mese fa

    Basta chiacchere. Avanti Rocco! Avanti a Campi‼️

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy