Questione di feeling… che non c’è. Tra Montella e Chiesa la scintilla non è mai scattata

Questione di feeling… che non c’è. Tra Montella e Chiesa la scintilla non è mai scattata

Le parole di Montella su Chiesa, non concordate con la società, hanno fatto scoppiare il “caso”. Ma il problema tra i due è soprattutto tecnico

di Simone Bargellini, @SimBarg

Ormai è chiaro, tra Montella e Chiesa non c’è feeling. In primis sul piano tecnico. Con l’attuale allenatore, Federico Chiesa sta rendendo molto al di sotto dei suoi standard precedenti. Parlano i numeri, prima ancora delle prestazioni: tra la fine dello scorso campionato e l’inizio di questo, l’attaccante viola ha segnato appena 2 gol in 19 partite durante la gestione Montella. La media è di 1 gol ogni 784′, che cala a 553′ se si somma anche il gol nella gara di Coppa Italia ma l’avversario era il Monza, Serie C.
.
Con Pioli Chiesa viaggiava alla media di 1 gol ogni 337′ (18 reti in 72 gare ufficiali) e persino con Paulo Sousa il giovane Federico, ai primi passi tra i professionisti, fece molto meglio di adesso con 1 gol ogni 501′ (4 reti in 34 presenze di cui molte dalla panchina). Paradossalmente avvicinarlo ancor più alla porta, come ha fatto Montella in questi mesi, l’ha penalizzato sul piano delle marcature e lo ha reso più marcabile e prevedibile.
.
Ma le ultime dichiarazioni del tecnico, con quell’allusione al suo non stare bene mentalmente, fanno presagire che tra lui e Chiesa ci sia poca chimica anche fuori dal campo. Probabilmente Montella avrà avuto le sue ragioni per dire certe cose, ma a quanto pare non erano concordate con la società visto che Pradè e Barone hanno fatto il possibile per minimizzare la questione, dopo mesi in cui cercavano un avvicinamento con babbo Enrico. Ma adesso il “caso” è tornato più rovente che mai, con il giocatore – sulla carta il più importante della rosa – dato in pasto alle critiche dei suoi stessi tifosi, e con i rumors di mercato che tornano fortissimi. Un’uscita che rischia di danneggiare la Fiorentina, nel momento più delicato della sua stagione. L’INTER CI PROVA GIA’ A GENNAIO E OFFRE DUE CONTROPARTITE

 

Commisso a Firenze: in corso l’incontro con Enrico Chiesa. C’è anche Pradè

Repubblica: Chiesa come Icardi, lo strappo è anche dentro lo spogliatoio

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Xela - 8 mesi fa

    montella inqualificabile! resta muto in sala stampa per poter dire se gioca lirola o venuti manco fosse lo schema a sorpresa che produce chissà quali mirabolanti giocate e poi parla per dire i fatti interni dello spogliatoio creando casi giornalistici. un vero genio!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. i'campigiano - 8 mesi fa

    A parte Chiesa, chi sa di un giocatore che ha feeling con Montella?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-14380403 - 8 mesi fa

    Tribuna fino giugno 2022 … altro che seghe

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Tafkap - 8 mesi fa

    Chiesa andava venduto a giugno, anche se la scelta di Commisso è comprensibile, dal punto di vista del messaggio che voleva dare. Ma tenerlo contro voglia è stato un errore, tecnico, tattico, economico. Io lo spedirei a Torino già a gennaio, prima che si svaluti dell’altro. Poi a Torino farà meno il fenomeno (lì ci sono quelli veri) e farà anche tanta, tanta panca. Per quanto riguarda montella, ha un problema di gestione atletica dei giocatori e un problema fondamentale per il suo gioco: Badile, che dovrebbe fare quello che faceva pizzarro, ma era, è e sarà sempre un giocatore mediocre e se il tuo gioco ha il cuore in un giocatore, che non ha le capacità sperate, sei fottuto..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Gasgas - 8 mesi fa

    Poi ci meravigliamo se la gente si disinnamora del calcio. Dover seguire le manfrine di questi viziati plurimilionari irrita veramente….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Ivo - 8 mesi fa

    Mi pare che Chiesa un buon feeling ce l’abbia con poca gente sia in squadra che in società.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. claudio.viola - 8 mesi fa

    Con la crisi tecnica e tattica (forse anche fisica) in cui siamo precipitati mancava solo il problema Chiesa… Se non si cambia subito qualcosa quest’anno non ci salveremo neanche all’ultima giornata… Anche Pradè ha fallito. Se non avesse creduto in Montella l’avrebbe dovuto mandare via. E ora basta con le minestre riscaldate!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Lallero - 8 mesi fa

    VIA MONTELLA ORAAAA! la sua nuova occasione l’ha avuta e l’ha sprecata. fa giocare chiesa fuori ruolo e cime pensva di recuperare??? dai, è un allenatore totalmente finito con limiti caratteriali enormi e nessuna elasticità. BASTAAAAAAA. Rocco Daniele e Joe ci avete provato e la mossa poteva anche avere un suo senso ma adesso prendete atto della situazione e cacciatelo. Non l’avete neanche scelto voi. MANDATELO VIA SUBITO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy