Lucchesi: “Bisogna sbattere in faccia la realtà, Sarri esige programmazione”

Il giudizio del noto operatore di mercato, ex dirigente della Fiorentina in passato, che affronta anche l’argomento Sarri

di Redazione VN
Maurizio Sarri

Fabrizio Lucchesi, ex ds della Fiorentina, è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva:

Ruolino di marcia pesante, per quello che rappresenta la Fiorentina e per quello che sta facendo la società. Hanno cambiato molto, tra allenatori e giocatori, ma senza avere risultati. Prandelli fa bene a parlare di salvezza, bisogna sbattere in faccia la realtà, però una squadra non si rimette a regime dalla sera alla mattina. E poi non riesce a trovare la quadra, gli equilibri giusti nell’assetto tattico. Auguro alla Fiorentina di fare alla svelta i punti per togliersi da questa situazione. Sarri? Nome più che giusto, ma il problema è il confronto tra i programmi e le ambizioni. Un allenatore di quel tipo vuole sapere dove vuole arrivare da grande il club, può porsi anche come garanti di un percorso pluriennale, ma serve chiarezza.

GERMOGLI PH 3 MARZO 2021 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI CAMPIONATO DI SERIE A FIORENTINA VS ROMA NELLA FOTO

 

29 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. simuan - 1 mese fa

    …Sarri???…ma di cosa vaneggia questo?…ma come fate voi giornalisti a dare ancora adito a questa leggenda??…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mom - 1 mese fa

    Non bastava Boateng, non bastava Pedro, non bastava Cutrone, non bastava Kouame’, non bastava Callejon adesso ci voleva anche Kokorin. Bravo Prade’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. squit - 1 mese fa

    Quando Commisso questa estate ha confermato Iachini, ha sbattuto in faccia a tutti la mediocrità delle sue attuali ambizioni. Ed ha depresso l’ambiente, ovvero calciatori, tifosi, media…. tutti convinti che sarebbe arrivato un tecnico in grado di lottare per qualcosa… e che ha un tratto, hanno capito tutto.
    Da lì l’inizio del vero disastro. Demotivazione, sfiducia, voglia di andarsene. Quindi, per favore, facciamola finita col rimpiangere il buon Beppe. E guardiamo avanti. Facciamo capire al patron che non ci accontentiamo di mezze calzette! Che siamo una città che merita un progetto serio, anche se non straricco. È il segnale , il primo vero segnale, è aspirare ad un allenatore che ha cervello e futuro. Grazie Beppe, grazie Cesare. Ora basta. Guardiamo avanti!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Marco Chianti - 1 mese fa

    Concludo il discorso. A me non fa paura la serie B. Non fraintentetemi, la eviterei volentieri ma se ciò non succedesse voglio ricordare a tutti che ci siamo già stati e gli anni nella serie cadetta sono stati il preludio ad anni molto belli sia con Cecchi Gori che coi DV. Quello che mi fa paura è un presidente che, dall’alto del suo aver giocato nella Columbia University da giovane, si crede un dirigente professionista e tratta la Fiorentina come il suo giocattolino dove deve prendere tutte le decisioni in prima persona invece di delegare queste ai professionisti esperti del settore. Questo mi fa paura. Perché se non cambia registro noi si va in serie B, Commisso continua a buttare soldi nel cesso e l’anno successivo in A non ci si torna.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pierangelo.colp_664460 - 1 mese fa

      Io dico solo che da quando i DV hanno creduto la Viola ho pensato che avremmo rimpianto la vecchia società. Purtroppo i tifosi viola non capiscono un cazzo di calcio e reagiscono di pancia. I DV hanno solo avuto il difetto di essere molro meno xomunicativi di Commisso e venivano crticati se non c’entravano la Champions o non vincevanoo scudetto. Commisso ci porta in B e ancora è adlrato dal popolo viola.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marco Chianti - 1 mese fa

        Negli ultimi anni i dv avevano smesso sia di investire che di fare calcio seriamente. Era giusto chiedere che la società fosse ceduta ma ora dobbiamo pretendere che venga gestita come un club professionistico, non come una squadretta di seconda categoria e non sto parlando di soldi perché Commisso i soldi ce li sta mettendo il problema è che li sta buttando nel cesso.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Mazinga z - 1 mese fa

          Si sta facendo mercato con autofinanziamento……..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Marco Chianti - 1 mese fa

            Sta spendendo molti soldi più che altro alzando il monte ingaggi.

            Mi piace Non mi piace
    2. mom - 1 mese fa

      Per me commento perfetto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. mom - 1 mese fa

      Per me commento perfetto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Marco Chianti - 1 mese fa

    Pensiamo a salvarci. Poi, a differenza di voi che chiedete tabula rasa a livello di squadra io vorrei fare tabula rasa a livello di società ed in particolare nelle figure del ds e struttura di scouting a questo collegato. Vorrei quindi rinnovare totalmente il comparto tecnico di questa società e successivamente il ds insieme al nuovo mister vorrei decidessero su chi puntare e su chi no. Perché francamente di vedere giocatori che da noi fanno ridere fare faville da altre parti mi sarei anche rotto i coglioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SOLOROGER - 1 mese fa

      Quelli che altrove fanno faville lo avevamo visto tutti che erano forti, magari discontinui ma forti! Mi riferisco a Ilicic Bernardeschi Kalinic Salah Chiesa Muriel Veretout. Di quelli che abbiamo oggi non ce n’è uno che altrove farà faville! Quindi dai retta prima li cambiamo e prima, forse, abbiamo qualche speranza di ripartire

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marco Chianti - 1 mese fa

        Io dico che invece qualcuno di quelli che abbiamo da altre parti potrebbe rendere bene e che è meglio che a prendere queste decisioni sia un Sarri, uno Spalletti, un Juric, un Italiano, un Crespo, un Gallardo, uno Stankovic piuttosto che un soloroger.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. MARIC - 1 mese fa

    Sarri ? ma abbiamo un piede e un quarto in B e si pensa a Sarri ? ma smettiamola ci rendiamo ridicoli più di quello che già siamo.
    Rimpiangere i Della Valle e Corvino è tanta roba ma mi sa che alla fine lo dovremmo fare.
    VERGOGNOSIIIIIIIIII dai giocatori alla dirigenza compresa la proprietà.
    Facciamola finita che se anche per caso ti salvi, ma la vedo dura perchè a parte Parma ( a meno che non lo rilanciamo noi ) e Crotone le altre si sono messe a correre mentre noi non passeggiamo nemmeno. Sono due partite che perdi agli ultimi minuti e con il fatto che hai l’acqua alla gola quando hai un punto in mano il pallone viaggia in tribuna e non si va morbidi sui palloni .
    Questi sono appagati riscuotono regolarmente e non ci sono i tifosi a mordergli i garretti, a prenderli a calci in culo inseguendoli per il Viale dei Mille:
    E se hai il culo, pechè sarebbe culo, che le altre ti salvano perdendo di più di te e restiamo in A devi cambiare almeno 15/16 giocatori, l’allenatore, il DS e tutta la dirigenza e di soldi ce ne vuole una fraccata per fare una squadra che magari si salvi un po’ prima.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pierangelo.colp_664460 - 1 mese fa

      Io rimpiango i DV e Corvino da quando è stata ceduta la Viola e cioè da subito

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. mom - 1 mese fa

      Concordo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. damci - 1 mese fa

    Ma allora non è un problema.La Fiorentina oggi è un esempio per tutte di programmazione a breve e medio termine!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ceruttigino - 1 mese fa

    in serie b e c ci sono allenatori bravi a giocare palla a terra con calciatori sconosciuti. unico progetto valido che può fare questa società è vendere quasi tutti e comprare una ventina di gente come maleh con grande fame di emergere e con un allenatore alla zeman.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. batigol222 - 1 mese fa

      La penso esattamente come te, o prendi tanti calciatori forti (e ti ci vogliono probabilmente 200 milioni) o vai su sconosciuti con tanta fame di emergere. Sapendo scegliere un minimo quelli che hanno un reale potenziale è chuaro.
      Come allenatore per questo tipo di giocatori non per forza uno alla Zeman, juric per esempio va benissimo, anche gasperini. 3 allenatori che giocano in modi abbastanza diversi, ma che riescono a tirare fuori tanto dai giocatori ammesso che abbiano fame.
      La via di mezzo con calciatori mezzi famosi non ci serve e non paga, non hanno nulla da ottenere e non riescono a fare il vero salto di qualità, l’unica cosa che gli manca (hanno già soldi, donne, vita più che buona..). Se riescono a farlo vogliono andare via

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. carmelodelcarmin_14273905 - 1 mese fa

        analisi perfetta.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. flanari69 - 1 mese fa

      E io lo dico da mesi. Tabula rasa e poi … I-TA-LIA-NO

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. pierangelo.colp_664460 - 1 mese fa

        Non serve fare tabula rasa se hai una società che non capisce nulla di calcio

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Marco Chianti - 1 mese fa

      Si certo ma non vi siete rotti di vedere i giocatori nostri andare a fare la differenza da altre parti? Non sarebbe meglio puntare su un allenatore e su un ds nuovo a cui chieere su chi puntare e su chi no?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. batigol222 - 1 mese fa

        Certo, e secondo me si fa solo con un ciclo vincente: o giocatori già molto forti (diversi giocatori, non uno) o giocatori che hanno una fame pazzesca e discreti mezzi (come erano gosens, hatebour, ambarabat l’anno scorso…). Giocatori che se non dimostrano di essere da serie A finiscono sulla strada, non già mezzi famosi che in fin dei conti possono anche rimanere così

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Marco Chianti - 1 mese fa

          Mezzi famosi tipo Muriel, Ilicic o Veretout? Io non vorrei dare via un Amrabat e vederlo l’anno prossimo tornare al livello di quello del Verona. Ma Amrabat è troppo facile, qualsiasi allenatore sceglierebbe di tenerlo così come un Castrovilli, un Quarta, un Bonaventura o un Vlahovic. Ti faccio altri nomi. Pezzella. E’ quello di quest’anno o il difensore forte che abbiamo visto in passato a Firenze? Ecco io vorrei un allenatore capace che decida. Oppure Kokorin. Quello di ieri non è un giocatore da calcio professionistico. Ma se Capello e Mancini dicono che una volta recuperato può essere forte io ci penserei un attimino prima di trombarlo. Soprattutto vorrei che un altro team di professionisti rispetto a quello attuale della Fiorentina (altro allenatore, altro ds e figure collegate) prendessero una decisione su di lui. Oppure Kouamé. E’ destinato a rimanere quello di adesso oppure può scoccare la scintilla e può diventare un giocatore di calcio? Ad alcuni giocatori a volte basta poco e trovare il bandolo della matassa e quindi c’è bisogno di occhi molto esperti per poter valutare e la volontà di voler cestinare tutto sarà anche popolare ma contemporaneamente deleteria.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. SOLOROGER - 1 mese fa

          Gosens mi pare abbia fame anche quest’anno….. PS come mai l’Atalanta… ripeto l’Atalanta…. riesce a tenere Gosens Freuler Deroon Zapata Muriel Ilicic e inserire ogni anno pedine importanti e da noi basta che uno giochi 1 tempo discreto ed è già in vendita????? Poi Calamai parla di identità…….. ma dicche’

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Marco 2 - 1 mese fa

    Sarri non viene, inutile continuate a sponsorizzarlo. Ci avete trapanto i santissimi con Prandelli, e il risultato lo abbiamo sotto gli occhi. Ma Sarri, con questa sqaudra, non può fare meglio del pensionato. Quindi, per favore, smettetela.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 1 mese fa

      Intanto salviamoci. Poi per convincere Sarri è molto semplice, gli fai gestire con un ds con cui si trova bene (Giuntoli) un programma condiviso di 3 anni, gli dai un budget e piena fiducia. E lui viene.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marco 2 - 1 mese fa

        E sarà tre volte natale, e festa tutto l’anno, sicuro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy