FOTO – Passaporto, pagina 31: c’è la tribuna del Franchi (poi modificata per Italia ’90)

FOTO – Passaporto, pagina 31: c’è la tribuna del Franchi (poi modificata per Italia ’90)

Pessina ha spiegato che l’importanza del Franchi si spiega anche con la raffigurazione sul passaporto italiano. Ma la tribuna da allora ha già subìto modifiche (che costarono critiche proprio alla Soprintendenza)

di Stefano Rossi, @StefanoRossi_

Alzi la mano chi, nel tempo libero sfogliando il passaporto, non aveva notato lo stadio Franchi a pagina 31. A raccontare di questa presenza è stato direttamente Andrea Pessina, Soprintendente delle Belle Arti in una intervista a La Nazione (Leggi qui le sue parole). L’affermazione deriva dal forte desiderio di ribadire l’importanza di tutelare un monumento storico che, in maniera un po’ ardita, Pessina ha equiparato al Colosseo.  Insomma, il simbolo dell’Italia nel mondo vale il Franchi.  Un po’ come dire che Antognoni e il Tanque Silva hanno la stessa importanza visto che entrambi hanno vestito la maglia numero dieci della Fiorentina. Incuriosisce, fra l’altro, che sul passaporto si vede la tribuna dello stadio com’era prima degli interventi realizzati in occasione dei mondiali di Italia ’90. Rispetto ad oggi nell’immagine manca la copertura in metallo sulla tribuna laterale. Fu quella un’opera che, sul finire degli anni ’80, venne fortemente criticata e sul banco degli imputati ci finì la Soprintendenza stessa che avallò la realizzazione di elementi che sul piano estetico cozzavano col l’impianto originale. Insomma, il passaporto evocato da Pessina riporta “l’opera” Franchi come non è più oggi. Il messaggio della Soprintendenza voleva sottolineare la rilevanza storico-culturale dell’impianto, siamo sicuri che il messaggio passato sia quello giusto? Se avete il passaporto a portata di mano mettetelo controluce, guardando bene noterete anche una parte esterna dello stadio con una parte di una scala elicoidale.

LO SPEZIA FA LA SPESA A FIRENZE: IL PUNTO

31 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Slipperman1967 - 1 settimana fa

    L’AC Fiorentina,attualmente in chiave elezioni deve stare ferma e zitta e far blaterare gli altri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Antonino - 1 settimana fa

      scusa , ma che c’entra questo commento?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fa_774 - 1 settimana fa

    Redazione, finalmente posso vedere i commenti !!

    Ho comprato un nuevo mouse per il mio computer ! Ho preso il piu caro !! Cosi ho il scrolling piu veloce del mercato : in solo 4 minuti posso andare a leggere i commenti sotto !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LoreBBB - 1 settimana fa

      ahahah! al commesso dell’euronics: “salve, mi serve il mouse gaming più potente che avete?” il commesso: “a che titoli deve giocare? sparatutto? strategici?”. in risposta: “nono, devo scorrere violanews”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Etrusco - 1 settimana fa

      No ma dico io, la @Redazione non pensa di averci già abbastanza fatto venire lo scrolling acuto con queste pagine da ballo di San Vito?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Stefano Rossi - 1 settimana fa

        Non la guardare, ce ne sono tante altre 🙂 ciao!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Etrusco - 1 settimana fa

          Una risposta sensata sul serio bravo!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Etrusco - 1 settimana fa

            @stefano rossi guarda la mia missiva non era riferita al tuo articolo (che comunque potevi fare meglio), bensì al fatto che per arrivare ai commenti (la cosa più interessante di questo sito), bisogna scorrere 3km di pagine.

            Mi piace Non mi piace
  3. andrea_fi - 1 settimana fa

    Ma che ci vuole? Un pernacchione a tutti i menagrami e parlare solo con il sindaco di Campi Bisenzio con tanto di conferenza stampa. Appena la politica fiorentina si accorge che Commisso fa sul serio e scarica il Franchi lo vedi come tolgono di mezzo la soprintendenza e pregano Commisso di tornare a Firenze per fare come gli pare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Pikkio - 1 settimana fa

    Stadio NUOVO a Campi.
    Fine.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Xela - 1 settimana fa

    articolo imbarazzante… stefano rossi mi sembra abbia a malapena 30 anni. studi di arte e architettura non pervenuti a quanto pare. niente di particolare eh.. semplicemente che leggere da giornalisti, che dovrebbero essere laureati, le stesse scemenze che scrivono i tifosi che vanno al bar è un po’ avvilente.

    Pessina ha solo dimostrato per l’ennesima volta quanto il valore architettonico del franchi sia di rilevanza nazionale e non un capriccio della sovrintendenza fiorentina. Io capisco che non ce la facciate a vederne l’importanza ma resta il fatto che la sua presenza su tutti i libri d’arte e d’architettura è una realtà. Oltre al passaporto. Che Nervi lo studino nel mondo è una realtà. Che nessuna impazienza per avere il giocattolino nuovo modificherà.

    Le 2 nuove tribune sono un oltraggio al progetto originario ma sono superfetazioni. Non è come demolire tutte le curve. Se non ci arrivate fatevi da parte, perchè parlarne? Io non parlo della teoria delle stringhe perchè non ci arrivo a capirla. Qui oggi invece tutti architetti, ingegneri e critici d’arte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Stefano Rossi - 1 settimana fa

      Ciao! No, studi di arte o architettura non ne ho fatti. Ma secondo questo principio i miei colleghi che hanno scritto del ponte Morandi avrebbero dovuto essere ingegneri così come scienziati quelli che seguono l’evoluzione della pandemia.
      Piuttosto perché mi parli di demolire le curve se io non l’ho scritto? Forse mi sono espresso male, ma io soltanto due concetti ho espresso nel pezzo.
      1) Sul passaporto appare un Franchi che non esiste più, ha altri elementi oggi che sono stati aggiunti grazie anche all’avallo della Soprintendenza.
      2) Il Franchi equiparato al Colosseo è una concezione burocratese e basta.
      Forse l’accusa di “articolo imbarazzante” è un po’ cattivella, ma l’accetto.

      Ciao

      S.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. giusetex7_9905901 - 1 settimana fa

        Stefano, purtroppo è il male dei giorni d’oggi soprattutto nei social ma il giornalismo che in questo dovrebbe distinguersi non fa eccezioni. Ebbene si, se di parla di concetti specifici deve essere preteso che si sappia di cosa si stia parlando. Sono certo che preferiresti farti visitare da un dottore che abbia tale titolo (più o meno meritato poi si vede) rispetto ad uno che ha sfogliato due pagine del libro di anatomia. Tu hai fatto un articolo dove deridi uno della soprintendenza, sminuendo il valore dell’opera (da qui dovremmo dedurre che tu sei un esperto mentre affermi di non esserlo) e poi aggiungi la riflessione sulle tribune. Per come la vedo io sulla parte tecnica un giornalista dovrebbe limitarsi alle sue conoscenze mentre potrebbe dare spunto per alcuni ragionamenti su quell’argomento anziché giudicare Pessina (che per inteso mi pare evidente che tiri la coperta dalla sua parte ma questo è un altro discorso). Perché non ci chiediamo se un emendamento del genere che antepone la parte economica a quella architettonica sia corretto? Perché con questo ragionamento un giorno anche il Colosseo un giorno sarà a rischio…basterà trovare i soldi di un privato e l’arte passerà in secondo piano. E ti confermo, se durante la pandemia avessimo lasciato fare agli addetti ai lavori (anche con opinioni diverse) rispetto ai Briatore di turno forse ci troveremmo meglio.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Bob - 1 settimana fa

      Scusami ma dissento. L’arte e l’architettura devono essere giudicate da tutti proprio perché nascono per tutti. È l loro linfa vitale. La soprintendenza non ha una vera visione storica ma decontestualizza le esigenze delle persone che vivono oggi una struttura inadeguata E collettiva per così come è a svolgere la sua funzione. Si deve accettare questa cosa sennò non ce la Storia ma solo il passato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. LoreBBB - 1 settimana fa

      beh anche tu di limiti ne hai parecchi. io sono ingegnere (per davvero) e capisco l’uscita di pessina, dalla sua posizione. allo stesso tempo ne critico i toni ed i tempi, e qui mi fermo per quanto riguarda le sue dichiarazioni. se contestualizziamo alla fiorentina ed al calcio di oggi ti renderai conto che una società sportiva ha ben poco da spartire con un museo, e non è minimamente interessata a preservare qualcosa che porta più lati controproducenti che bonus (primo esempio classico: se vai allo stadio in inverno e prendi l’acqua, ben poco ti importa di stare seduto su un monumento storico, la storia ti rimane sopra alle chiappe e l’acqua invece ti cade un testa). commisso che è un uomo di business e pure sveglio, ha già capito da 1 mese che deve lasciar perdere il franchi e cercare altre soluzioni, a quel punto sarà un problema di altri mantenere il franchi senza i ricavi dall’usufrutto di una società di serie A, con tutto quello che ne deriva. ma che problema c’è? un’opera che sta nel passaporto non avrà problema alcuno ad auto mantenersi tramite ticket a mo’ di museo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. giusetex7_9905901 - 1 settimana fa

        Scusami LoreBBB ma sono due discorsi diversi. Preservare un bene pubblico è una cosa, che cosa deve fare Commisso è un altro discorso. Da ingegnere sei d’accordo che se l’Italia attrae tanti turisti è anche perché nel tempo siamo riusciti a preservare la storia di molti edifici? A prescindere dal Franchi tu sei d’accordo con un emendamento che mette il patrimonio storico in secondo piano? Questa è una cosa. Pessina non sta mica dicendo a Commisso cosa deve fare, sta semplicemente specificando che sarebbe imprudente mettere le mani su un edificio storico. Commisso da ottimo imprenditore secondo me non prenderà mai in considerazione di fare il nuovo stadio al Franchi considerando che dovrebbe comprarlo e dovrebbe farlo secondo regole dettate da altri. Ma le discussioni sono su due piani diversi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. LoreBBB - 1 settimana fa

          Esattamente! Le discussioni sono e devono rimanere su due piani diversi. Pessina ha fatto bene a far notare che li c’è un patrimonio architettonico da tutelare. Commisso dalla sua fa bene ad evitare il Franchi come la peste. Due strade divise e ben delineate. Certo, fino al momento in cui la Viola andrà via dal Franchi… A quel punto, in due parole, sarà degrado. Non c’è nessuna realtà sportiva in Toscana al di fuori della Fiorentina adatta ad un palcoscenico come il Franchi, coi suoi costi di gestione. Nessuno è interessato a pagare certe cifre annuali per giocare li dentro, l’unica soluzione vagamente percorribile riguarda il Rugby, unico sport a mio modo di vedere con una pletora di spettatori vagamente sufficiente a motivare l’uso di un impianto così grande. In questo scenario si è tutelato il bene del Franchi stesso o no? Direi di no. Ed allora hanno senso i toni minacciosi, altezzosi, spocchiosi e tutti gli altri aggettivi in *osi che ha utilizzato Pessina? Non sarebbe meglio avallare un restyling hard che soddisfi Commisso (copertura, comfort tecnologici e tutto quanto) mantenendo i settori storici e di patrimonio culturale dello stadio integrati nel progetto, in una sorta di mix moderno/vintage che farebbe del Franchi il primo stadio della sua specie? Uno stadio in cui l’eccellenza della vecchia struttura si esalti in un contorno moderno o anche futuristico perchè no, con la coesistenza del vecchio e del nuovo? Io sono ingegnere meccanico e non civile, ma ti assicuro che nel 2020 non c’è problema alcuno a progettare una struttura del genere. Dopo aver fantasticato su sta roba però mettiti dalla parte di Commisso… Ti siederesti al tavolo con Pessina dopo che ti ha fatto una storia che mezza basta, davanti a qualsiasi media, per delle finestre nel progetto di un centro sportivo che, de facto, va a rilevare una discarica a cielo aperto? Aldilà dell’esasperazione ironica nel mio discorso, se avessi disponibilità economica (ed in un momento come questo dove investire negli immobili è più a buon mercato che mai) non mi farei mezza domanda su dove costruire lo stadio… Just my 2 cents.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Gasgas - 1 settimana fa

      Bene, a te, a questo signore e al comitato, la responsabilità della manutenzione del franchi. Cercala sui libri la parola responsabilità…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Paolo - 1 settimana fa

    Per favore adesso basta con questa Sovrintendenza e il Dott. Pessina, che evidentemente non ha poi così tante cose di cui occuparsi per venire sempre a disquisire sul Franchi come se fosse l’unica cosa al mondo a cui dare priorità.

    Lui ormai è ossessionato dal fatto che qualcuno possa mettere le mani sul vecchio stadio in un modo a lui non congeniale.

    In ogni caso, io l’ho scritto anche ieri pomeriggio su un commento che non credo proprio che lui si debba in alcun modo preoccupare del Franchi perché lì nessuno ci metterà mai le mani.

    Commisso penso proprio che vorrà fare uno stadio nuovo di proprietà della Fiorentina per fare in modo da farla progredire finanziariamente e scalare così posizioni in classifica che la possano almeno avvicinare alle big del nostro campionato.

    L’ultimo decreto del governo sui restauri dei vecchi stadi è valido soprattutto per quei presidenti di Società che non hanno sufficienti risorse finanziarie da investire per costruire nuovi stadi, ma pensano comunque di migliorare quelli esistenti sui rispettivi territori con delle modifiche mirate (in primis la copertura totale degli impianti).

    La Fiorentina, invece, con il restauro del Franchi resterebbe né più né meno agli stessi livelli attuali, che con le vigenti normative del fair play finanziario, non permettono ai presidenti di sforare neppure temporaneamente i bilanci delle proprie squadre, ma possono obbligatoriamente superare solo di pochissimo i ricavi della stagione calcistica precedente.

    A fronte di quanto sopra, Commisso (più che apportare modifiche limitate al Franchi) spera di riuscire a costruire uno stadio nuovo, in modo da poter far crescere finanziariamente la Fiorentina con i ricavi annui in modo da potersi permettere di conseguenza anche l’acquisto di giocatori di prima fascia e quindi di scalare diverse posizioni in classifica in modo permanente e non saltuario.

    Vediamo se una buona volta questi signori della politica e della Soprintendenza riescono a capire come stanno realmente le cose, invece di insistere sempre sulle loro idee che molto probabilmente non andranno mai in porto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Sir Viola - 1 settimana fa

    Caro Pessina lo stadio è il contenitore in cui viene rappresentato uno spettacolo è stato pensato e progettato per rispondere a questa esigenza .
    Siccome lo spettacolo si è leggermente evoluto nel corso degli anni adesso il contenitore è assolutamente inadatto. Gli elementi architettonici di maggior pregio ( scale elicoidali, pensilina , torre ) possono essere in qualche modo salvaguardati ma tutto il resto (anche se sicuramente può avere interesse storico-architettonico) può e deve essere abbattuto e ricostruito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Xela - 1 settimana fa

      lo decidi te che nella vita fai…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. CIRANO - 1 settimana fa

    Quindi, se Palazzo Vecchio non è riportato sul passaporto, si può buttare giù?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Barsineee - 1 settimana fa

    in sintesi mancano meno di due settimane all’inizio del campionato e ad oggi Torreira si sente tutti i giorni con Giampaolo e la Fiorentina si è sfilata dall’asta con il Torino (brrr paura), Borja Valero e Bonaventura sono in rotta di arrivo a Firenze (brrrr pauraaaaaa si … qualcuno si dimentica che entrambi hanno schifato Firenze, uno anni e anni fa, l’altro è andato a VINCERE all’Inter ahahaahha) e voi parlate di pagine di passaporti, Pessina e stadi che saranno costruiti nel duemilamai. Mi sembra ottimo! La campagna di disinformazione collettiva continua. Da ormai 15 mesi ci raccontano un sacco di puttanate e tutti felici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-2073653 - 1 settimana fa

    Insomma, lo stadio a Campi proprio non s’ha da fare…bisogna rifare il Franchi in tutte le maniere! Povero Pessina…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ale 1926 - 1 settimana fa

      Bisogna rifare il Franchi, ma secondo le istruzioni di Pierguidi, colui che non vuole lo stadio a Campi perchè a Campo di Marte rimarrebbe un rudere, ma allo stesso tempo non vuol modernizzare l’attuale e secondo le istruzioni di Pessina, perchè il Franchi è un monumento storico.
      Io fossi in Commisso, avrei già lasciato, perchè non solo pagherei milioni e milioni per lasciare una fonte di guadagno per Firenze, ma devo pure perdere tutto questo tempo dietro discorsi e giochini senza logica. Mah

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user-13889043 - 1 settimana fa

    Ma trovategli qualcosa da fare, o dategli quota cento, basta che sparisceeeeereeee.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Dellone68 - 1 settimana fa

    Pazzesco, ma guarda dov’è!!! Pessina, ma ti attacchi veramente a tutto….te ne sei accorto solo tu e pochi altri. Incredibile. Ed io che pensavo fosse un atto ministeriale….sulle pagine del passaporto…..clamoroso. Ma questo da dov’è uscito?? Ve lo dico io, se al Ministero avessero i maroni lo trasferirebbero a Cancello Arnone in un secondo.
    p.s. Cancello ed Arnone è un comune italiano di 5.654 abitanti della provincia di Caserta in Campania. Cancello ed Arnone è un centro importantissimo per la produzione di mozzarella di bufala campana per la quale si organizza, nei primi dieci giorni di agosto, la Sagra della Mozzarella. Wikipedia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. vecchio briga - 1 settimana fa

    Pessina è alla canna del gas. Non scrivo cosa penso realmente di lui perché da classico burocrate astioso è capace che mi quereli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Angel - 1 settimana fa

    Spero che questo Signore non faccia ripicche per il centro sportivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. viola47 - 1 settimana fa

    il dott.Pessina si poteva risparmiare questa ultima supplica invocando pagina 31 del passaporto……mi sembra di assistere alle bizze di un bimbo al quale stanno togliendo parte del gelato perche’ troppo grande e naturalmente non riesce a contenere la sua rabbia……………suvvia dott.Pessina si tranquillizzi e pensi a tutti gli angolo storici e monumentali di Firenze che stanno andando in malora per colpa nostra senza il suo illuminato intervento…suvvia Dott.Pessina vada in piazza Santo Spirito la notte e cerchi di far bloccare chi orina sulle mura della chiesa ……suvvia dott.Pessina non si arrabbi troppo che magari un giorno, quando finalmente lascera’ questa citta’, le regaleremo un plastico del Franchi (scala ridotta naturalmente) con le scale elicoidali e le curve che potra’ esporre nella citta’ nella quale andra’ a vivere…………………………

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. ForzaViolaSempre - 1 settimana fa

    c’è la tribuna prima di italia 90 non come è oggi, Pessina ripigliati

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy