De Magistris: “Prandelli è la persona giusta, ma cosa si aspetta a cambiare? Ribery non è lo stesso giocatore visto a Milano”

Parla il noto tifoso viola

di Redazione VN
De Magistris

Gianni De Magistris è intervenuto al Pentasport di Radio Bruno:

Dal punto di vista umano non mi sta piacendo la situazione legata a Iachini, non sono le condizioni più adatte in cui lavorare. La Fiorentina deve prendere una decisione, o sì o no perchè questa incertezza non fa bene a nessuno. Ribery sembrava il fratello minore di Beppe, adesso le cose sembrano cambiate. Bisognerebbe sapere cosa succede durante la settimana, adesso Franck non sembra il giocatore visto a Milano con l’Inter. La Fiorentina fa poca presenza in area di rigore, diventa inutile crossare a quel punto ma sarebbe più intelligente costruire una diga a centrocampo con giocatori come Duncan e Amrabat. Kouamè mi sembra un bel giocatore, ma va trovato un ruolo adatto per lui. Prandelli? Mi piace, ha fatto bene in passato tranne l’uscita a vuoto del Mondiale, sono convinto che possa essere l’uomo giusto, ma se la società ha già deciso perchè non cambia subito?

 

Baiano: “La società doveva muoversi dopo Roma. Se Beppe vince a Parma che succede?”

Iachini (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. 29agosto1926 - 3 settimane fa

    Se intervistano anche l’ultima delle persone che capisce un poco di calcio, qualcuno che non abbia mai visto una partita in vita sua la domanda sarà sempre la stessa”Perché aspettare per cambiare”.
    Tutti ,ma dico tutti si fanno la stessa domanda e quei tre + uno non riescono a capire l’ovvio, l’inevitabile. Questo ci da l’idea di chi conduce questa società e di chi hanno intorno.
    Ma se Antognoni è buono solo per scattare le foto e dire tre parole perché non da le dimissioni?
    Dainelli vedi quanto scritto per Antognoni.
    Pradè, sconfessato su tutta la linea cosa ci fa ancora in società.
    Infine il MAGGIOR RESPONSABILE DI TUTTO QUESTO “CAPA TOSTA” cosa aspetta a strutturare questa società seriamente?
    Siamo in mano a veri e propri dilettanti allo sbaraglio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Violapersempre - 3 settimane fa

      E purtroppo hai ragione, e su tutta la linea, e mi dispiace veder tutto questo perché con l’avvento della nuova società si poteva strutturare la dirigenza mettendo figure di esperienza e che sanno di calcio e la squadra scegliendo bene allenatore e tipo di progetto. Per ora tutto da fare . Speriamo che sia l’ora buona.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy