Commisso/2: “Subiti troppi torti arbitrali, voglio parità di trattamento. Ripartire senza danneggiare prossima stagione”

Commisso/2: “Subiti troppi torti arbitrali, voglio parità di trattamento. Ripartire senza danneggiare prossima stagione”

Prosegue l’intervista del presidente viola

di Redazione VN
Rocco Commisso

Prosegue l’intervista di Rocco Commisso a Violanation (LEGGI QUA LE PRECEDENTI DICHIARAZIONI)

La sconfitta in casa della Juve? Siamo stati multati, ma è stata la reazione a tutto quel che avevamo subito in mesi di silenzio. Pezzella a Verona è stato colpito, il giocatore che lo ha colpito non è stato punito e poi ha segnato il gol decisivo; poi Chiesa e Ribery sono stati maltrattati lungo il corso della stagione. Il secondo rigore di Torino non ci stava, la Juventus non ha bisogno di aiuti, e quindi mi sono fatto sentire. Non vengo in Italia per permettere che ci trattino peggio di altri, né meglio. Voglio parità di trattamento. Un po’ come quando ero capitano in campo, ho voluto difendere la mia squadra.

La raccolta Forza e Cuore? Non mi aspettavo così tanto, io ho messo subito 250000, ma in tre giorni siamo arrivati al doppio. È diventata la raccolta fondi più grande in America tra quelle destinate in Italia, tutti coloro che hanno legami con noi hanno aiutato e sono molto molto orgoglioso.

Ripartenza?Il campionato deve mettere la salute al primo posto, poi pensare a giocare, senza però distruggere la prossima stagione. Noi vogliamo giocare, potremo allenarci individualmente tra venerdì e sabato, insieme a partire dal diciotto maggio e poi forse saremo in campo a giugno. Nessuno può prevedere cosa succederà, io non lo so, ma l’importante è che la stagione successiva non venga danneggiata.

Il prossimo mercato? La stagione 19/20, potrei sbagliarmi, non verrà considerata per il fair play finanziario: ci saranno rivalutazioni, molti club stanno perdendo introiti e stanno valutando di rivedere i salari. Anche i miei giocatori hanno subito un deprezzamento (CLICCA QUA PER IL POSSIBILE VALORE DI CHIESA), come tutti gli altri. Nessuno è certo di cosa succederà, potremmo perdere un giocatore come Chiesa, ancora non si sa se vorrà andarsene e vogliamo, nel caso, che porti il giusto guadagno, ma potrebbero arrivarne altri. Serve aspettare.

I nostri giovani? La crescita del nostro portiere, Dragowski, lo ha portato ad essere uno dei migliori del campionato. Guardate Chiesa, Castrovilli, Lirola, Milenkovic, lo stesso Sottil che non ha avuto molto spazio ma spero possa mostrare le sue grandi qualità in futuro. Vlahovic e gli altri possono diventare superstar qui alla Fiorentina, e sentire che vorrebbero diventare bandiere (CLICCA QUA) mi fa davvero felice.

**LEGGI LE ALTRE DICHIARAZIONI**

 

Commisso/1: “In estate promisi ad un bambino di non vendere Chiesa. Franchi? Volevamo chiuderlo, era impresentabile”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy