Primavera, modificato regolamento dei fuori quota. Come cambia la squadra di Bigica?

Primavera, modificato regolamento dei fuori quota. Come cambia la squadra di Bigica?

Dai tre ‘over’ cui era concesso spazio fino allo scorso anno si passerà a cinque: “Un torneo sempre più vicino alle seconde squadre”, ha detto il tecnico

di Simone Torricini, @TorriciniSimone

Per la Figc è già ufficiale, per la Lega lo sarà a breve: un dettaglio centrale nell’economia del campionato Primavera subirà un ritocco a partire dalla prossima stagione. Oggetto della riforma: i fuori quota. Se fino allo scorso campionato ne potevano essere schierati tre (di cui uno senza limiti di età, ma solo nella stagione regolare), a partire da settembre il numero salirà a cinque. Un tema che Bigica ha illustrato durante la conferenza stampa di domenica: «Il torneo del prossimo anno si preannuncia ancora più difficile (…). La Primavera si avvicinerà molto di più ad una seconda squadra». Una riforma legata trasversalmente anche al progetto del torneo U18, che si frapporrà tra U17 e Primavera togliendo a quest’ultima la possibilità di attingere fin da subito in massa dalla stessa Under.

L’ossatura della squadra di Bigica della prossima stagione sarà costituita dai classe ’01, ma i fuori quota più ‘anziani’ di un anno faranno parte a tutti gli effetti dell’organico. Al momento a poter rientrare teoricamente in queste cinque caselle sono in diversi, divisi tra Moena e il Nordamerica: Ghidotti, Simonti, Gorgos, Hanuljak, Meli e Longo sono tutt’ora in Val di Fassa agli ordini di Bigica, mentre Lakti, Beloko, Koffi, Montiel e Vlahovic sono al lavoro con Montella negli USA. Escluso Vlahovic, che sicuramente non resterà in Primavera, per gli altri la porta è spalancata, aperta o socchiusa a seconda dei casi. Ma in generale, se un anno fa Bigica non si è quasi mai servito dei fuori quota, ad eccezione di Maganjic, la sensazione è che a partire da settembre le cose siano destinate a cambiare.

Bigica: “Che emozione sfidare il Bari. Tonali? Mi rivedo in lui. Legame forte con Firenze”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy