Pin: “Nello spogliatoio si pensa più ai rinnovi che al campo. Serve presa di coscienza”

Poi l’ex viola rilancia: “Se c’è la svolta la Fiorentina può arrivare a lottare anche per l’Europa, ma in questo momento ci vuole responsabilità”

di Redazione VN

L’ex viola Celeste Pin è intervenuto ai microfoni di Lady Radio. Queste le sue parole: “Da quanto mi risulta nello spogliatoio si pensa più ai rinnovi di contratti che al campo. Oggi, anche giocando male, ci sono alcuni procuratori che riescono comunque a trovarti un posto perché contano nomi, cognomi e agganci. Un esempio è Balotelli. Da questa situazione se ne può uscire solo se la società mette regole ferree uguali per tutti. Bisogna che tutti quanti si facciano un esame di coscienza, a partire dalla società: palla lunga e pedalare, così ne veniamo fuori. I valori di questa squadra sono altri, se c’è la svolta la Fiorentina può arrivare a lottare anche per l’Europa, ma in questo momento ci vuole responsabilità. Difesa? Ormai le amnesie difensive, per questa squadra, sono all’ordine del giorno”.

Commissoù
FLORENCE, ITALY – OCTOBER 07: President Rocco Commisso of ACF Fiorentina during the international friendly match between Italy and Moldova at Artemio Franchi on October 7, 2020 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Claudio50 - 1 mese fa

    I contratti sono ( per tutti )una componente importante che gravita attorno al rendimento dei giocatori e vanno stipulati in modo da tenere in considerazione eventuali cali di interesse da parte degli stessi e che eliminino invidie degli stessi per contratti troppo diversi uno dall’altro. Tanto per capirci chi guadagna parecchio rispetto agli altri, i soldi se li deve meritare sul campo altrimenti immaginate voi……Io ho sentito spesso persone che dicevano lavori il tizio che guadagna di piu’, non sara’ sicuramente la stessa cosa ma anche nelle squadre di calcio non e’ escluso che la pensino allo stesso modo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Staffa - 1 mese fa

    triste verità…molto triste..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Paolo - 1 mese fa

    Se la situazione è davvero questa siamo messi proprio bene, non c’è che dire!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy