Commisso ai tifosi: “Amo la Fiorentina quanto voi. Stadio? Temo possa rimanere sogno”

Il presidente della Fiorentina ha risposto ad una lettera firmata dal viola club Scoglio-Nati Viola. Tutti i dubbi sulla possibile realizzazione del nuovo stadio

di Redazione VN

LA LETTERA DEI TIFOSI

Futuro e senso di appartenenza, ma non solo. Si parla anche del tema cruciale delle infrastrutture nello scambio di lettere tra i tifosi del viola club Scoglio-Nati Viola ed il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso. A seguire ve lo proponiamo in forma integrale:

Ciao Rocco, mi permetto di darti del tu, perché in Toscana del Lei, lo diamo soltanto a chi non conosciamo o a chi non ci ispira fiducia.

Grazie per l’onere che hai assunto nel rilevare la Fiorentina, sii fiero di avere l’onore di guidarla per condurla, speriamo, il più in alto possibile.

In Toscana, un po’ ovunque, abbiamo un carattere diretto, un po’ burlone, spesso invadente, che talvolta lascia basito l’interlocutore che viene da fuori regione.

Inoltre per noi la critica, è il sale quotidiano dei rapporti interpersonali. Insomma, chi è permaloso, fa fatica a comprendere che quello che, inizialmente, sembra essere un fastidioso vezzo, è in realtà una manifestazione smisurata di affetto per l’oggetto del contendere, sia esso una persona fisica, un avvenimento oppure una società di calcio come la nostra amata Fiorentina.

C’è un detto : in Toscana due persone, riescono a fondare tre partiti… Le tue giuste battaglie, Centro Sportivo e Stadio, sono le nostre, perché nel 2020 non è possibile immaginare di fare calcio professionistico senza i con strutture inadeguate ed il Centro Sportivo, è davvero una grandissima risposta a chi attende da te i fatti.

GRAZIE DI CUORE per questo primo eccezionale risultato!!

Sei una persona ed un imprenditore di successo, non cerchi la fama o i denari, immagino che tu voglia provare a vincere in un mondo(il calcio italiano) ed in una città (Firenze) dove avrai visto, non è certo facile costruire le basi per ottenere il successo.

Immagino tu lo faccia per ambizione e magari per metterti ancora alla prova, cercando nuovi stimoli.

Io sono un inguardabile ottimista, anche nei momenti più bui, intravedo sempre una piccola luce su quella, cerco di costruire il presente, tenendo di conto cosa vorrei per il futuro.

In questo momento, anche senza grandi infrastrutture, aree commerciali e merchandising, sono fermamente convinto che la Fiorentina possa comunque recitare un ruolo da professionista in serie A, attraverso una grande competenza calcistica, una programmazione minuziosa ed una derivante organizzazione, che deve tener di conto essenzialmente di un solo elemento : la perfetta ed onesta sinergia tra Presidente, Direttore ed Allenatore, perché quando questo avviene (Atalanta, Sassuolo, ma anche Verona).

I risultati arrivano sempre e si crea la base per anticipare il futuro.

La pressoché totalità dei tifosi vuole, quanto te, il nuovo stadio, poco importa dove, ma contemporaneamente vuole tenere viva la memoria storica, perché noi tifosi, lodiamo ogni giorno grandi campioni come GIANCARLO ANTOGNONI, che ben conosci, ma allo stesso tempo non dimentichiamo in egual misura, le gesta degli UMILI, così ricordiamo ALESSIO TENDI, CELESTE PIN o GIGI SACCHETTI, al pari di JULINHO, PASSARELLA o PANDOLFINI, MASSIMO MATTOLINI e SEBASTIANO FREY, GABRIEL BATISTUTA e GIACOMO BANCHELLI.

Tutti questi atleti hanno in comune, quello che risalta ai nostri occhi, la MAGLIA VIOLA sudata, con il giglio di Firenze cucito sul petto e non è un caso che poi tanti di questi beniamini, pur non essendo toscani, decidano una volta terminata la carriera agonistica, di rimanere a vivere a Firenze.

Tutto questo, per spiegarti, Rocco,, che noi tifosi Viola (ci sono quelli che vanno sempre in Fiesole, quelli che si fanno tutte le trasferte, quelli che vanno in Maratona, quelli che non vanno allo stadio e la vedono a casa o al bar, quelli della Ferrovia, o ancora quelli come noi, Scoglionati Viola Isola d’Elba, che veniamo ogni tanto per la lontananza), abbiamo bisogno di travolgere tutto quanto, della nostra passione.

Siamo ipercritici, spesso tutti contro tutti, a volte un po’ rompicoglioni, ma quando ci fidiamo ed accettiamo chi viene da fuori, lo facciamo per sempre, non importa se sei un campione o una comparsa, un imprenditore affermato o un improvvisato affarista, giovane o anziano, uomo o donna.

QUANDO FIRENZE AMA, LO DA PER SEMPRE.

Nessuno ti chiederà di vincere lo scudetto o di comprare Messi, tutti quanti ci auguriamo che tu torni a farci SOGNARE e quando questo avverrà, ti accorgerai del meraviglioso pathos propositivo che ti travolgerà e credimi, farai fatica a lasciare Firenze per tornare in America a gestire affari e vita privata.

Tornare a SOGNARE è il nostro desiderio quotidiano e possiamo farlo insieme, cimentando il fondamentale senso d’appartenenza.

Quando tutto questo accadrà, anche i grandi giocatori vorranno vestire la MAGLIA VIOLA, è già successo, puoi scommetterci e solo allora, NIENTE sarà impossibile.

La costruzione del Centro Sportivo è dello Stadio potranno dare anche una concreta risposta alla grande fame di lavoro, derivata dalla crisi causa Covid, innanzitutto per la costruzione degli stessi e poi per il mantenimento di tali opere.

L’area fiorentina, al pari delle grandi città d’arte italiane, ma anche europee, ne hanno risentito e quindi, i tuoi investimenti saranno davvero una manna dal cielo per la vita quotidiana di tante famiglie in difficoltà, cimentando in secondo luogo, la vicinanza della popolazione ad ACF ed arricchendo quindi, sotto tutti i punti di vista, la nostra bella Toscana.

Credo fermamente che a Firenze vi siano tutti i presupposti per tornare a vincere, è sempre mancato, però, l’elemento consapevole e fondamentale, in grado di unire tutti i tasselli, questo elemento SEI TE ROCCO.

Concludo il poema, augurandomi un giorno, di poterti incontrare e ti saluto affettuosamente, certo che con passione, determinazione e cuore(VIOLA), possiamo tutti insieme superare anche quelle che sembrano difficoltà insormontabili, per ottenere risultati impensabili.

Con affetto, Federico Pellegrini, vice presidente Viola club Scoglionati Viola Isola d’Elba.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA RISPOSTA DI COMMISSO

37 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. giovanni dalle bande solo nere - 2 mesi fa

    Caro Rocco se davvero ti sta’ a cuore la Fiorentina, aspetta fino a fine Dicembre e poi se la risposta da Roma sarà negativa o peggio interlocutoria, NON indugiare un minuto di piu’ e concentra TUTTI i tutti sforzi per costruire uno stadio moderno e confortevole a Campi.
    Un nuovo stadio degno di una squadra di cui TU sarai il presidente che rimarra’ nella sua storia non solo per aver voluto un nuovo stadio ed un centro sportivo ma soprattutto averli poi realizzati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. woyzeck - 2 mesi fa

    Sappiamo chi ringraziare e spero che lo faremo tutti insieme. In particolare dobbiamo ringraziare tutti quei maledetti parrucconi, bolsi, dal pensiero anti umano, oligarchico, pretenziosamente altisonante, arroganti beoti del pensiero unico autoreferenziale, quelli che paragonano gli Uffizi al povero Stadio Franchi, che bloccano perennemente lo sviluppo di questa città bellissima ma incartapecorita dall’immobilismo e dalla muffa, che stanno allestendo la solita cattedrale nel deserto, inutile, orrendamente abbandonata al degrado, solo per una ridicola presa di posizione ideologica che interessa solo a loro, una manciata di persone che determina il destino di una moltitudine… ringraziamoli tutti insieme, coraggio….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. SoloViola - 2 mesi fa

    Caro Rocco, Campi Bisenzio è la migliore soluzione per lo stadio nuovo, più economica e veloce… più economica perchè non ci saranno abbattimenti e senza il costosissimo riciclo dei rifiuti… poi da non dimenticare il grande spazio libero dei 37 ettari, dove gli architetti potranno sbizzarrire il loro talento, creando un’opera magnifica e memorabile… questa location è una zona vicinissima a 2 autostrade, le più importanti della Toscana, e i Gigli a 4 Km di distanza, con i suoi 19 milioni di visitatori annui dimostrano che la gente va più volentieri nei posti dove ci sono grandi parcheggi, che non dove ci sono le ZTL, come a Firenze, dove si rischiano multe salate e tempi lunghi per il traffico intenso cittadino. Qui nella Piana fiorentina, tra qualche anno ci sarà la nuova Firenze, dove sorgeranno nuovi uffici, hotel e abitazioni a perdita d’occhio. E la grande passione dei fiorentini porteranno sempre a preferire di frequentare i luoghi che finanzieranno la Fiorentina, abbandonando altre attività commerciali. Questo è poco ma sicuro… vai Rocco pensaci, e non dimenticare che il 93% dei tifosi viola ha votato in vari sondaggi per lo stadio nuovo a Campi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Glover - 2 mesi fa

      Bravissimo… ci vorrebbe una lettera così da inviare a Rocco

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. SoloViola - 2 mesi fa

    Parliamoci chiaro…. i tifosi viola di fuori città, comune e regione sono i migliori. Più appassionati, tolleranti e pazienti… e che per fortuna sono tantissimi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fabio1926 - 2 mesi fa

    Spero che Campi possa essere fattibile, altrimenti dovremo farcene una ragione e restare sempre una squadra di secondo rango. Peccato…

    Dispiace, ma penso che la colpa di tutto ciò sia strettamente politica. Una “piccola politica” fatta di “piccoli e mediocri politici” ormai da anni ripiegata su se stessa e incapace di sapersi reinventare.
    Viviamo in un paese sempre più decadente, non è solo un problema burocratico e fiorentino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Amaral - 2 mesi fa

    Aspettiamo la risposta da Franceschini e poi si capira’ veramente di che morte si muore. Io ho ancora speranza che ci facciano modificare il Franchi a quel punto Commisso deve mettere da parte l’orgoglio (o ridimensionare la speculazione) e accettare di avere qualche ricavo in meno ma pretendere comunque una gestione piu’ da privato di un bene pubblico. Insomma pagare affitto per far giocare la Fiorentina, ma sfruttare attivita’ commerciali di sua gestione (bar all’interno ristoranti negozi ecc) e lasciare al Comune la manutenzione che sicuramente nei primi anni dovrebbe essere non cosi onerosa. In una situazione del genere la squadra dovrebbe qualificarsi tutti gli anni in Europa League e giocarla da protagonista, qualcosa di meno sarebbe un fallimento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Etrusco - 2 mesi fa

    Campi porterebbe soldi come costruire lo stadio a Firenze.
    Commisso però dopo le varie sirene politiche è chiamato a fare una scelta netta e non rimanere a tergiversare, quindi è l’ora di puntare per es. su Campi e vedere i politici zonali cosa si inventeranno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Puce - 2 mesi fa

    ma

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Puce - 2 mesi fa

    Ma se qualche neurone di Rocco pensa alle strutture (centro sportivo e stadio) vi dà cosi fastidio?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Superviola - 2 mesi fa

    Come ho sempre pensato Commisso non pensa minimamente a Campi, o investe su Firenze o niente.
    Non dico di condividere questo ragionamento, perché per me Campi è Firenze nella sostanza, ma fin dall’inizio ho avuto questa percezione che ora viene confermata.
    Alla fine non farà nulla, o meglio farà il nuovo centro sportivo, bellissimo, ma il Franchi sarà lasciato marcire.
    Pessina e Natali godranno come ricci.
    Noi tifosi un po’ meno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Raf - 2 mesi fa

    Spero che tutti prendano coscienza che senza un nuovo impianto,la Fiorentina non ha futuro.Il Franchi senza un maxi investimento non potrà più ospitare gare europee.È ovvio che non si può chiedere a Commisso di metterci lui i soldi per fare le cose a metá.E nemmwno si può pretendere che questo investimento lo faccio l ente pubblico che al massimo può intervenire per mantenere in piedi la struttura solo per consentire al club di utilizzarlo in Italia.Mi spiego meglio:per uno stadio moderno e redditizio servono 100 e Commisso a quello vorrebbe arrivare.Per uno stadio ristrutturato bene e che possa ospitare gare Uefa servono 50 e Commisso in quel caso si tirerebbe fuori giustamente,come pure l ente pubblico giustamente.Per una ristrutturazione basica servono 20 ed in questo caso l ente pubblico potrebbe intervenire ma sarebbe cmq uno stadio a norma FIGC ma non Uefa.L ultima fattispecie è uno stadio conservato solo allo scopo di non lasciarlo in abbandono che a quel punto non rispetterebbe le norme FIGC.Quindi o Nardella trova un altra area nevralgica a FI perché a Campi il contorno commerciale sarebbe improduttivo oppure il Ministero acconsente al progetto a Campo di Marte stanziando qualche centinaio di milioni per rifare il quartiere perché così com è non ci sono spazi per stadio,contorno e viabilità adeguata.Ipotesi da fantascienza.Quindi Nardella trovi un altra location valida a FI oppure la Viola è destinata a dire addio ad un futuro almeno in linea con la propria storia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. vb - 2 mesi fa

    In Italia ci sono almeno 5/6 squadre medio/grandi che hanno bisogno dello stadio nuovo, eppure non mi sembra che lottino tutti gli anni per non retrocedere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele Ponsacco - 2 mesi fa

      Vedi Napoli che ha conteso lo scudetto alla Juve…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. SoloViola - 2 mesi fa

        Si certo… ma peccato che il Napoli prenda 90 milioni da Sky, ogni anno, come la Roma, per non parlare delle 3 strisciate… oltre agli incassi milionari dai fornitori di abbigliamento sportivi, merchandise, e sponsor che qui ci sognamo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. vb - 2 mesi fa

          Gli incassi da Sky (e dalla Uefa) li prendi andando in Champions. De Laurentiis ha costruito il ciclo azzeccando gli acquisti e poi rivendendoli a peso d’oro. Ma non è che abbia comprato svincolati o prepensionati…quando prese Higuain pagò 40 mln al Real Madrid, per poi rivenderlo a 90 ai gobbi. Cavani dal Palermo lo pagò più di 20 mln, e qualche anno dopo lo ha ceduto a peso d’oro al PSG. La verità è che bisogna saperci fare, ma ci deve essere anche la volontà di investire sulla squadra, altrimenti è tutta fuffa.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. ottone - 2 mesi fa

    Gira che ti rigira…
    La domanda è sola una: perché ci troviamo in questa situazione di m…peggio di quando c’erano i DV ultima maniera?
    Tutto il resto è FUFFA!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Lore97 - 2 mesi fa

    Lo stadio deve essere fatto per forza, che sia tramite un investimento privato, un partenariato pubblico-privato o anche solo con soldi pubblici. Al Franchi non si può continuare ad andare, il fatto che debba essere messo in sicurezza non dovrebbe esistere dato che è la condizione minima ed indispensabile per qualsiasi edificio o costruzione, ma a parte questo nel 2021 non può esistere che 2/3 di un impianto sia scoperto e che le due curve siano a 50 metri dal campo, per non parlare della viabilità ed i parcheggi selvaggi. Commisso dovrà spiegarci, eventualmente, per quale motivo non sia andato definitivamente sull’opzione Campi Bisenzio, che presenta difficoltà come tutte le opere ma ciò non esime dal provarci visto che ci sta provando con il Franchi il quale sappiamo tutti essere quasi impossibile nonostante la nuova legge. Mi auguro solo che siano dichiarazioni per mettere in guardia i politici, anche perché almeno a parole da sinistra a destra hanno convenuto tutti che serva un nuovo stadio (Franchi o Campi che sia), quindi ne va anche della loro reputazione e credibilità. “La Fiorentina è la squadra che amiamo, di tutto il resto ce ne freghiamo”: ma per quanto mi riguarda, nel mio piccolo, se non verrà fatto niente in tema stadio smetterò di frequentare quel rudere che è diventato il Franchi e guarderò le partite comodo sul divano senza rischiare di vedermi crollare il cemento sotto i piedi. Prima di arrivare a tanto sarà bene, una volta consentito, farsi sentire tutti a gran voce e protestare contro questo clamoroso scandalo che va avanti da decenni e che incredibilmente potrebbe risolversi nel nulla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. claudio.godiol_884 - 2 mesi fa

    Complimenti per l’eleganza e la trasparenza espressiva dei sentimenti a cui fanno riferimento i veri tifosi viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Nicco - 2 mesi fa

    Se nn faremo lo stadio, presto saremmo esclusi anche dalle manifestazioni europee qualora riuscimmo ad entrarci, bisogna emigrare in qualche altra città italiana per vedere la nostra Fiorentina giocare in Europa, e questo scempio qualcuno lo deve pagare sulla propria pelle e prendersi le proprie responsabilità

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Labaroviola72 - 2 mesi fa

    Credo ancora molto in Rocco, e lo fari’ a lungi ma un errore grave li sta’ facendo e purtroppo seguita anche.
    Dire che siamo condannati alla mediocrita’ senza stadio e’ grave per almeno due ragioni.
    La prima e’ che non e’ vero, con una buona societa’ e programmazione si possono avere ottimi risultati, vedi Sassuolo, Verona e il Napoli quando manco era in A, ma anche il Leicester o il Villarreal o il Monaco. Con il DS e l’allenatore giusto e’ possible.
    Secondo, facendo previsioni di mediocrita’ dai indirettamente dei brocchi ai giocatori che hai gia’, chi li dovrebbe stimolare se pure il Boss non si aspetta miracoli?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. perorin - 2 mesi fa

    Chiedo ai più esperti di me una cosa che nn c’entra niente…. vedo in calce alla lettera Fiorentina Spa con capitale sociale.. è sempre stata Spa anche con i DV oppure no? Mi pare di no ma nn sono sicuro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Bamba - 2 mesi fa

    Ma stai zitto. Prendi esempio da Annielli, parole misurate in pubblico e frustino da cavallo in privato. Se mi avessero lasciato comprare la società dieci anni fa, adesso saremmo tutti a gioire nella nuvola di Fucksass!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. 1926 - 2 mesi fa

    Probabilmente credeva di aver comprato il “passatempo domenicale” per la pensione. Quasi due anni che è qui, ragiona altro che di centro sportivo e stadio, questa è mera speculazione edilizia. Di calcio, se proprio vuole (ma come per quelli prima l’umiltà temo sia parola sconosciuta), vada a prendere lezioni da de laurentis o lotito. Bello eh il viola park rocco, grazie!…Ma tra 12 mesi, fatte due foto e tagliato il nastro (perchè un po’ di pubblicità non guasta mai) se questo è il vostro standard aziendale, vendere e passare di mano alla svelta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Sblinda - 2 mesi fa

    La soluzione è veloce, ci sono i terreni di Coverciano che la figc da tempo vuol lasciare per trasferire la sede a Roma. Si fa lo stadio lì. Oppure centro sportivo lì e stadio a Bagno a Ripoli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. BVLGARO - 2 mesi fa

    in un mondo sommerso da email social e haters questo scambio di lettere è qualcosa di più unico che raro. fantastico. bravi! da far leggere ai politici, questi malandrini

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Labaroviola72 - 2 mesi fa

      Esatto, mi hai tolto le parole di bocca, una bella idea complimenti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Bottegaio - 2 mesi fa

    Si inizia con le lettere si finisce a suon di comunicati.
    Pradè stasera ospite di un talk. Ciao core!
    Lenzuoli, letterine, ospitate ai talk. Proprio il momento giusto.
    A voi risulta che il prsidente dei gobbi o un massimo dirigente vada ospite dei talk dove inevitabilmente gli chiederanno dell’operato di Pirlo? No!
    Vi risulta che il presidente o uno suo massimo dirigente di Lazio e Napoli, per esempio, vada ospite dei talk dove inevitabilmente gli chiederanno degli stipendi arretrati e malumori in squadra? No!
    Come si dice: Con troppi galli che cantano non si fa mai giorno!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Paolo - 2 mesi fa

    Lo sapevo: alla fine Rocco si è stufato della situazione dello stadio e di tutti questi “no” che riceve da diverse parti dalla politica, dalla soprintendenza, dagli architetti, da fantomatiche organizzazioni di protezione dei beni culturali, ecc. ed ha deciso alla fine di non fare niente riguardo allo stadio.

    Guardate bene, che se veramente Rocco ha deciso di farne più niente dello stadio, mettiamoci bene nella testa che la Fiorentina, purtroppo, sarà sempre destinata d’ora in poi all’anonimato per una classifica da bassifondi del calcio: dalle ultime posizioni della serie A a vere e proprie retrocessioni in B, ovvero un po’ com’è la dimensione dell’Empoli (con tutto il rispetto che personalmente ho per l’Empoli stesso).

    A questo punto, io vorrei dire soprattutto a quegli pseudo-tifosi che in tutto questo tempo sono stati dalla parte di quei poteri forti che ho elencato sopra e che si sono messi anche loro di traverso con i loro farneticanti commenti: adesso siete contenti? Vi va bene anche per il futuro la dimensione in cui siamo precipitati da almeno 3 anni, ovvero permanentemente in zona retrocessione?

    Allora, se tutto questo vi va bene, d’ora in poi dovrete farci l’abitudine a queste frustranti posizioni di classifica se volete veramente continuare a seguire la Fiorentina!

    Io invece, al contrario, non sono per niente contento di questo epilogo ed è tanto tempo che nei miei commenti su questo sito io faccio presente questi miei forti dubbi sulla pazienza di Commisso riguardo alla questione stadio e che purtroppo alla fine probabilmente si sono davvero verificati!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. gmasi1971 - 2 mesi fa

    Ma davvero c’è ancora qualcuno che si illude che ci faranno fare lo stadio a Campi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Commisso Vattene - 2 mesi fa

    Commisso Vattene. Un sacco di chiacchiere e basta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. muschio23 - 2 mesi fa

      Ti confondi con quei politici soprintendenze ecc. che non vogliono fargli fare lo stadio, loro si che son chiaccheroni!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. giovanni dalle bande solo nere - 2 mesi fa

      Vattene te…e tutti quelli che sanno solo criticare senza proporre un bel niente!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Eziogòl - 2 mesi fa

    Ha ragione, Rocco. Era in prima fila a Bologna, nel 1977 a spalare la neve, nel famoso spareggio salvezza, eravamo ultimi; era a Pescara nel maggio 1978, a Milano, Perugia, Ascoli, Genoa, Roma e Torino gobbi in tutte le trasferte/passeggiata fine anni 70/tutti gli anni 80, andò a Licata in coppaItalia, estate 1989, fece tutti i campi della coppa Uefa 89/90, era in tutti i campi di B nel 93, insomma ama la Fiorentina quanto noi. Eh, si..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Labaroviola72 - 2 mesi fa

      Accumuli consensi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Eziogòl - 2 mesi fa

        Accumulo più consensi dei punti che accumula la ridicola squadretta messa su dal vostro idolo gobbo, affarista, ingorante ed inompetente. E semplicemente: me ne frego (dei consensi). 2) quello che scrivo è pura verità.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BVLGARO - 2 mesi fa

      multinick a tradimento

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy