Taglio stipendi: ecco quanto può risparmiare la Fiorentina. Trattativa in corso

Taglio stipendi: ecco quanto può risparmiare la Fiorentina. Trattativa in corso

La Lega Serie A ha proposto ieri la linea guida da seguire, ma ogni società dovrà trattare a parte con i propri giocatori. Fiorentina a lavoro

di Redazione VN

Difficile in questo momento appassionarsi al calcio, figuriamoci alle cifre iperboliche che lo governano. Eppure, oggi, a tenere banco negli alti piani del mondo pallonaro è il taglio degli stipendi dei giocatori. La trattativa è aperta: dopo la Juventus, che ha l’accordo in tasca con Chiellini & co., sono la Fiorentina e altre quattro le società a lavoro per trovare un’intesa con i propri calciatori. Quanto risparmierebbe la società viola? Si parte dai circa 55 milioni lordi di monte ingaggi registrati alla fine del mercato invernale, poi il calcolo dipende dalla soluzione che verrà adottata. Applicando le linee guida della delibera di ieri della Lega Serie A, ovvero il taglio di 2 o 4 (nel caso il campionato non si concludesse) mensilità, si andrebbe sui 9,17 o 18,33 milioni di euro. Ma non è detto che i termini del possibile accordo siano questi.

Secondo quanto riportato stamattina da La Repubblica (LEGGI), infatti, la Fiorentina starebbe trattando sulla base del taglio di una mensilità e la spalmatura di altre tre sulla prossima stagione. In questo caso, dando quindi per scontato l’effettivo recupero dilazionato dei tre mesi di stipendio, il club gigliato risparmierebbe circa 4,58 milioni, ma con la possibilità di respirare nel periodo in cui potrebbero venire a mancare gli introiti di sponsor e diritti tv. Tra i protagonisti viola più pagati (basandosi su queste cifre: LEGGI), i 4 milioni annui di Ribery potrebbero venire decurtati di circa 333.000 (una mensilità), 666.000 (due mensilità) o 1.333.000 euro (quattro mensilità), i 2 di Cutrone di circa 167.000, 333.000 o 666.000, mentre Chiesa, che aveva firmato per 1,7 milioni a stagione (ma il suo contratto era a salire), potrebbe rinunciare a 142.000, 283.000 o 567.000 euro. Regola da applicare in proporzione anche a Kouamé (1,5), Badelj (1,5), Pulgar (1,3), Duncan (1,2), Pezzella (1,2), Dalbert (1,2), Caceres (1,2), Benassi (1,1), Castrovilli (1), Ghezzal (1) e a tutti gli altri calciatori della Fiorentina con ingaggio annuo sotto al milione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy