Siamo alle solite: volano gli stracci tra la Fiorentina e l’ex di turno. Era necessario?

Siamo alle solite: volano gli stracci tra la Fiorentina e l’ex di turno. Era necessario?

Purtroppo ci ritroviamo nuovamente allo scontro totale con l’ex di turno. Sinceramente, non ne sentivamo il bisogno

di Alessio Crociani, @AlessioCrociani
stefano-pioli

Duro botta e risposta a suon di comunicati tra la Fiorentina e Stefano Pioli. E anche questa volta, dopo Prandelli, Montella (il primo) e Sousa, ne avremmo fatto volentieri a meno. E’ la storia che si ripete, anche con il mister più diplomatico dell’era Della Valle. Il comunicato di oggi (LEGGI), con la seconda dose di accuse da parte della Fiorentina verso l’allenatore di Parma, era davvero necessario dopo tutto quello che è successo nelle ultime 72 ore? Tutto molto evitabile. Pioli se n’è andato, Montella è il nuovo tecnico: cosa altro c’era da aggiungere? Purtroppo ci ritroviamo nuovamente allo scontro totale con l’ex di turno, una personalità che, seppur nei suoi limiti, ha dato tutto se stesso sotto l’aspetto umano e professionale. Sinceramente, non ne sentivamo il bisogno. E CON IL SOLO AVVICENDAMENTO IN PANCHINA NON SI RISOLVERANNO I PROBLEMI DELLA FIORENTINA

Violanews consiglia

Brovarone: “Ora mi aspetto novità in società. Attenzione a Cognigni”

Ceccarini: “Montella scelta molto ponderata. Rilancio dei Della Valle? L’autofinanziamento…”

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Popeye FVS - 2 mesi fa

    La società doveva stare zitta, parlare in separata sede con Pioli, chiedere di rimangiarsi la dichiarazione e mostrare dei risultati in campo. Nel caso non avesse voluto/fatto ancora figuriccia –> esonero facile. Le società forti fanno così. Avete visto spalletti come in 2 giorni si è rimangiato tutto su icardi, avvocato e marotta? Non che l’inter mi stia simpatica o sia particolarmente solida, ma si fa così, non si va a avanti a comunicati attendendo le dimissioni per dare la colpa al bischero di turno che ci casca.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ravel - 2 mesi fa

    scusate tanto, ma volete aggiungere commenti solo voi di Viola News? Vi dà fastidio se la società che paga questa gente dica il suo pensiero? Almeno quello? Devono solo pagare gli stipendi e stare ziti, con una squadra che fa schifo da mesi e mesi e ci fa vergognare? Il tifo può fischiare, cantare ” ci avete rotto il c….” e quelli che pagano devono solo tacere e ingoiare, altrimenti povero Pioli, è lui che ci ha portato fuori dalla tragedia di Astori, che tiene lo spogliatoio, ecc. ecc? E intanto perdiamo in casa col Frosinone e gli lasciamo 4 punti in un campionato? Ma volete scherzare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 2 mesi fa

      Caro Ravel il nostro redattore ha solamente detto che forse sarebbe stato meglio non insistere nella polemica che è francamente superflua una volta che l’allenatore se n’era andato. saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. takaja - 2 mesi fa

    Come se nelle altre società quando saltano gli allenatori gli stracci non volassero mai… senza considerare che da noi saltano molto meno che da altre parti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Barsineee - 2 mesi fa

    a tutte le persone qua dentro, con la sola eccezione del ricchissimo Bamba che gioca a dire stupidaggini ma alla fine ha detto una grandissima verità, sfugge un fatto molto semplice: il signor Pioli era un dipendente di una azienda e per questo era profumatamente pagato per fare il suo lavoro. Se il tuo datore di lavoro ritiene che tu non abbia fatto il tuo lavoro bene è assolutamente normale essere richiamato all’ordine per mancanza di impegno. Chi lavora sa benissimo che a volte lo shampoo dal capo arriva e stop. Fine. Basta. Si prende e si porta a casa. Diciamo che Pioli forse avrebbe dovuto essere un po’ più cauto o forse come tutti i signorini che girano in quel mondo gli frizzava e ha pensato di prendersi la rivincita come già successo con tanta gente (Borja, Gonzalo, Joaquim … oggi addirittura il ceppone di Amauri da la sua opinione sulla Fiorentina ahahaha). Era proprio necessario? Crociani provi a mandare a quel paese il suo editore e poi vediamo se non le arriva una lettera di richiamo. Non si chieda però se era necessario eh …!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mario - 2 mesi fa

      Spesso confondi i dipendenti con lavoro assicurato da una ditta con liberi professionisti che stipulano brevi contratti a prestazione per i quali non esiste mentalmente una sottomissione ma solo uno scambio paritetico di prestazioni e pertanto pretendono ugual rispetto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. 29agosto1926 - 2 mesi fa

      Barsine, La Fiorentina ha tutto il diritto di licenziare o richiamare all’ordine i propri dipendenti ma, parere personale, ha sbagliato adinserire nel comunicato una parola, “serietà”. Poteva scrivere solo “competenze” ed avrebbe avuto anche ragione perché Pioli ha, purtroppo per noi e per lui, dimostrato totale incompetenza nella gestione tecnica delle pertite.
      Mettendo in dubbio la serietà del personaggio ha sbagliato perché, a livello umano, se dovessi scegliere tra Pioli e qualsisi persona della dirigenza della Fiorentina non avrei dubbi a scegliere il primo. Chi ha fatto quel comunicato ha fatto un sonoro autogoal mettendo in dubbio la serietà del personaggio.
      Tutto questo se quanto ci hanno raccontato è quello che è scritto sui giornali se poi, ci sono dei retroscena che solo loro sanno, noi non possiamo avere elementi per giudicare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. user - 2 mesi fa

        Sai che non condivido il pensiero sul Pioli allenatore ma stavolta sono d’accordo col concetto che hai espresso.Ragionevole

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. giusetex7_9905901 - 2 mesi fa

        Scusa ma la serietà dimostrata nei due anni non si discute, dopo lo sproloquio avvenuto a fine partita con la Lazio si interviene e la società lo ha fatto. Parlando di fine anno con semi da giocare e posti da recuperare in campionato pioli, in quel caso, ha dimostrato poca serietà perché ha mollato il gruppo creando un clima decisamente inopportuno. Il tutto considerando che pioli è uno stipendiato e non ha p.iva al contrario di quello che pensa Mario qui sopra. Viene pagato profumatamente fino a fine stagione e non si può permettere quelle uscite. Il suo fallimento costa soldi alla società, lui non ci rimette niente anche perché un posto lo trova sempre nonostante i risultati e gli esoneri subiti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. zanarditommas_3529810 - 2 mesi fa

    L unica critica da rivolgere alla società, è di aver aspettato quasi 2 anni per prendere a pedate nel sedere questo pseudo allenatore…Hanno fatto bene…mi spiace per vallesi che secondo lui , è solo lui, avrebbe visto un gran calcio a Firenze sotto le gestione pioli;inoltre mi spiace per i pseudo giornalisti che lo hanno sempre difeso…finalmente si volta pagina fa quello squallore di gioco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Dellone68 - 2 mesi fa

    Sono incredibili. Pioli ha solo ragione. Punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. i'campigiano - 2 mesi fa

    Ma questi con tutti i soldi che c’hanno un buon consulente d’immagine, no? Quando parlano dovrebbero stare zitti e quando stanno zitti dovrebbero parlare, poerannoi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. fudo77 - 2 mesi fa

    … onestamente mi pare che nel primo comunicato si chiedesse alla totalità della componente squadra di tornare in carreggiata, dopo le prestazioni a dir poco scialbe del 2019 … quindi risulta più stonato il comunicato del Signor Pioli che ha deciso di dimettersi, ed ha ben pensato di motivare il tutto adducendo come scusante, mirabolanti attacchi personali.
    in realtà leggendo il primo comunicato societario, viene evidenziato più volte l’auspicio ad un “ritorno in carreggiata” ed al “remare tutti dalla stessa parte”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. fabio1926 - 2 mesi fa

    Ma che p… i risultati di Pioli dopo 2 anni sono sotto gli occhi di tutti e noi stiamo qua a discutere il metodo i modi ecc .. del suo allontanamento quando ciò che manca è la sostanza dei risultati sul campo. Ricordiamo che il primo straccio l’ha fatto volare lo stesso Pioli dopo la partita con la Lazio.
    Grazie Pioli di tutto ma adesso finiamola con queste querelle che hanno come unica virtù quella di destabilizzare un ambiente già provato e pensiamo uniti al futuro che si prospetta molto intrigante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. TriozziViola - 2 mesi fa

    VIA I DELLA VALLE DA FIRENZE.

    continuate a regalare soldi per essere presi in giro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. massimopr_744052 - 2 mesi fa

      E te un lo fare

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy