Centro sportivo, niente prima pietra il 2 gennaio come voleva Commisso: ecco il motivo

La complessità della documentazione da presentare comporta qualche settimana in più di lavoro degli uffici tecnici. Disatteso il desiderio di Commisso

di Redazione VN

Arrivano novità dal fronte nuovo centro sportivo. Come si legge su QuiAntella.it, sito gestito dal collega Francesco Matteini specializzato nelle vicende del comune di Bagno a Ripoli. Il desiderio del presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, di poter posare la prima pietra del nuovo centro sportivo il 2 gennaio non si avvererà. Lo slittamento rispetto alle attese del presidente viola sarà solo di qualche settimana (probabilmente fine gennaio), ma l’ipotesi di inaugurare il Viola Park entro il 2021, già ritenuta dal progettista, l’architetto Casamonti, quasi proibitiva iniziando i lavori all’inizio di gennaio, diventa un’utopia. Nonostante gli uffici tecnici del Comune di Bagno a Ripoli, della Soprintendenza e della stessa Fiorentina stiano lavorando senza sosta.

La complessità del progetto, con tutte le soluzioni tecnologiche d’avanguardia prospettate, comporta la predisposizione di una documentazione massiccia. Al momento la “pratica” ha superato il via libera della Commissione paesaggio del Comune e, dalla scorsa settimana, è sul tavolo della Soprintendenza che deve verificare la rispondenza degli elaborati alle prescrizioni concordate. A questo proposito è stato chiesto alla Fiorentina una integrazione alla documentazione presentata, con non era completa.

In teoria la Soprintendenza ha 45 giorni di tempo per pronunciarsi, ma non è detto che li utilizzi tutti. In questo lasso di tempo si provvederà alla firma della convenzione che regola rapporti e contributi finanziari tra Comune di Bagno a Ripoli e Acf Fiorentina. Nel frattempo i progettisti del Viola Park potrebbero presentare la richiesta formale dei “titoli a costruire”. Il documento necessario all’apertura del cantiere. Adempimento al quale la società non ha ancora adempiuto. La preparazione della documentazione di accompagnamento alla richiesta è, anche qui, particolarmente complessa e mal si concilia con la filosofia del “fast fast fast” tanto cara a Commisso.

GERMOGLI PH: 26 GIUGNO 2019

 

39 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Barsineee - 1 mese fa

    io spero che scherzino i giornalisti quando si scrive che non è ancora stata fatta richiesta formale dei titoli edilizi a costruire. Se leggete velocemente il testo unico

    “Lo Sportello Unico comunica, entro dieci giorni, il nominativo del Responsabile del Procedimento. Entro sessanta giorni dalla presentazione della domanda, il Responsabile del Procedimento cura l’istruttoria delle domande…
    il termine di 60 gg. può essere interrotto una sola volta, entro trenta giorni dalla presentazione della domanda… Il provvedimento finale, che lo sportello unico provvede a notificare all’interessato, è adottato dal dirigente o dal responsabile dell’ufficio, entro trenta giorni dalla proposta del Responsabile del Procedimento.”

    bla bla bla …

    quindi se è vero che non è stato ancora richiesto il permesso di costruire come minimo andiamo a marzo se non ad aprile … direi che il progetto va fast fast … come no. Forse bisognerebbe iniziare a dirle queste cose … che forse non è colpa della burocrazia ma anche di chi quella burocrazia non la espleta?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. TintaUnita - 1 mese fa

    Io non so se chi ha scritto l’articolo ha riportato fedelmente la realtà dei fatti, leggo però che: “Nel frattempo i progettisti del Viola Park potrebbero presentare la richiesta formale dei “titoli a costruire”. Il documento necessario all’apertura del cantiere. Adempimento al quale la società non ha ancora adempiuto.”
    Ma di cosa stiamo parlando allora? Coma fanno a partire i lavori se la richiesta del titolo abilitativo per l’esecuzione dei lavori non è ancora stata presentata?
    Dei due l’una: o abbiamo giornalisti particolarmente incompetenti in materia oppure stiamo semplicemente parlando del niente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Eroe - 1 mese fa

    Non sono tanto sicuro che il CS si farà ma credo che un buon vino / olio o qualche cavolo o zucchino riuscirà a farlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. andrew666 - 1 mese fa

    Alla frase “nonostante gli uffici tecnici del Comune e della Sovrintendenza stiano lavorando senza sosta” ho smesso di leggere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. violadasessantanni - 1 mese fa

    Non ci sono tante parole riguardo la burocrazia in Italia:Facciamo schifo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Tiz973 - 1 mese fa

    Perchè siete cosi preoccupati che Commisso possa vendere?
    Ad oggi i risultati certificano che è la peggior proprietà degli ultimi 40 anni.
    Mercati in autofinanziamento da quando è arrivato e grazie ai dirigenti che ha scelto ci troviamo a giocare anche quest’anno per la salvezza.
    Pallota, contestatissimo a Roma, almeno i primi anni ha fatto una bella squadra spendendo per giocatori, allenatori e dirigenti di livello, almeno lui parlava di stadio dopo aver portato la squadra in champions, Commisso è evidente che cerca di fare solo un’investimento immobiliare a Firenze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Violapersempre - 1 mese fa

      Non è il problema di essere preoccupati se vende il problema è chi la compra la Fiorentina oggi come oggi quando i Della Valle hanno messo la Fiorentina in vendita non c’era la fila di investitori per comprarla come ho detto ieri l’era dei Moratti dei Berlusconi o dei Cecchigori che hanno speso patrimoni per amore del calcio non ci sono più oggi le squadre sono un investimento e come tale deve ritornare profitti se no si dichiara fallimento come qualsiasi azienda noi parliamo da tifosi purtroppo i proprietari parlano da investitori loro sono quelli che mettono i soldi le chiacchiere stanno a zero

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tiz973 - 1 mese fa

        Hai ragione, ben venga chi investe e guadagna.
        Il Milan è in mano ad un fondo d’investimento, però investono anche sulla squadra.
        De Laurentis compra e vende giocatori guadagnando, ma il Napoli è da tanto tra le prime squadre in Italia.
        Lotito compra e vende guadagnando e riesce anche a vincere.
        Gli esempi sono tanti, il problema di Commisso è che se ne frega della squadra, è interessato solo a ruspe e cantieri.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. El Gringo - 1 mese fa

          Il Milan non è in mano a un fondo…questo è quello che i giornalisti hanno riportato senza verificare.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Etrusco 1926 - 1 mese fa

    Soluzione: compriamo i migliori giocatori di Torino Genoa e Crotone ….. son convinto che si va in B uguale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Violapersempre - 1 mese fa

    Ieri sera guardando sport Italia quando stavano parlando della gara Juventus Fiorentina anche Criscitiello ha accennato che Commisso si sta scocciando io credo se Commisso molla addio Viola certo che con questa burocrazia che abbiamo in Italia e con tutti sti pagnottisti che mettiamo a comandare tutto il mondo ci ride alle spalle che VERGOGNA proprio paese da terzo mondo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. VV - 1 mese fa

      commisso non ha mai tifato viola, commisso e’ meno tifoso di tutti quanti qua presenti, commisso molla perche’ non puo’ fare la sua “edilizia”, e tutti a osannarlo? che se ne vada, insieme alla mandria di pasticci commessi fino ad oggi o volete che rimanga fino alla serie b?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Corso tintori - 1 mese fa

        Come ribadito aspettiamo che lei sottoponga un’offerta di acquisto per la società.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. VV - 1 mese fa

          io non ho fatto proclami, lui si..quindi che li mantenga..o l’ediliza comanda? te non sei tifoso viola ma dei soldi…a te interessano i bilanci altrimenti non lo apprezzeresti

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Corso tintori - 1 mese fa

            La capisco signore quando non si hanno argomenti utili e costruttivi meglio buttarla in caciara!
            Passi un sereno Natale signore…e porti argomenti più concreti invece di queste certezze assolute che non hanno alcun senso

            Mi piace Non mi piace
          2. VV - 1 mese fa

            BuonNatle, tifoso dei bilanci, mi raccomando di scudetti ne hai gia’ vinti tanti, speriamo che anche il prossimo sia tuo e del tuo patronno bianconero

            Mi piace Non mi piace
  9. ELROND - 1 mese fa

    Fossi in Commisso comincerei a guardarmi intorno in cerca di acquirenti. La squadra non va, lo stadio non si farà e il centro sportivo sarà pronto nel duemilaMAI. E i tifosi, invece di incavolarsi perché le cose non vanno, prendono tutto come viene.
    La verità è che a Firenze e in Ialia non cambia mai nulla. La gente se la mena col Cupolone e con i Davids, poi tu vai in centro e c’è solo roba per turisti.
    E’ ora di finirla con questa favola della città più bella del mondo. Intanto qui nessuno vuole più viverci; il numero di abitanti cala di anno in anno un motivo c’è: l’immobilismo dilagante.
    Se si fosse in una città all’avanguardia a quest’ora s’erano tirati su altri 3 stadi nuovi di zecca.
    A quest’ora ci s’aveva uno sceicco come c’hanno nelle grandi capitali del calcio come Londra, Parigi e Berlino!
    E invece la gente si fa i film su quanto è forte Vlaovitc.
    MA VAIA VAIA VAIA!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. IlDante - 1 mese fa

      trollettino..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Corso tintori - 1 mese fa

      Visto le sue certezze,cosa propone per risolvere le varie situazione che ha elencato?
      Immagino che abbia delle idee…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Calandrino - 1 mese fa

    Facciamo come i gobbi: compriamo gli arbitri e tutta la federazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. VV - 1 mese fa

    peccato! adesso per vincere le partite ci tocchera’ comprare qualche giocatore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Calandrino - 1 mese fa

      Facciamo come i Gobbi: compriamo gli arbitri e tutta la federazione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Calandrino - 1 mese fa

    Non ci dimentichiamo che questa gente e la pronipote di quelli che mandarono il Sommo Poeta, padre della nostra lingue, in esilio e che oggi ne rivendicano il corpo per seppellirlo in santa Croce e “farsi belli” di fronte all’opinione pubblica. se io fossi Commisso li manderei a “cacare” e me ne tornerei in America lasciandoli nella “me…a”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Tato - 1 mese fa

    Io fossi in Commisso metterei fuoco al fondo schiena. Se entro 30 giorni non partono i lavori, salta tutto. Qualcuno correrebbe

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Mister100 - 1 mese fa

    Bravo Lore 97!! Giovane e già saggio!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Lore97 - 1 mese fa

      Grazie ma “saggio” è un parolone! Mi ricordo solamente di questa estate quando, per una revisione del progetto, erano tutti ad attaccare la soprintendenza perché secondo loro non volevano il cs. Secondo me il progetto è anche migliorato, quindi spesso quando si collabora vengono fuori i risultati. Basta vedere le cose con un minimo di razionalità

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Aristarco - 1 mese fa

        Probabilmente sarà anche migliorato come dici te, però con notevole “spargimento di sangue”. Nel senso che i costi sono aumentati di un bel po’, e questo unito a ulteriori rallentamenti all’orizzonte può farti girare parecchio le scatole, come sanno tutti quelli che si trovano a cercare di lavorare scontrandosi con la burocrazia. Io penso che se i lavori non partono entro la fine di gennaio potrebbero esserci delle sorprese molto negative

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. claudio.godiol_884 - 1 mese fa

    Qui l’affare si ingrossa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Lore97 - 1 mese fa

    Niente di problematico se non piccoli ritardi di pratiche. Come riporta l’articolo, la conseguenza sarà soltanto uno slittamento di qualche settimana: non cominciamo a darsi alle polemiche e ad isterismi che già ce ne sono parecchi, giustamente, tra squadra mediocre e vicenda stadio. Sul fronte centro sportivo non c’è da preoccuparsi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ELROND - 1 mese fa

      Sul fronte centro sportivo c’è da preoccuparsi eccome. A quest’ora doveva essere tutto pronto e tirato a lucido. E invece sono ancora a photoshoppare i renderings.
      Ai giovani dico: abbandonate la nave! Firenze è una città per turisti, non per giovani freschi e gagliardi!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. IlDante - 1 mese fa

        trollettino..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Bob - 1 mese fa

    Un incubo immaginatevi a livello nazionale come siamo messi. Questa è l’Italia un paese finito incapace di capire cosa è giusto e cosa no ma capace solo di nascondersi dietro ai faldoni. È la gente aspetta e in alcuni casi ha fame

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. massimopr_744052 - 1 mese fa

    E ti pareva che non c’entrasse di mezzo la Sovrintendenza che sicuramente metterà bastoni fra le ruote anche in riferimento allo Stadio. Se avessi 25 anni sicuramente me ne andrei dall’Italia che ormai non è un paese vivibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Gerber - 1 mese fa

    …tanto faranno che quest’omo si sdegnerà.
    La sopraintendenza gestita con invidia e ottusità per tutto quello che non è cooperativo, gli romperà le palle allo sfinimento.
    Non è un paese per ricchi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. florence20 - 1 mese fa

    Eccolo !!!!! IL gatto a nove code di PESSINA non demorde. Vogliono far scappare ROCCO da FIRENZE a gambe levate . Sono tutti d?accordo NARDELLA , GIANI FRANCESCHINI , PESSINA , ARCHITETTI vari inglobati nella politica. per me anche la legge recentemente approvata era uno specchietto peer le allodole perchè avevano paura di perdere la Toscana alle REGIONALI. POVERA ITALIA !!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bombo - 1 mese fa

      Gomblotto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Superviola - 1 mese fa

    Se fosse solo questione di 2 o 3 settimane in più nulla cambia.
    Pero’ ricordo molto bene che il Sindaco di Bagno a Ripoli che conosceva bene tutta la procedura diceva di essere molto fiducioso sul rispetto della data indicata dei primi di Gennaio.
    Il passaggio presso la Soprintendenza doveva essere solo formale…
    Siccome conosco molto bene il mio paese, qualche dubbio mi viene.
    Ma spero di sbagliarmi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Valdemaro - 1 mese fa

    Burocrazia su burocrazia, buona solo ad arricchire i burocrati come Pessina lasciando l Italia come un paese terzomondista.
    Mi fanno schifo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Staffa - 1 mese fa

    ..ovvia…si comincia…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy