Calcio e coronavirus: le principali notizie di giornata

Le notizie di giornata sul mondo del calcio correlate al coronavirus

di Redazione VN
calcio-coronavirus

A seguire vi riportiamo un estratto con tutte le notizie più importanti uscite oggi relative a Coronavirus e calcio

L’indiscrezione: al Barcellona sette positivi al Coronavirus

Secondo quanto riportato dall’emittente catalana Rac1, al Barcellona sarebbero risultati positivi ai test sierologici 5 calciatori e 2 membri dello staff. L’indiscrezione aggiunge che gli interessati, tutti asintomatici ed in buone condizioni di salute, starebbero continuando ad allenarsi. Il virus oramai debellato, avrebbe lasciato solo le tracce del suo passaggio.

————————————————-

Orari, distanze, “slalom” tra squadre: le novità del calcio 2.0

fiorentina-squadraGiocherà più gente, ai 28 del massimo di prima dell’era Covid-19, subentreranno i 32 nell’era delle cinque sostituzioni. Il calendario riempirà sei giorni su sette, con due o tre orari a disposizione. La parola notte è meritata perché per le nostre abitudini un inizio “spagnolo” o “portoghese”, alle 21.45, è veramente una novità. TUTTE LE ALTRE NOVITA’

———————————————

1 giugno

Serie A: pubblicate le linee guida per organizzazione delle partite

Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images

In attesa della pubblicazione ufficiale del nuovo calendario del campionato di Serie A con i relativi orari, la Federcalcio – riporta l’Ansa – ha reso noto le indicazioni per l’organizzazione delle partite di calcio professionistiche. Il documento di 40 pagine contiene le linee guida per la pianificazione, organizzazione e gestione delle gare a porte chiuse “finalizzate al contenimento dell’emergenza epidemiologia da Covid-19”.  LEGGI TUTTO

—————————————————–

L’algoritmo? Niente scudetto: ecco come funziona

Gabriele Gravina, presidente della Figc, ha parlato di un algoritmo se la Serie A dovesse fermarsi nuovamente. Ma come funzionerebbe? A chiederselo è Repubblica.  L’obiettivo è arrivare a una classifica ponderata da tre fattori: il rendimento in casa e trasferta, il numero di gare giocate e i gol segnati. Non prenderà in considerazione invece il valore delle avversarie passate e future. LEGGI TUTTO QUI

————————————–

Serie A: fra le ipotesi spuntano anche le gare alle 22

Oggi conosceremo – finalmente – date e orari di questo convulso finale di campionato. Con tutte le partite in date estive sarà un calendario perlopiù notturno, con orari anche inediti. Ma c’è ancora incertezza su alcuni slot per le partite, a partire dai tanto temuti orari pomeridiani delle 17.15. LEGGI TUTTO

——————————————–

31 maggio

Tardelli risponde a Tommasi sugli orari: “Non facciamoci ridere dietro”

Marco Tardelli indirizza all’AIC e a Damiano Tommasi, che poco prima aveva espresso le sue preoccupazioni in relazione agli orari di alcune partite in estiva, un tweet dal tono abbastanza polemico. Per vedere il tweet del campione del mondo CLICCATE QUI

—————————————————-

Calendario: solo 10 partite in diurna, nessuna di esse al Sud

Solamente 10 partite sulle 124 totali verranno giocate alle 17.15: è quanto riporta l’Ansa in merito alla ripresa del campionato, spiegando come questo orario valga solo per le gare del week-end. Nessuna di queste partite, inoltre, si terrà a Napoli o a Lecce. LEGGI LA NOTIZIA


Tommasi: “Spero si facciano scelte logiche, nella tutela di chi va in campo”

TommasiNel corso del suo intervento su Rai Radio 1, Il presidente dell’Associazione italiana calciatori Damiano Tommasi ha ripetuto la posizione degli atleti in merito a orari e calendario: “Il tema riguarda la tutela della salute, e quello degli orari mi auguro non diventi un problema. Mi auguro si faccia una scelta logica” LA NOTIZIA COMPLETA

————————————————–

30 maggio

Il vice presidente dell’Aic: “No alla partite nel pomeriggio”

Umberto Calcagno
(Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

“Cancellare le gare di pomeriggio e giocare su più giorni”: così il vicepresidente dell’Associazione calciatori Umberto Calcagno a Radio Punto Nuovo. “Giocare alle 16-16:30 in certi periodi dell’anno -ha detto Calcagno- diventa un problema al Sud, ma anche altrove. È un modo per tutelare la salute dei calciatori che saranno sottoposti a un tour de force”.


La Lega A al Governo: “Anticipiamo le semifinali di Coppa Italia”

La Lega di serie A ha chiesto ufficialmente al governo di poter anticipare di un ulteriore giorno il ritorno all’attività agonistica del calcio, disputando Juve-Milan e Napoli-Inter, le semifinali di coppa Italia, il 12 e il 13 giugno, e non il 13 e il 14. Obiettivo: avere un giorno di distanza in più per la finale in programma il 17 allo stadio Olimpico di Roma a 50 anni dal mitico Italia-Germania 4-3 dell’Azteca. L’ARTICOLO COMPLETO

——————————————————

29 maggio

UFFICIALE: giovedì 11 giugno riparte la Liga col derby di Siviglia

Dopo la Premier e la Serie A, anche la Liga ha una data ufficiale per la ripresa. La conferma ufficiale è arrivata quest’oggi dal Consiglio superiore dello sport spagnolo. Si parte giovedì 11 giugno con il derby fra Siviglia e Real Betis valido per la 28esima giornata.

———————————————-

Ripartenza simbolica in Serie A: in campo venerdì 19 a Bergamo

Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images

La partita della ripresa della Serie A sarà Atalanta-Sassuolo, che si giocherà venerdì 19 giugno. Il match si disputerà a Bergamo, città simbolo della emergenza coronavirus. Di fronte il Sassuolo, ultima squadra a scendere in campo prima dello stop contro il Brescia.

———————————————————

Dott. Castellacci: “Con queste norme un positivo chiude la Serie A

CastellacciEnrico Castellacci, presidente di Lamica (Libera associazione medici Italiani Calcio), ha parlato a Radio Kiss Kiss Napoli, dopo l’ufficialità della ripresa della Serie A arrivata nella serata di ieri (CLICCA QUA) Ieri è arrivata una boccata d’ossigeno per il calcio, finalmente abbiamo una data. Al di là di questo, non sembra che ci siano state tante novità. I punti interrogativi esistono, come quello della quarantena. LEGGI TUTTO

———————————–

28 maggio

UFFICIALE- Serie A in campo dal 20, il 13 riparte la Coppa Italia

Dopo una lunga giornata di riunioni alle 19.45 sono arrivate le date ufficiali della ripresa, il calcio italiano ripartirà in chiaro, il 13 giugno con la Coppa Italia. Dal 20 giugno riparte la Serie A, anche se ancora il calendario è da stilare nei prossimi giorni. LEGGI TUTTO

————————————-

Serie A: ok del Cts per il protocollo partita. Ma resta la quarantena

Il comitato tecnico scientifico della Protezione civile ha dato parere positivo al protocollo gare della federcalcio per la ripartenza dopo l’emergenza coronavirus. Lo apprende l’Ansa, a poco più di un’ora dall’inizio dell’incontro tra il ministro dello sport Spadafora e le componenti del calcio italiano (LEGGI QUI I PRESENTI AL TAVOLO).

——————————————————-

AIC: “Ingiusto giocare alle 16:30, I calciatori non sono robot”

Vi riportiamo le parole di Umberto Calcagno, numero due dell’Associazione Italiana Calciatori, che al TG Sport di Rai Due ha respinto la possibilità di scendere in campo di pomeriggio in questa strana estate: “Abbiamo ribadito alla Lega che riteniamo che non sia giusto in Italia giocare alle 16.30 con le temperature che ci saranno a breve nel nostro Paese. LEGGI TUTTO L’ARTICOLO

————————————————

Il virologo: “Test per tutti e una partita ogni 14 giorni”

Laboratorio Coronavirus (Photo by Pedro Vilela/Getty Images)

Sul Corriere Dello Sport troviamo l’intervista al virologo dell’Università di Milano Fabrizio Pregliasco, che prova a chiarire il tema. Dalle sue parole si evince che, auspicando un calo continuo della curva dei contagi nel nostro Paese, l’unica via pare essere quella già adottata: test sierologici e tamponi per tutti prima della ripresa delle sessioni di allenamento e reiterati ogni settimana, “impostando poi il calendario per giocare una partita ogni 14 giorni”. LEGGI TUTTO

————————————————-

27 maggio

Gravina: “Necessario ripartire, altrimenti danni irreparabili”

Gabriele Gravina nel pomeriggio ha parlato al magazine Riparte l’Italia augurandosi una pronta ripartenza della Serie A. Ecco un breve sunto delle sue parole: “Se il calcio non riparte subito ci sarà un danno irreparabile, abbiamo già perso 500 milioni di euro. Occorre difendere 100 mila lavoratori, 1,4 milioni di tesserati e 4,7 miliardi di fatturato”. LEGGI TUTTO 

——————————————————-

Resp. sanitario Lazio: “Quarantena preventiva? Eccessiva”

(Photo by Marco Rosi/Getty Images)

Il dottore Ivo Pulcini, responsabile sanitario del club biancoceleste, ha parlato nel pomeriggio ai microfoni di Radio Kiss Kiss. Queste alcune delle sue dichiarazioni: “Il Coronavirus è un’epidemia stagionale come altre in passato, basta guardare la curva dei contagi in discesa. Se per un positivo non chiudono le fabbriche non devono chiudere nemmeno lo sport”. LEGGI TUTTE LE DICHIARAZIONI

—————————————————–

Scontro Lega-Sky: manca la sesta rata. Decreto ingiuntivo per la pay-tv

Il Consiglio di Lega di ieri “ha confermato, per quanto riguarda il rapporto con i licenziatari dei diritti audiovisivi, la linea del rispetto dei contratti, in ottemperanza alle delibere assunte dall’Assemblea dello scorso 13 maggio”. Tradotto: già in giornata verrà recapitato a Sky un decreto ingiuntivo per non aver rispettato il versamento della sesta rata da circa 130 milioni come previsto dai contratti in essere. LEGGI TUTTO

———————————————-

26 maggio

Marino: “La ripresa del campionato sarà come una roulette russa”

Il responsabile dell’area tecnica dell’Udinese, Pierpaolo Marino, a Sky Sport non nasconde i propri dubbi: “Io ho definito l’eventuale ripresa del campionato una roulette russa. Sul campo, al fatto di giocare ogni tre giorni si aggiungono tante variabili, con gli infortuni su tutti. Certo lo stop ha creato grossi danni al calcio e si vedranno ancora di più al termine di questa stagione”. LEGGI TUTTA LA NOTIZIA

—————————————————-

Allarme infortuni in Bundesliga: nel post coronavirus il rischio è salito del 266%

Photo by Maja Hitij/Bongarts/Getty Images

Quello che era un po’ il timore diffuso ovunque sta avendo la sue prime conferme. La ripresa dopo il lungo lockdown si porta dietro un numero considerevole di infortuni. A supporto di questa teoria dalla Germania arriva uno studio del dottor Joel Mason, ricercatore australiano dell’Istituto di scienze dello sport dell’ università di Jena, i cui dati non sono confortanti. LEGGI TUTTO

—————————————————-

L’Aic continua la ‘battaglia’: tante le questioni da chiarire

TommasiAssociazione Italiana Calciatori è in attesa del protocollo che verrà redatto dal Centro Tecnico-Scientifico per la ripresa del campionato e aspetterà dunque tale pubblicazione per convocare un suo direttivo. I rapporti tra Aic e Figc e Lega Calcio non rimangono certamente idilliaci con la prima pronta a far valere tutte le norme di procedura sanitarie e contrattuali.

———————————————

25 maggio

Serie A, ipotesi doppia ripartenza. Domani l’assemblea

Serie ARipartire davvero con tutte le 20 squadre nelle stesse condizioni. È questo l’orientamento che sembra prevalere attualmente nella Lega Serie A, alla vigilia di un’assemblea che dovrà formalizzare la proposta di cui discutere giovedì nell’atteso e decisivo incontro col ministro dello Sport Vincenzo Spadafora. L’idea è quella di utilizzare la data del 13 giugno per i 4 recuperi della 25esima giornata. Poi il 20 giugno il campionato ripartirebbe in blocco per il 27° turno. LEGGI LA NEWS.

——————————————–

Il virologo Pregliasco: “Una piccola parte di tifosi negli stadi da metà luglio? Possibile”

“Da metà luglio possibile una piccola fetta di spettatori negli stadi? È possibile. Per ridurre quanto più possibile la circolazione del virus, è giusto agire con cautela”. Lo ha detto il virologo Fabrizio Pregliasco, docente di Igiene e medicina preventiva all’Università Statale di Milano, direttore sanitario dell’Istituto Galeazzi, ai microfoni di Radio Punto Nuovo.

————————————————————

Giallo in Bundesliga: giocatore del Lipsia aveva il Coronavirus ed è stato nascosto

Lipsia-Bundesliga
Leipzig (Photo by Martin Rose/Bongarts/Getty Images)

In Germania si continua a giocare, la 27° giornata di Bundesliga ha dato spettacolo raccogliendo ben 32 gol (CLICCA QUA PER TUTTI I RISULTATI DELLA GIORNATA). La partita del Lipsia ha suscitato però più di un dibattito visto che è stata l’occasione per il ritorno al gol dell’esterno d’attacco Marcel Sabitzer che sarebbe stato affetto da Coronavirus. LEGGI TUTTO

——————————————————

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy