VIDEO VN – Salica: “Siamo in un momento complicato, abbiamo bisogno di fiducia”

Le parole del Vicepresidente viola

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bitterbirds - 3 anni fa

    hai voglia te di fiducia, tanto la fiducia è un po’ come chiaccherare, non costa niente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. unial5_425 - 3 anni fa

    E’ stata data per 15 anni, la risposta è stata sempre la stessa, cioè il nulla assoluto. Sappiamo che aspettano la chiusura dell’iter della cittadella, chiamata anche “nuovo stadio”, per poi fare quello che hanno in mente da anni. Vendere tutto, guadagnandoci. Tutto lecito, non ci sono dubbi, a noi rimangono anni di piagnistei, che in questo contesto sono stati fuori luogo, e falsi, per il loro finale. Se vogliamo essere intellettualmente onesti, gli unici che alla fine la prenderanno in quel posto sono i tifosi, mentre dall’altra parte saranno felici i clienti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Up The Violets - 3 anni fa

    Caro Ingegnere, la fiducia può essere concessa a scatola chiusa solo a seguito di un paio di eventi sfortunati dopo anni di grandi risultati. Quando si viene da due stagioni nelle quali si è fatto di tutto per compromettere tutto quanto di buono si era fatto fino ad allora, non si può chiedere nulla a gratis. A quel punto, che è il punto in cui vi trovate adesso, l’unico modo per riconquistare un minimo di credibilità (se non proprio di fiducia) da parte dell’ambiente è quello di stare zitti e lavorare a testa bassa per portare risultati tangibili. Finora Corvino e soci hanno fatto poco e quel poco l’hanno fatto quasi sempre male. Al 15 luglio hanno preso due scommesse straniere da valutare, una mandria di pischelli (altrettanto stranieri) che saranno utili a fare bene tra due-tre anni, sui prossimi obiettivi meglio stendere un velo pietoso e, non paghi, hanno rotto in malo modo con l’unico giocatore che poteva farsi garante del presunto progetto di ricostruzione presso i tifosi e rischiano di trasformare in casi ancor più complicati e rischiosi le cessioni degli altri due giocatori che in teoria dovrebbero finanziare il mercato in entrata.

    Lei e Antognoni senz’altro non avete colpe perché siete tornati da poco e sulla gestione tecnica avete ben poca voce in capitolo, ma la prego di spiegare questo a quei veri responsabili che La hanno incaricata di farsi latore di questa richiesta. Sia mai che capiscano l’antifona e comincino una buona volta a fare le cose come si dovrebbe.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy