Vicepres. FAI: “Commisso non si può sentire, è un po’ Attila. C’è assenza di educazione artistica”

Marco Magnifico entra in tackle sul presidente della Fiorentina

di Redazione VN

La Nazione ha intervistato il Vicepresidente del FAI (Fondo Ambiente Italiano), Marco Magnifico, che segue con grande attenzione la vicenda legata allo stadio. “Non è pensabile che uno dica di volerlo tirare giù, è assenza di educazione artistica”. Magnifico argomenta che persino la Bombonera, lo stadio del Boca Juniors, è ispirata al Franchi. Perciò non si deve rinnegare il passato, ed operare quindi, semmai, una ristrutturazione. L’idea è la stessa dell’Onorevole Di Giorgi (LEGGI).

Il presidente della Fiorentina ha detto delle cose che non si possono sentire. Ma da Palazzo Vecchio nessuno gli ha dato ragione: Nardella è rimasto a metà solo perché non si può lasciare andare via il pesce con i soldi. Posso capire che trovare finanziamenti non sia facile, ma se viene un Attila con i soldi e dice distruggiamo tutto noi lo accettiamo? Commisso è un po’ Attila. E poi non si può pretendere di fare tutto in due mesi: siamo in Italia, mica nel deserto in Texas.

Se all’interno della Cittadella dello Sport non si trovasse spazio per le attività commerciali, allora tento varrebbe, sostiene Magnifico, costruire il nuovo impianto da un’altra parte e lasciare il Franchi come monumento, anche se dipenderebbe molto da quale sarebbe il nuovo utilizzo.

105 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. runner - 4 settimane fa

    FAI.FAI.FAI.e fò e fò ma un vu mi fate nulla però.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ottone - 4 settimane fa

    Ma io glie lo darei lo stadio. Dove vuole lui. Poi siccome di calcio capisce un c…e tanto meno di Fiorentina, vorrei proprio vedere che combina…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Horsenoname - 4 settimane fa

    L’11 Luglio 2017 Il Giornale aveva questo titolo :
    La Boldrini riprende la sua crociata contro i monumenti fascisti: “Offendono i partigiani. Lo Stato non ignori le manifestazioni d’ispirazione fascista”
    Evidentemente l’affermazione dell’On. Boldrini era una bufala perchè l’Artemio Franchi (ex Stadio Giovanni Berta inaugurato nel 1931 in pieno regime) probabilmente non rientra tra quei monumenti che offendono i partigiani .
    Comunque nonostante le passate tecnoligie obsolete e l’inefficienza del periodo , lo stadio fu costruito in un anno , oggi forse non basterebbe neanche per permettere di recintare l’area cantiere un anno vista l’efficienza del comune .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Mario - 4 settimane fa

    Mi sta anche bene quello che dice, ma ognuno si prende le sue responsabilità senza ipocrisie considerando il valore dell’opera, dico politici e vari enti che mettono bocca. VISTO IL DEGRADO DELL’OPERA in questione, dal vertice ai vari uffici di competenza chi è appena arrivato ricoprendo il ruolo da almeno 6 mesi durante i quali non ha fatto un czzzz per il degrado si dimette senza buonuscita, chi ha ricoperto i ruoli di responsabilità negli ultimi 20 anni permettendo il degrado della struttura… ci mette i soldi di tasca sua, ad personam e no ad ufficio, altrimenti si usa il solito bankomat delle tasse tanto caro alle amministrazioni… E vediamo chi ancora chiacchiera, perché è l’ora di finirla con questi cialtroni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. NJ Warrior - 4 settimane fa

    E adesso questo chi e’? Chi e’ questa pulce? Redazione ma li pubblicate proprio tutti eh?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Conte Uguccione - 4 settimane fa

    il vicepresidente? E che diamine blatera se non è nemmeno presidente?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. iG - 4 settimane fa

    Magnifico da retta FAI festa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. jameslabriexxx - 4 settimane fa

    A come atrocità
    Doppia T come terremoto e tragedia
    I come ora di Dio
    L come Lago di sangue
    A come adesso vengo lì e ti faccio tutto lo stadio!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. simocor_5399687 - 4 settimane fa

    …e anche questo chi è? tutta questa manica di pseudo politici, commentatori che intervengono senza mettere fuori un soldo. Io dico, tenetevi il Franchi come monumento, fra 10 anni cadrà a pezzi, sarà recintato e rimarrà lì come immagine del fallimento della politica. Rocco investi dove puoi giustamente fare lo stadio come vuoi tu, i soldi sono i tuoi e correttamente lo stadio è lo stadio della Fiorentina, non dei vari sindaci, assessori comparse e pagliacci, che fra qualche anno non ci saranno più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. andrea - 4 settimane fa

    Quanta ignoranza. Ora capisco perché il paese versa in queste condizioni. Siete pronti per la dittatura. Dittatura e calcio, bellissimo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. jackfi1 - 4 settimane fa

    Visto che il Fai si occupa del nostro patrimonio artistico tra poco si occuperà anche del franchi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. nacchero - 4 settimane fa

    Oh finalmente è arrivato il genio di turno, ci mancava effettivamente. Lasceremo il Franchi come monumento, certo certo poi quando cade a pezzi come molte cose del Fai va a frignare in televisione perchè nessuno fa nulla e mancano i soldi per tenerlo almeno in piedi, chiedendo soldi a destra e a manca. Via su ma questa gente ma dove vive? in un mondo tutto loro?
    Il Franchi sta già cadendo a pezzi e sappiamo bene che senza fiorentina il comune non ci butterà mai ogni anno milioni e milioni per tenerlo su, cosa ci fa qualche concerto l’anno? oppure ci si fa giocare il rocca cannuccio contro atletico lamporecchio? MA io boh ma questa gente in testa cosa ha? Se davvero gli interessa il Franchi porti soluzioni concrete alternative al rifacimento e poi se ne parla sennò si ragiona del nulla e tutti possono dire tutto. Ovvia allora la sparo pure io, sai che ci si fa? una bella pista di atterraggio per gli alieni OOOOOOOOK? Tanto siamo a spararle. . . vaia viaia più fatti meno chiacchiere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Horsenoname - 4 settimane fa

    Arriva pure questo signore che nessuno ha mai mensionato e vomita sentenze , ovviamente a favore dei compagni di partito , altra benzina sul fuoco , mi auguro che valutino bene cosa dicono , perchè Commisso non è uno stupido e sicuramente legge queste dichiarazioni oppure ha chi le legge per lui e riferisce . Mi chiedo come si possa sentire sapendo che il nemico sta proprio in casa sua . Non c’èche dire chi hapoco cervello deve sempre far capire a tutti i propri limiti , mi pare che ognuno di questi signori che ha aperto bocca per commentare stia facendo più danni che della grandine , nonostante le varie lauree che hanno ; forse sarebbe stato meglio avessero parlato delle persone meno arroganti , meno colte , ma più intelligenti e umili

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. 29agosto1926 - 4 settimane fa

    Scusate ma…… Oggi si gioca?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-14193995 - 4 settimane fa

    Facciamo pagare alla FAI, all’ordine degli architetti e tutti gli altri che vogliono il Franchi come monumento, i costi di ristrutturazione, manutenzione e opportunità perse e vediamo se lo vogliono ancora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. rumbaviola - 4 settimane fa

    La differenza tra i monumenti antichi e quelli del 900 e’ che i primi sono fatti in pietra e hanno una durevolezza e resistenza al tempo di un certo tipo, i secondi invece sono costruiti in cemento e ferro. Tra mille anni potremo probabilmente visitare mura romaniche e palazzi rinascimentali mentre del novecento non ne restera’ piu’ quasi traccia. Dubito che il Franchi senza calcio e senza una ristrutturazione consistente potra’ resistere al passare del tempo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Paolo - 4 settimane fa

    Un altro intelligentone che parla senza che sia lui a mettere neppure un centesimo.

    Un imprenditore serio (Rocco Commisso) che si è già stufato (più che giustamente) di tutta questa burocrazia in atto fatta solo per bloccare e non per promuovere e che, per giunta, vuol mettere lui stesso (e non altri soggetti) tantissimi soldi in un progetto utile per Firenze, per l’occupazione e per il futuro della Fiorentina, per me ha il diritto di dire le cose che ritiene più opportune senza che di volta in volta escano puntualmente certi personaggi (per lo più sconosciuti) che si permettono di biasimarlo a titolo puramente gratuito e completamente inopportuno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. 29agosto1926 - 4 settimane fa

    Pestuggia è troppo forte! Sa quali articoli suscitano la polemica ad oltranza e ci si tuffa a capofitto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. ultravioletto - 4 settimane fa

    aveva ragione Diegone Della Valle.. lo stadio non si può fare e senza si VIVACCHIA.. ri-eccoci

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Violino - 4 settimane fa

      Il tuo diegone ancora lo aspettano a Incisa per fare il centro sportivo che probabilmente Rocco farà molto presto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Horsenoname - 4 settimane fa

        Hai ragione , ma potrebbe anche essere che a Rocco mettano il bastone tra le ruote , la politica è così infida e maledetta , aspettiamo per parlare , l’inferno è lastricato di buone intenzioni non ce lo scordiamo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Violino - 4 settimane fa

          Infatti ho scritto “probabilmente” che non vuol dire “sicuramente” 🙂

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Horsenoname - 4 settimane fa

            Certamente , l’vevo capito , ma credo che anche i Della Valle (nonostante a me non piacessero) avrebbero fatto qualcosa di importante se li fosse stato permesso , oltretutto avrebbe portato soldi elle loro tasche , ma come si dice “la storia spesso si ripete” , per questo il mio commento non per altro

            Mi piace Non mi piace
  20. Axel - 4 settimane fa

    Tanto è un’opinione utile solo a dargli cinque minuti di notorietà, per il resto il suo parere avrà la stessa valenza del rumore che esce dopo una mangiata abbondante di fagioli…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Violino - 4 settimane fa

    Altro mangiapane a tradimento di questa povera “itaglietta”, protetto dalla politica, che esce allo scoperto per dire la sua, cone i rospi quando piove.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. monteviola - 4 settimane fa

    sembra che la cosa più importante siano quei 20 metri “artistici” e degli altri 2000 un gliene frega niente ma per manutenere quei 20 dobbiamo spendere su tutti i 2020 allora il”fai” come contribuisce”? i milioni che servono li dovrebbero pagare i cittadini fiorentini attraverso le tasse e non mi sembra il caso! soluzione: si lascia così e viene giù tutto – il fai contento l’ordine degli ingegneri pure e anche gli architetti chi sarà più contento è il numero uno PESSINA. La Fiorentina giocherà da qualche altra parte (empoli, pisa, livorno, prato, ecc) perché ho dei dubbi che si possa fare qualcosa a Campi e da altre parti perché ci sarà sempre una qualsiasi associazione contraria e alla fine tutto si bloccherà. SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. chenco - 4 settimane fa

    Che simpatico dare di Attila e di ignorante a qualcuno sulla base di una mezza parola in conferenza stampa. Fossero stati i fratellini sarebbe già partita la querela.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Conte Uguccione - 4 settimane fa

      Spero faccia lo stesso anche Rocco

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Horsenoname - 4 settimane fa

        Soprattutto con avvocati diversi , perchè quelli dei Della Valle non erano per niente dei geni

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Lallero - 4 settimane fa

    E vedrete come questo esercito di medio men burocrati da 2 soldi si metterà di traverso per rendere tutto impossibile. Rocco vai a Campi senza perdere tempo ulteriore, troveranno cavilli sempre per interrompere fermare posticipare cancellare annullare. Vai a campi dai retta… e non perdere la passione Rocco, la città è (quasi) tutta con te.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rudy - 4 settimane fa

      Perché a Campi non ci sarà nessuno che si metterà di traverso ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. andrea_fi - 4 settimane fa

        Forse. Ma intanto non deve mediare con la soprintendenza. E non deve rendere conto a sindaco, opinionisti, storici e cittadini sulle modifiche al Franchi. Oppure pensi ci sia modo di mettere d’accordo tutti sul restyling. Sul come farlo. Sul quanto intervenire. Sullo stile. Ecc. Non mi sembra poco. Perciò Campi Bisenzio tutta la vita.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. CippoViola - 4 settimane fa

    mhh è dove era questo vicepresidente del FAI mentre l’opera d’arte Franchi cade a pezzi e rischia una chiusura per inagibilità?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Lallero - 4 settimane fa

    La spocchia dei burocrati della politica fintamente culturale è da non crederci. E sottolineo fintamente culturale. Gente che sicura dei suoi stipendi statali garantiti non ha nessuna idea di futuro e rivendica idee di mera conservazione del nulla con una presunzione che fa davvero pizzicare le mani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. chenco - 4 settimane fa

      Ora, spocchia odiosa sì, ma il presidente del FAI non è né un burocrate né un politico, trattasi di fondo per l’ambiente, fondazione senza scopo di lucro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. rudy - 4 settimane fa

        Dove i contributi vengono assorbiti al 90% dagli stipendi di vari Dirigenti e impiegati.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. chenco - 4 settimane fa

          Può essere, non intendo lodare il FAI. Ho fatto la precisazione perché non mi piace che anche quando non c’entra nulla si voglia contrapporre la società civile “buona” alla politica “cattiva”. E’ un’abitudine deleteria di questi ultimi decenni, sicuramente motivata ma anche fomentata ad arte da chi si vuole impadronire in modo sempre meno democratico della gestione politica

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. leo70 - 4 settimane fa

    Partiamo dall’inizio, chi investe spende i soldi in un progetto per poi ottenere ricavi, trattandosi di grossi investimenti ci si aspetta grossi ricavi, con questa premessa decade l’aspirazione storico-artistica. Lo stadio inteso come campo e gradinate è solo il contorno, i soldi arriveranno da: abbonamenti e biglietti 15% (vedere Juventus stadium), mercahandaising e mi***iate varie 5%, affitti per fondi destinati ad attività commerciale 80%. Lo stadio sarà un polo attrattivo e il risultato sportivo inciderà relativamente. Seguendo questo ragionamento il fatto di averlo in centro città per Commisso è la manna dal cielo, farlo a Campi risentirebbe della vicinanza di altri centri commerciali e della distanza per qualsiasi raggiungimento pedonale. Ricavo: bisogna vedere quanto di questo entrerà nelle casse della società di calcio e potrà essere speso per rafforzare la squadra, non è assolutamente detto che tutto il ricavo vada nel calcio, questo è tutto nella testa di Rocco. Ricaduta economica per il comune di Firenze: elevatissima (ici, tasse, parcheggi). Ricaduta economica per i fiorentini: poca, perchè quà saranno molti molti di più quelli che spenderanno i soldi di quelli che troveranno un nuovo lavoro. Dal punto di vista sportivo sarà possibile vincere qualcosa finalmente e forse è quello che conta per la stragrande maggioranza dei tifosi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Eziogòl - 4 settimane fa

      Bischerate. Lo stadio non sarà un polo (se farà freddo,al massimo) non ci andrà nessuno. Firenze grazie al buon Dio, è città culturale, il calcio non interessa più a nessuno. I giovani sono pochissimi, spesso stranieri (che non tifano viola) e comunque t*****o giocano e si divertono con alteo. Il calcio e lo stadio non tirano più. I centri commerciali, forse. Ma le genti hanno pochi soldi.INFINE: quando scrivete le vostre elucubrazioni su stadio novo/introiti/successi..più che guardare alla juve (altra galassia) GUARDATE ALL’UDINESE, realtà più simile, in tutto e per tutto alla Fiorentina

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. leo70 - 4 settimane fa

        Torino è una città piccola più o meno come Firenze, fanno 30000 abbonamenti in una settimana e li si fermano perchè dato che la capienza è 45000 posti, ne lasciano almeno 15000 per quelli senza abbonamento. Si vive anche di ottimismo. A Firenze si fanno 25000 abbonamenti se arrivi 4, il tifoso fiorentino è più ricco e più appassionato di quello torinese

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Eziogòl - 4 settimane fa

          @leo70: era. Imperfetto, tempo indicante in passato che non tornerà. Il tifoso fiorentino era passionale,oggi è una capretta conformista attaccato a mediaset e sky

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Marco 2 - 4 settimane fa

        Dario, hai ragione, crediamo proprio a tutto visto che qualcuno ancora vota il tuo partito. Ora, per favore, vuoi tornare a lavorare, i contribuenti ti pagano lo stipendio per quello, non per far polemica su un forum.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Fosterdato - 4 settimane fa

    Attila dà lavoro a 5.000 persone a differenza di voi del FAI che cercate guide turistiche a ufo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Eziogòl - 4 settimane fa

      sie, du’milioni.. ah,ah,ah..credete a tutto,ma proprio a tutto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marco 2 - 4 settimane fa

        Dario, hai ragione, crediamo proprio a tutto visto che qualcuno ancora vota il tuo partito. Ora, per favore, vuoi tornare a lavorare, i contribuenti ti pagano lo stipendio per quello, non per far polemica su un forum.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. user-13720674 - 4 settimane fa

    Ecco un altro che fa il fenomeno con i soldi degli altri. Che ganzo……FAI FAI, FAI TE VAI

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Gasgas - 4 settimane fa

    Il problema grazie a questi soggetti sarà per il comune di Firenze che perderà l’ennesima occasione di intervenire sullo stadio. Questa gente sta arrecando danni ai cittadini di Firenze che si troveranno a dover pagare le continue manutenzioni di questo obbrobrio (a prescindere dalla forma che solo per quello andrebbe raso al suolo). Stadio a campi e il monumento che se lo comprino loro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. marchino - 4 settimane fa

    Che ignoranza chi continua a speculare sulla parola “distruggere”.Commisso sa appena l’italiano e quel distruggere è chiaro che si traduce demolire.Ci stanno marciando sopra in maniera incredibile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alesquart_3563070 - 4 settimane fa

      Guarda….io sono a favore del rifacimento completo dello Stadio, se possibile a Firenze (ma la vedo molto dura) sennò a Campi. Però nei fatti, anche se il termine distruggere è più forte e diretto, se l’intenzione è demolirlo, dimmi quale è la differenza

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. giusetex7_9905901 - 4 settimane fa

      Money is not a problem era inglese ma ovviamente è stato travisato. Italiano o inglese poco cambia perché nei fatti lui è arrivato con i suoi soldini a spiegarci come si sta al mondo. Ritratto del capitalismo moderno del quale giornalmente tutti ci lamentiamo, ma che nella pratica nessuno contrasta. È un marchese del grillo con lo slang americano. A prescindere dal Franchi tutti fanno finta di dimenticare che da quando sono arrivati i magnati nel calcio è stato un declino continuo di questo sport. Che il magnate ora sia nostro presidente non fa differenza. Volesse cambiare la mentalità italiana sul serio e quello dello sport in generale avrebbe cercato di livellare i valori di tutti dove come una volta all’Udinese, dove arrivava Zico e Maradona prendeva uno stipendio sostenibile anche dal Napoli. Anacronistico ma rivoluzionario. Dove un Empoli o un Chievo non saranno sempre vittime sacrificali di un sistema. Perché non porta la realtà americana dello sport qui come nell’nba o nella MLS? Distruggere non è usato a sproposito, non è uno sprovveduto uno con quel capitale che ci vive di comunicazione. Ci vuole spiegare che si fa come dice lui e che non vuole regole, perché lui ha i money e come ci ha dato il giocattolino, così ce lo toglie.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Eziogòl - 4 settimane fa

        Il primo commento intelligente che fotografa perfettamente la realtà. Anche quelli di xela sono intelligenti. Il Tifoso viola moderno è una pecora,conformista,frustrata pari pari simile ai gobbi. Anzi,no,loro almeno son “vincenti” terminologia che tanto piace a queste pecore conformiste (e perdenti)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. rudy - 4 settimane fa

    E lui non ha educazione storica.
    L’elenco di vestigia storiche che in Italia sono state abbattute, e non ristrutturate, per far posto a nuovi insediamenti, quasi sempre migliorativi, è infinito. Per rimanere a Firenze basta guardare anche solo la pianta del 1800 e confrontarla con quella odierna.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. claudio.viola - 4 settimane fa

      Hai ragione Rudy, tanto per fare un esempio le mura di Firenze sono state rase al suolo quasi completamente per realizzare i viali di circonvallazione, senza i quali la vita economica a Firenze sarebbe sostanzialmente impossibile. E’ stata una scelta difficile ma è stata fatta. Sono state mantenute le porte (Piazza Beccaria, Porta al Prato, Porta Romana, ecc.) e il resto è scomparso.
      In ogni caso continuo a ritenere preferibile la soluzione Campi, lasciando il Franchi a sé stesso, al FAI, al Comune, ai fenomeni dotati di grande cultura artistica. Poi però questi personaggi dovranno accollarsi le conseguenze dell’abbandono e dovranno renderne conto ai cittadini, altrimenti non vale.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Eziogòl - 4 settimane fa

      Nel 1800 era stupenda, piena di arte, storia, vita. Oggi è una delle tante città italiane piena di casermoni per gente coatta, ignorante e legaiola, gobbi. Le mur erano stupende. Ed era stupendo il vecchio centro storico, oggi invece fa schifo, piazza Repubblica è inguardabile e squallida. Sembra torino o milano (ecco perchè a voi finti fiorentini, vi garba). I viali hanno traffico, puzzano di gas, vi viene il canchero. Il mondo va indoetro, da 240 anni. Voi non ve ne accorgete, pascolate.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. rudy - 4 settimane fa

        So che sei solo un provocatore, ma ti rispondo perché possano leggere anche altri. Siccome citi piazza della Repubblica, quale esempio dello stupendo centro storico del 1800, ti informo che quegli spazi erano sede del maleodorante e impraticabile Ghetto di Firenze che, in occasione di Firenze Capitale, furono rasi al suolo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Eziogòl - 4 settimane fa

          @rudy: malllafai finitaaaa. Ma sai una sega te cosa erano quelli spazi!!! Ripetete pari pari le falsità scritte da penne al soldo del conformismo e dell’affare…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. sempreforzaviola - 4 settimane fa

    Bravo Magnifico, perfetto, spero vivamente che Commisso lo stadio lo faccia da un’altra parte e lasci il ‘monumento’ da ristrutturare sul groppone al fai e al comune, mi piacerebbe sapere con quali soldi però

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. Maxpar - 4 settimane fa

    A Campi si fa i campo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. user-14325196 - 4 settimane fa

    Sarà possibile che non ci sia mai verso di fare nulla? Il Franchi non è il Colosseo. Punto. Lo stadio è fatiscente, viene giù a pezzi. Serve un’opera funzionale. Miliardi di indotto per l’economia fiorentina e toscana in generale. Ma di che cosa stiamo parlando? Chi non guarda ad investitori come Commisso come se fossero grandissime opportunità forse non riesce a capire quanto ne avremmo bisogno. Forse una carenza di educazione economica?comment_parent=0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. Hap Collins - 4 settimane fa

    Dire banalità senza prendersi alcuna responsabilità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. fabio1926 - 4 settimane fa

    Ai tifosi dico, la prossima volta che andate al Franchi con la ruspa: USATELA!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. fabio1926 - 4 settimane fa

    Quando c’era di mezzo la MERCAFIR non se ne trovava mezzo, dico mezzo a dire MEZZA PAROLA.
    Oggi sembra che tutti siano scesi con la piena.
    Hanno da dire, da sentenziare, da dichiarare, da programmare, da valutare…..

    SONO SCHIFATO!

    ROCCO VAI A CAMPI! Meglio spendere un anno in più che avere a che fare con questi personaggi. Lasciali nel loro brodo, nella loro presunzione, nel loro delirio, è proprio quello che si meritano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. sandrobarchiell_9727468 - 4 settimane fa

    Ma perché questi amanti del bello non si trasferiscono tutti a Buenos Aires? Qualche panchina intorno alla Bombonera non c’è?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. MASSIMO DUBAI - 4 settimane fa

    FACCIAMO COSI’, LA PROSSIMA VOLTA LASCIATE CHE COMMISSO FACCIA LA CONFERENZA STAMPA IN INGLESE….COSI’ POTRA’ ESPRIMERSI AL MEGLIO SENZA INTERPETAZIONI DI PARTE…POI, ANCHE SE NON SIAMO IN TEXAS, BASTEREBBE CHE LE PARTI COINVOLTE SI METTESSERO A LAVORARE UNA VOLTA OGNI TANTO, DOPO TUTTO E’ UNO STADIO, DESTINATO NELLA MIGLIORE DELLE IPOTESI A DIVENTARE ANCHE CENTRO COMMERCIALE, NON E’ UNA CENTRALE NUCLEARE. SIGNORI, AZIONE, STIAMO PARLANDO DI UNA OPPORTUNITA’ DA 500 MILIONI DI DOLLARI. VELOCI, VELOCI, VELOCI!!!! DIMOSTRIAMO DI AVERE LE PA..E!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 4 settimane fa

      Hai ragione, Commisso dovrebbe parlare solo in inglese, è un signore a voler parlare italiano. E rischia sempre incomprensioni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. Murcielago - 4 settimane fa

    Ma quale Attila. Non è barbaro Commisso, siamo noi in Italia ad essere sepolti in casa ostaggi di un paesaggio mummificato.

    Commisso ha detto una cosa sacrosanta: che il vecchio Franchi nel 21esimo secolo non dovrebbe esistere. Cioè, aggiungo io, che il vecchio Franchi è un segno di inciviltà, di barbarie nostrana.

    Al Fai, alla Soprintendenza, persino nella redazione di Bell’Italia si rivolteranno nella tomba? Pensate a Lorenzo il Magnifico che da secoli si rivolta nella tomba a vedere il declino della sua città e finalmente si ferma un attimo nella speranza di un’opera che dia un soffio di vitalità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. violadasessantanni - 4 settimane fa

    Voglio proprio vedere il fai che promuove la visita ad un rudere abbandonato da anni, irrecuperabile e pieno di ferraglia arrugginita (guardate il flaminio di Roma ed incominciate a ragionare).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. gerrone - 4 settimane fa

    questo stadio e un monumento così importante che però nessuno a mantenuto , nessuno ci ha messo un euro , nessuno ha obbiettato quando nel 90 è stato rovinato per aggiungere dei posti inutili nel parterre di curva ….,ma oggi con rocco e prima con i della valle arrivano tutti i paladini del arte !!
    io dico una cosa ai tifosi non frega nulla della scala elicoidale della tettoia e di stoppardipalle i tifosi , vogliono una struttura adeguata centro sportivo e anche mento dei ricavi , se questo sta a significare fine della mangiatoia e degli affitti ci importa sega !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  44. Xela - 4 settimane fa

    il presidente fai ha stra pienamente ragione! come tutti i professionisti e addetti di questa materia che danno contro a commisso. forse se i tifosUcci che vogliono il giocattolone nuovo sono gli unici a dargli ragione e non capiscono una beata m****** di questa materia potrebbero chiedersi se hanno torto loro invece di offendere i vari Pessina e company. Commisso è un troglodita e chi lo segue pure…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Eziogòl - 4 settimane fa

      @xela: ma poi,dico,poi..a quale prezzo? Terzo/4°/5°scudetto in 6 anno? Europa league e 4 coppe italia? No, capito.. queste capre lo seguono belando da mesi qiando questo signore (pari pari a quelli di prima ultimi anni) ci propina Pulgar, Boateng, Ceccherini, Lirola, Duncan,e la salvezza.. Mah..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Manu - 4 settimane fa

        Ma te quando sei andato allo stadio pagando il biglietto per vedere com’è bello? Nasce per GIOCARCI AL CALCIOOOOOO,

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. claudio.viola - 4 settimane fa

        Capisco che non tutti possano capire gli impatti economici e sportivi di questo investimento e per questo forse sarebbe il caso astenersi dall’aprire bocca (o tastiera) a caso.
        Quella dello stadio non è una battaglia per “vincere” bensì una battaglia per “sopravvivere”. Se lo si vuole capire, bene, altrimenti cavoli vostri. Nella lunga conferenza stampa di giovedì Rocco ha detto molte cose ma ce n’è una che possono capire tutti. La Fiorentina ha un fatturato inferiore ai 100 milioni l’anno (di cui 60-65 servono solo per pagare gli stipendi) ed è più o meno lo stesso fatturato che aveva 15 anni fa. Ma cosa è cambiato da allora? Tutto. E faccio alcuni esempi: Luca Toni nel 2005 è stato pagato 10 milioni di euro (ed era già affermato), Adrian Mutu nel 2006 venne pagato 8 milioni, Alberto Gilardino nel 2008 venne pagato 14 milioni. Nessuno di questi giocatori aveva stipendi superiori a 2 milioni netti (forse solo Mutu l’ultimo anno in viola). Oggi i giocatori di quel livello costano minimo 40 milioni di euro (e infatti non possiamo permetterceli) ma soprattutto vogliono 4-5 milioni netti di ingaggio (che sono 10 milioni di costi per la società).
        Questo dovrebbe bastare a capire che se non innalziamo di molto il livello del fatturato, la società non sarà più in grado di competere non solo con le grandi squadre storiche (Milan, Juve, Inter) ma anche con il Napoli (che ha un fatturato più che doppio del nostro) o della Roma o della Lazio. Perfino l’Atalanta (anche grazie al nuovo stadio e alla partecipazione champion’s) fattura più di noi. Questo vuol dire che se domani il Bologna, il Parma (entrambe con proprietà che possono far crescere le società) ma anche il Monza, realizzeranno lo stadio di proprietà prima di noi, diventeranno irraggiungibili anche loro. E tutto questo in barba alla grande storia della Fiorentina e di Firenze.
        E allora molti di noi rimpiangeranno perfino i Lirola, i Pulgar, i Duncan e compagnia cantante.
        E’ chiaro poi che prima si fa lo stadio e prima si può cominciare a rafforzare anche la squadra. Se invece, come sempre, arriveremo dopo i fochi o arriveremo con uno stadio inadeguato per supportare la crescita di fatturato (magari per fare contenti quelli del FAI, la Di Giorgi, la vicesindaca, altra gente dal palato fine con i soldi degli altri, ecc.) avremo perso un’occasione importante per far crescere Firenze e la Fiorentina.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. MASSIMO DUBAI - 4 settimane fa

      XELA..PER LA GIOIA DEI TIFOSUCCI.. AL TROGLODITA FAGLI FARE LO STADIO NUOVO A CAMPI, E AL FRANCHI CI FAI, NON SO… CAMPI DA TENNIS? MAGARI CI FACCIAMO UNA VOLTA L’ANNO GLI INTERNAZIONALI DI FIRENZE, COSI’ FACCIAMO FELICE ANCHE PESSINA E QUELLI CHE SI LAMENTANO DEL PARCHEGGIO PER L’AUTO QUANDO C’E’ LA PARTITA.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. I' Mastica - 4 settimane fa

        Ma perché scrivi MAIUSCOLO?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Joe Barone n. 1 - 4 settimane fa

      Almeno i tifosucci, come li definisci tu, utilizzano le lettere maiuscole quando necessario

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Gasgas - 4 settimane fa

      A quelli come te, a questa new entry, visto che conoscete la materia, bisognerebbe invece insegnarvi il concetto di responsabilità. Cosa che quelli come voi non conoscono… Gente che si crede di essere degli dei scesi in terra perché hanno studiato libri di arte ma che non si rendono conto in che epoca viviamo e soprattutto cosa vuol dire mantenere e manutenere un simile immobile. Fatevene una ragione, siccome il popolino senza cultura poi è quello che visita i monumenti…al franchi non ci viene!!!!! Perché nessuno prima di queste manfrine s’era mai accorto del monumento!!!! Che pena che fate…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Valdemaro - 4 settimane fa

      Xela e Eziogol sono la stessa persona.
      Un troll provocatore.
      Barsine docet

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Joe Barone n. 1 - 4 settimane fa

        Xela Eziogol e Magnifico secondo me sono la stessa persona

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  45. user-13889043 - 4 settimane fa

    Si il linguaggio è un po’ peso, io avrei detto di più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  46. ultravioletto - 4 settimane fa

    in che mondo vive il Magnifico?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  47. Eziogòl - 4 settimane fa

    E vi faccio sommessamente notare: è un Attila che fa cosa,esattamente? Scudetto e trofei a Firenze? No..ditemi.. attendo repliche

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Joe Barone n. 1 - 4 settimane fa

      Magari non pensi che potremmo dargli un po’ di tempo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. MASSIMO DUBAI - 4 settimane fa

      @Eziogol, GRAZIE AL CIELO NON E’ “FURBO” COME CECCHI GORI E COME DICE LUI, NON E’ VENUTO A FARE NE IL MECENATE NE IL TURISTA A FIRENZE. CI OFFRE 500 MILIONI DI DOLLARI PER PORTARE LA SQUADRA DI FIRENZE FRA LE PRIME SQUADRE IN EUROPA… TU INVECE VORRESTI CHE I SOLDI LI SPENDESSE TUTTI IN GIOCATORI, MA RIPETO ROCCO NON E’ VITTORIO.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  48. Valdemaro - 4 settimane fa

    Quello del FAI? Quelli che cercano le guide culturali aggratisse? Non si preoccupi, tra poco il Franchi potrà essere votato come i luoghi del cuore FAI così se vince potrà essere restaurato con i fondi del FAI mentre noi siamo al coperto a Campi a goderci la Fiorentina.
    Come era preventivato con Calabrese ieri è partito l attacco della sinistra chic (con il portafoglio saldamente a destra) contro Commisso.
    Ma andate a lavorare una buona volta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Eziogòl - 4 settimane fa

      La sinistra chic non ha il portafoglio a destra, invidiosi, hanno il portafogli pieno perchè, evidentemente,sanno fare, hanno vite fantastiche,donne/uomini,case,ville,barche fantastiche perchè hanno saputo fare e soprattutto sanno vivere. Chi non può almeno non crepi di invidia. Altrimenti: maaloxx, buscopan -:) -:)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. claudio.viola - 4 settimane fa

        Ah ah ah ah ah! Non avevo mai letto tuoi commenti. Chissà quali altre perle mi sono perso!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. rudy - 4 settimane fa

        Te sei il Bamba che ha cambiato nick.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. I' Mastica - 4 settimane fa

          Davvero! Ma anche il GABIBBO che fine ha fatto? Sapeva tutto di mercato.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. claudio.viola - 4 settimane fa

            Davvero! Mi mancano tanto i suoi “ghouls”! Mi piacerebbe avere un suo parere sullo stadio, sul mercato, sul metodo di gioco ma anche sulla politica interna e internazionale. Insomma, su tutto.

            Mi piace Non mi piace
      3. Valdemaro - 4 settimane fa

        Xela Eziogol Barsine ecc ecc
        Solito troll provocatore con risvolti sadomasochisti.
        Multinick ex fan dei fratellini.
        Lasciatelo in pace poverouomo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  49. jackfi1 - 4 settimane fa

    É bello come tutti siano bravi a ragionare con i soldi di Commisso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  50. Tagliagobbi - 4 settimane fa

    A parte il fatto che vorrei sapere come si permette questo signore di usare questi toni nei confronti di un’altra persona (Attila, non ha educazione artistica etc…), la cosa più assurda è che questi tizi pretendono di mettere bocca su come una persona usi i SUOI soldi. Rocco, giustamente, è stato chiaro. I soldi li mette lui, si fa come dice lui sennò Campi. A questo punto il FAI COL SUO 5 PER 1000 si prenda cura del Franchi e intanto lo stadio verrà fatto altrove. In ogni caso c’è una manovra politica dietro al Franchi, perché questa improvvisa alzata di scudi quando fino alla settimana scorsa nessuno di questi educati alla storia dell’arte si è fatto vivo? Sinceramente spero che il Franchi resti sul groppone a questa gente (il problema è che grazie a questi fini dicitori resterà sulle spalle di noi contribuenti…)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  51. Tato - 4 settimane fa

    Credo che sfuggono delle considerazioni, che invece andrebbero tenuto bene in vista.
    1) La struttura del Franchi è pericolante in modo serio. Attualmente in caso di sisma, vi sarebbe un rischio molto alto. Dagli studi condotti dall’Università di Firenze, a quanto riportato, la Maratona, rischi di crollare entro i prossimi 5 anni, e la Fiesole entro 9. Sorge una domanda:”a queste condizioni è meglio restaurarlo, si riesce a renderlo sicuro o sarebbe più conveniente farlo nuovo? “.
    2)Secondo le norme UEFA l’impianto non è a norma. Troppo vicino alle case(da qui nasce l’idea dello spostamento di 10 metri) oltre a settori dello stadio non conformi allo standard attuale etc.
    Altro quesito:Restaurandolo così com’è, esiste il rischio di spendere e vedersi “bocciare” lo stadio Franchi, non potendo, in futuro essere ammessa la Fiorentina a partecipare a competizioni Europee? .
    Da profano, credo che una volta chiariti questi 2 punti, forse una decisione adeguata riusciranno a prenderla

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  52. Enzo2 - 4 settimane fa

    E si ritorna li… AVANTI ROCCO!! Avanti a Campi‼️ ps AVENNE DI ATTILA che vogliono investire 300 milioni su un territorio FERMO da decenni. Poveri (in tutti i sensi) questi… burocrati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  53. Eziogòl - 4 settimane fa

    Siamo in Italia, siamo FIRENZE, mica il texasse,mica indonesia,singapore o sterpaglia simile. A chi vorrebbe distruggere il nostro passato o non lo apprezza: perchè un vi levate dai ***? Andàtevene. L’Italia non fa per voi. Tante nessuno sentirà la vostra mancanza. E ci saranno milioni di stranieri che vengono da noi proprio per apprezzare e vivere la nostra bellezza. Sgarbi docet

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  54. claudio.godiol_884 - 4 settimane fa

    Certi personaggi vivono sulla luna. Spero tanto che l’Uefa impedisca l’utilizzo del Franchi così il Magnifico si tranquillizza, nessuno lo toccherà più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  55. claudio.viola - 4 settimane fa

    Ma certo… Meriterebbe fare lo stadio da un’altra parte e lasciare il Franchi come un monumento… E con quali risorse pensa di mantenerlo? Con quelle del Comune? Sarebbe un inutile salasso o altrimenti presto lo vedremmo venire giù come il punte di Genova… Commisso sarà anche Attila ma questa gente non ha il senso della realtà. A Pistoia sono venute giù le storiche mura cittadine mentre da venti anni non si trovano le risorse a livello nazionale, regionale e comunale per salvarle. Sai quanti soldi verranno trovati per il monumento Franchi? Ho paura che non basteranno un paio di giornate l’hanno del FAI per ottenerli… E comunque continuo a ritenere che la soluzione Campi sia preferibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  56. Eziogòl - 4 settimane fa

    Ha ragionissima il presidente FAI. E’ un cane, impensabile sentire certi discorsi. Povera Fiorentina: dal fallimento in poi una dirigenza “più peggiore” dell’altra. Affaristi, tutti incompetenti calcisticamente, arroganti. Invidiamo l’Atalanta,società seria, unica nelllo squallido panorama italico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Enzo2 - 4 settimane fa

      ….con tutto il rispetto e l’educazione possibile… SE, dico SE, tu se’ gobbo, dillo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. sempreforzaviola - 4 settimane fa

      Spero che la tua sia ironia

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. MAXgobbomai - 4 settimane fa

      Ti sarai dimenticato la pillolina del mattino

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  57. giac - 4 settimane fa

    Commisso ti prego: vai nel cu…o a questi azzeccagarbugli parrucconi, lacia loro il Franchi e fai lo stadio nuovo a Campi. così saranno tutti problemi loro!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  58. federic_3552710 - 4 settimane fa

    Caro Signor Magnifico, lei è a capo di un’organizzazione nobilissima, che dagli anni ‘70 ha salvato dalla rovina, Ville, Castelli, parchi, interi tratti di territorio altrimenti lasciati in rovina, bravissimi e la sua fondatrice, Giulia Maria Crespi che deteneva il Corriere della Sera è stata una delle grandi donne italiane del ‘900. Detto questo, lei confonde un “monumento” nato per un obiettivo preciso, il calcio, con un monumento nato principalmente per fini estetici (Ville e Palazzi), di difesa (Castelli, Rocche, Borghi), paesaggio. Se il Franchi perderà il calcio forse non sarà un dramma per la Fiorentina in quanto se ne farà un altro di Stadio, sicuro che non diventi un dramma per l’amministrazione? Il linguaggio di Commisso è certamente colorito, sicuramente non da salotto di potere italico, del resto lui non ha nessun timore di ritorsioni economico-finanziare, i suoi interessi sono in auSA e per questo che lui è libero di dire ciò che vuole e questo urta la vicesindachina di Firenze, lei stesso, vari politici che si sono espressi in settimana, professionisti ecc. Ma pensi quanto invece fa bene trovarsi di fronte un uomo libero, uno che può dire ciò che pensano in molti, può far crescere il dibattito ed arrivare sopratutto ad una soluzione di una questione e che ha del grottesco se non del penoso, 40nni che questa città non riesce a quagliare sullo Stadio. Una vergogna!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  59. bianco - 4 settimane fa

    Marco Magnifico che segue con grande attenzione le vicende legate al Franchi ma anche lui dov’era quando lo stadio a cominciato a cadere a pezzi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  60. vecchio briga - 4 settimane fa

    Lasciamo il Franchi come monumento, ci penserà poi Marco Magnifico a mantenerlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy