Rischio crack per la Serie A, sul tavolo il destino del calcio italiano

L’analisi di Tuttosport

di Redazione VN
diritti tv serie A

Il destino del calcio italiano è sul tavolo, questa l’analisi proposta sulle pagine di Tuttosport. Lega Serie A e Figc sono in attesa della sentenza del giudice sportivo riguardo a Juventus-Napoli. Il problema è il regolare svolgimento del campionato. Se il caso Napoli, che salta una partita per due contagiati da Covid, dovesse ripetersi in modo seriale sarebbe a rischio la Serie A. Il fitto calendario non ammette soluzioni, i playoff non convincono. E se il campionato non dovesse finire difficilmente la Serie A riuscirebbe ad ottenere i soldi dei diritti Tv. Senza i soldi delle televisioni (più del 50% degli introiti di qualsiasi club), i bilanci delle società di Serie A rischierebbero il tracollo. In quel caso gli addetti ai lavori prevedono numerosi fallimenti.

 

“CHIESA DOVEVA RINNOVARE, MA LUI E IL PADRE NON SI PRESENTARONO”

 

Dal Pino, Getty Images
19 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. giac - 2 settimane fa

    cos’ bilanci truccati e gonfiati si sgonfierebbero e tutto il marciume fra intermediari procuratori ecc sarebbe azzerato, un’occasione unica per ripartire da zero con altri metodi e meno parassiti e chi è pieno di debiti a casa o fermo al palo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. iG - 2 settimane fa

    Beh una rimensionata di tutto wuesto baraccone super indebitato farebbe solo bene .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. rificolona - 2 settimane fa

    Per noi sarebbe una mamma. La Juve e altre big super indebitste indebitate sarebbero le prime a fallire. In futuro ci potrebbero essere campionati dove non vincono sempre i soliti corruttori

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. woyzeck - 2 settimane fa

    Viviamo all’interno di una follia ormai indotta ad hoc, uno stato d’emergenza che non ha più alcun senso di esistere, se non per fini puramente politici (a meno che ovviamente non si pensi che la morte sia entrata nel mondo a causa del Covid e che prima nessuno era mai morto e che nessuno dopo morirà…) vista la bassissima letalità del virus e l’esistenza di terapie efficaci, mentre il costo da pagare per questa follia è e sarà ENORME, di gran lunga peggiore del male da cui si vorrebbe fuggire ad ogni costo, come se questo fosse l’unico virus presente in natura, l’unica causa di morte presente sul pianeta… ma questa semplice verità che emerge dall’osservazione della Realtà, sembra ancora ad appannaggio di una troppo esigua minoranza di persone… è chiaro però che, molto presto, i nostri governanti dovranno inventarsi qualcosa per uscire da questo incubo in cui ci stanno tenendo artificialmente, altrimenti sarà il collasso dell’intero mondo in cui viviamo… Chi ha orecchie per intendere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 2 settimane fa

      A quanto pare conosci poco la situazione che c’è stata a Bergamo e in Lombardia. 480% dei morti rispetto all’anno precedente forse è una cifra che può aiutarti a comprendere. Un mio amico di 40 anni ha perso in due mesi padre madre (vecchi), tre zii e due cugini sotto i 40anni. Forse a voi che vivete in Toscana sfugge cosa sia successo qua in Lombardia quando se solo eri obeso ti lasciavano fuori dalla rianimazione perché avevi meno probabilità di uno magro. Chi ha orecchie per intendere dovrebbe studiare un po’ e informarsi prima di scrivere puttanate sui forum!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Eziogòl - 2 settimane fa

        Eh, ma lo dicono Diego Fusaro,Sgarbi,pappalardo, stiamo scherzando!! Odore di cervello che si sente da galassie di distanza.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. violaebasta - 3 settimane fa

    O’BATACCUN DELLA SERIE A!! hahaha!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. jackfi1 - 3 settimane fa

    Basterebbe annullare la Champions e l’Europa league e ci sarebbe molto più tempo per chiudere il campionato. Inoltre che tutte le leggi nazionali spostarsi da una nazione all’altra diventerà complicatissimo pure per le squadre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ottone - 3 settimane fa

    Il gigante coi piedi d’argilla…Unica maniera per rompere la dittatura turbo-finanziaria della Cupola. Coi milioni di posti di lavoro GIA’ saltati per il Covid non mi turba il sonno la ventilata catena di fallimenti di questo mondo dorato quanto scandaloso.
    Sarà utopico, ma vedere la Juve in affanno per non essere sopravanzata da Atalanta o Sassuolo è cosa che mi intriga…Eppoi essere costretti a giocarsi il titolo con le giovanili per risparmiare…Troppo bello, da non crederci.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Mauro65 - 3 settimane fa

    La tocco piano…un po’alla Boris Johnson, facciamo l’immunità di gregge…facciamo contagiare tutti,sospendiamo per un mese e poi giochiamo liberamente! Prima delle infamate,voglio precisare che è una provocazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. vecchio briga - 3 settimane fa

    Leggo del sesto caso all’Inter. Allora l’Inter non è come il Genoa di cui non frega niente a nessuno, l’Inter non può mandare in campo la Primavera o perderà centinaia di milioni di investimenti. Forse è
    la volta buona che bloccheranno il campionato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Eziogòl - 3 settimane fa

    Peccato che sia notizia da Tuttosport. Sarebbe bello fosse vera. Io auguro la fine, lo schianto, un botto senza precedenti. 10 anni di silenzio, di nulla,di calcinacci e tutto che cade;soprattutto per la f… inutile che da 40 anno ci ha mangiato, su questo (ex) bellissimo gioco. G

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. vecchio briga - 3 settimane fa

    Col senno di poi (ma forse neanche tanto) la Fiorentina ha fatto bene a non spendere troppo per il mercato. Il problema vero è mandare in campo le formazioni Primavera per far andare avanti il campionato, perché ne uscirebbero dei risultati completamente falsati. Quest’anno dallo scudetto alla retrocessione sarà tutto deciso dal Covid. Se succede alla Juve quello che è successo al Genoa bloccano tutto, ci potete scommettere. Per quanto riguarda i possibili fallimenti, c… loro, avevano a fare meno i gonzi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 3 settimane fa

      Non esistono solo i calciatori/dirigenti/allenatori che vivono con il calcio. Colpa ne ha un fisioterapista, o un magazziniere, se il suo club spende e spande senza criterio?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Axel - 3 settimane fa

        Non hanno colpa ma se un’azienda chiude in rosso ogni anno nel mondo reale fallisce…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. vecchio briga - 2 settimane fa

          Aggiungerei, che nell’anno del Covid, se decidi di spendere tanto sui giocatori (vedi Milan), pur sapendo che non è affatto scontato che la stagione si concluda regolarmente, poi ti assumi la responsabilità delle conseguenze. Magari non ci hanno pensato, quindi sempre col senno di poi, ma è capace che in un anno così investire sulle infrastrutture come ha fatto la Fiorentina sia la scelta più giusta

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Johan Ingvarson - 3 settimane fa

    Il giocattolo potrebbe rompersi. Nel breve periodo sarebbe una tragedia, a causa delle migliaia di posti di lavoro che sarebbero persi. Nel medio-lungo termine, l’esplosione della bolla che da una ventina di anni porta il calcio a vivere al di sopra delle sue possibilità, sarebbe una manna dal cielo, che magari indurrebbe la Fifa e la Uefa ad introdurre norme per evitare certe spese e certe concorrenze sleali.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. batigol222 - 2 settimane fa

      Bravo bel commento

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Axel - 3 settimane fa

    Bene, a questo punto tifo quasi per la sospensione del campionato…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy