Scadenze prestiti, Amrabat e compagnia in attesa degli accordi: gli scenari

Scadenze prestiti, Amrabat e compagnia in attesa degli accordi: gli scenari

Situazione anomala

di Redazione VN

I raduni delle varie squadre di Serie A inizieranno tutti prima del 1 settembre; allora, domanda la Gazzetta dello Sport, come fare per quei giocatori in prestito il cui accordo scade il 31 agosto? Nessuna regola è in vigore, data l’eccezionalità della situazione, e così giocatori come Kulusevski, Petagna e Amrabat dovranno attendere il nullaosta dalle precedenti compagini. Un documento che dovrebbe arrivare senza troppi affanni, visto che Parma, SPAL e Verona non guadagnano nulla nel trattenere per una settimana giocatori che comunque andranno via. Si tratta di buonsenso. L’unico nodo è rappresentato dagli stipendi: chi paga la parte finale di agosto? Anche qui non c’è nessuna norma vigente, e le squadre possono mettersi d’accordo come meglio credono. Ecco, però tale accordo deve arrivare. Altrimenti ci saranno giocatori “ritardatari” alla preparazione per la nuova stagione.

PRANDELLI: “IACHINI POCO ALTISONANTE, MA IO NON LO ERO?”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mister100 - 1 mese fa

    Sempre caos e regole poco chiare!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy