Sabatini: “Quattro pere a Firenze non significano nulla”. Poi svela un siparietto con Joe Barone

Sabatini: “Quattro pere a Firenze non significano nulla”. Poi svela un siparietto con Joe Barone

L’intervista a Walter Sabatini

di Redazione VN

Coordinatore di Bologna e Montreal Impact, Walter Sabatini ha ripercorso la stagione dei rossoblu a La Gazzetta dello Sport. Tanti i temi toccati, come la recente sconfitta subita contro la Fiorentina: “Le quattro pere a Firenze cancellano un bel niente perché è stata una stagione straordinaria, anche se quelle 32 gare (subendo consecutivamente gol n.d.r.) non si giustificano. Dopo Firenze io e Bigon ai ragazzi abbiamo detto ‘Dovete vivere con l’ambizione, pure in vacanza’. I bassi visti nel calcio post-Covid non li contemplo: è Subbuteo”. Poi svela un retroscena avvenuto proprio qualche giorno fa al Franchi: “A Firenze, Joe Barone mi fa vedere un messaggio al cellulare del figlio: ‘Te l’avevo detto che quel Dominguez è buono'”. E su De Rossi prossimo allenatore della Primavera rossoblu, Sabatini non risponde.

LA CONFERMA DI IACHINI E GLI EUROPEI IN VISTA: ADESSO CHIESA PUO’ RIMANERE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy