Restyling, la Roma scavalca la Soprintendenza. E le curve non sono più al sicuro

Restyling, la Roma scavalca la Soprintendenza. E le curve non sono più al sicuro

Altri dettagli sul documento-svolta

di Redazione VN
Franchi

Il Corriere Fiorentino in edicola oggi approfondisce la questione emendamento. Le date fondamentali sono domani, quando il Senato voterà per la fiducia, e il 15 settembre, quando il verdetto definitivo verrà emesso dalla Camera. In sostanza l’emendamento dà priorità a fruizione e valorizzazione rispetto a vincolo e tutela; la valutazione del progetto spetterà al Ministero di Roma, e non alla Soprintendenza di Firenze, che dunque perderà voce in capitolo su quali saranno gli elementi da salvaguardare, siano essi le scale elicoidali, la torre di Maratona, la copertura della tribuna o altro. Commisso potrà demolire le curve e ottenere quello che ha, anche polemicamente, richiesto da tempo.

BIRAGHI VERSO IL RINNOVO DOPO CHE L’AGENTE HA INCONTRATO ACF

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy