Renzi: “I veti della Soprintendenza su Leonardo e Raffaello. Stadio una priorità”

Renzi: “I veti della Soprintendenza su Leonardo e Raffaello. Stadio una priorità”

L’intervista all’ex sindaco che vuole l’emendamento per “snellire” la burocrazia

di Redazione VN
matteo-renzi

L’ex sindaco di Firenze Matteo Renzi interviene a gamba tesa sul dibattito velenoso e sfilacciato dell’ipotetico restyling del Franchi arenato nelle sabbie mobili dei veti della Soprintendenza. A La Nazione, il leader di Italia Viva dice: “Se il mio emendamento verrà approvato, per riammodernare gli stadi basterà il parere positivo dei Comuni. E questo – dichiara il senatore – si decide subito, e chi si oppone ci dovrà spiegare perché non vuole sviluppo e lavoro”. Renzi spera che l’emendamento ottenga il via libera, per passare dalle chiacchiere ai fatti: “Chiediamo di approvare un veicolo normativo che permetta a chi oggi vuol intervenire su un impianto sportivo, di poterlo fare senza il parere della Soprintendenza”. Soprattutto, se non si parla di “Raffaello o Leonardo”, dice l’ex leader del PD, che non ha mai avuto buoni rapporti con le Soprintendenze.

Franchi

Sul nuovo Centro Sportivo a Bagno a Ripoli, Renzi fa i complimenti al sindaco Casini: “E’ un progetto bellissimo, è stato bravo e veloce. Trovo le osservazioni della Soprintenza sorprendenti, anche perché arrivate all’ultimo minuto”, mentre sullo stadio a Campi Bisenzio non vuole entrare nel merito. Anche perché, se l’emendamento passerà, si potrà tornare ad intervenire sul Franchi. Il nodo stadio è però “Una priorità, perché siamo in crisi e migliaia di persone stanno perdendo il lavoro. Se il proprietario di una società decide di mettere 300 milioni sul Campo di Marte io dico che la cosa non è poi così male”. E le sensazioni che qualcosa possa cambiare ci sono, perché stavolta Renzi ha l’appoggio degli avversari politici.

NUOVO FRANCHI SENZA LA SOPRINTENDENZA, L’IDEA DI RENZI NON PIACE A PESSINA

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Julinho - 2 mesi fa

    BOOOOM! BOOOOOOOOM! BOOOOOOOOOOOOOM!!! Il Bomba da Bombone (periferia di Rignano S.A., paese e cortile dove il Bomba è cresciuto nell’allora parrocchia del paese), continua con le sue esplosioni di disperate affabulatrici “bombe” (come quelle di Maurizio Mosca) che non hanno più effetto su nessuno. Prova con il pendolino (come faceva Maurizio con Biscardi) forse avrai maggior fortuna……. lascia stare la Fiorentina e i suoi tifosi tanto qui non c’è trippa per gatti. E’ da quando eri Sindaco di Firenze che parlavi di stadio e di Cittadella Viola…….. bla, bla, bla, bla, bla e ad oggi, nulla di nulla come se undici anni fino ad oggi trascorsi fossero stati come undici giorni….. fai festa e cerca di durare in Parlamento più a lungo possibile, in questo squalificato Parlamento, altrimenti vedrai tutti gli adulatori del Giglio Magico che fine che faranno…. vi ritroverete in tre, tu la Boschi e il gatto!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy