Prandelli, cercasi garanzie psicologiche. Con il Genoa sarà 4-3-3, ma in attacco…

Prandelli va a caccia della prima vittoria in campionato

di Redazione VN

Dopo la buona notizia di ieri sera riguardo alla negatività di mister Prandelli, il tecnico di Orzinuovi si è già messo a lavorare per andare in cerca di quella che sarebbe la prima vittoria in campionato dopo il ritorno a Firenze. Il mister gigliato, per la sfida al Genoa, potrà contare su tutti gli effettivi e sembra orientato a puntare sul 4-3-3, con Vlahovic pronto a sfruttare una nuova chance in attacco. Centrocampo che invece potrebbe vedere ancora Pulgar, con Pezzella pronto a guidare la difesa nonostante le recenti prestazioni non perfette. I giochi per la formazione ovviamente non sono ancora fatti e Prandelli è pronto a puntare sugli 11 che daranno più garanzie psicologiche, oltre ad un apporto molto importante dalle sostituzioni. Lo scrive Il Corriere dello Sport.

Barone: “Non abbiamo paura. Franchi? Se non ce lo faranno rifare, dovrà farlo il Comune”

GERMOGLI PH: 25 OTTOBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI SERIE A FIORENTINA VS UDINESE NELLA FOTO VLAHOVIC
5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Larry_Smith - 1 mese fa

    Un 4-3-3 più offensivo implica anzitutto l’inserimento di Lirola al posto di Caceres. Come si è visto con il Milan l’assenza di una vera spinta sulla fascia destra ci ha privati di soluzioni alternative in attacco, facilitando il contenimento della difesa avversaria mentre non ha affatto limitato i rischi sulla stessa fascia dove abbiamo subito alla grande. Mi piacerebbe rivedere Callejon per buona parte del match purché giochi nel suo ruolo dove prima o poi tornerà a brillare. Davanti darei una chance a Cutrone, ma sono d’accordo con Paolo sul fatto che la sua esclusione sistematica sia dettata da calcoli contrattualistici, un bella limitazione per una squadra che regge l’anima con i denti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LupoAlberto - 1 mese fa

      Che non ci fosse fiducia in Cutrone si era già visto lo scorso campionato. Motivo di più per non capire come si volesse affrontare il campionato con Vlahovic unica punta di ruolo senza esperienza. Come è stato fatto il mercato è un mistero che non risolveremo mai davvero…
      SFV

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Sblinda - 1 mese fa

    Pulgar in panchina vi prego. Non lo posso vedere un’altra partita a camminare e a passarla indietro o orizzontale.
    Sembra di esser tornati ai tempi di Bolatti.
    Dentro Duncan e Borja al posto di Castrovilli, che ha bisogno di riprendersi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Paolo - 1 mese fa

    Il fatto che al centro dell’attacco continui a giocare Vlahovic invece di Cutrone, mi fa pensare che l’ex milanista quasi sicuramente non verrà riscattato a gennaio prossimo (se non mi sbaglio, che il suo cartellino dovrebbe costare intorno ai 16 milioni di euro).

    In teoria, la cosa potrebbe anche essere giusta però, se nel frattempo Cutrone fosse più pronto di Vlahovic e desse più garanzie di poter fare almeno qualche gol, ci sarebbe da pensarci prima di escluderlo, soprattutto perché la nostra classifica al momento è disastrosa e rischiamo seriamente di essere invischiati nella zona retrocessione, ovvero fra gli ultimi tre posti in classifica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fa_774 - 1 mese fa

      Il problema e il gioco, non l’attaco. Da questo punto di vista, meglio Vlahovic perche pesa di piu sulla difesa.

      Poi con onesta : Cutrone non giocava mai titolare con un scarso Milan, ne con il Wolverhampton..

      Secondo me Vlhahovic e Cutrone sono 2 giovane molto forte (bisogna avere pazienza..), pagano il chaos ambiente..

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy