Pepito: “Non mi spiego che nessuno mi chiami, sono lo stesso di Firenze. Potevo andare alla Juve…”

Pepito: “Non mi spiego che nessuno mi chiami, sono lo stesso di Firenze. Potevo andare alla Juve…”

Pepito Rossi continua ad allenarsi e aspetta una squadra. Le sue parole tra presente e retroscena passati

di Redazione VN

Pepito non si arrende e aspetta una nuova occasione. L’ex attaccante della Fiorentina continua ad allenarsi da solo nella sua casa negli Stati Uniti aspettando una chiamata che ancora non è arrivata. “E’ difficile per me dare una spiegazione. Dopo l’assoluzione dell’1 ottobre, pensavo di ricevere qualche proposta in più, ma ho dovuto fare i conti con le norme che restringono le rose a 25 elementi” racconta Giuseppe Rossi al Corriere dello Sport. E aggiunge: “Tante persone si sono messe in testa il fatto degli infortuni, ma non è una cosa vera. Certo, non nego che li ho avuti, ma non mi hanno mai fermato”. Pepito assicura di essere quello che dopo le operazioni ha rigiocato e segnato con la Fiorentina, il Levante, il Celta Vigo e il Genoa. E poi sottolinea di non cercare un lungo contratto per guadagnare milioni, ma di voler soprattutto dimostrare di essere ancora un giocatore. Dichiara di sentire del pregiudizio nei suoi confronti. Infine un retroscena di mercato: “Prima dell’infortunio al Villarreal, il Barcellona mi aveva cercato, ma c’erano state trattative anche con la Juventus, il Bayern Monaco e il Chelsea. E qualche interessamento importante c’è stato anche quando ero alla Fiorentina”. Infine rivela di avere un po’ di rammarico per quello che gli è capitato, ma aggiunge che “gli infortuni non li potevo controllare e adesso non posso stare qui a battere la testa contro il muro”. L’intervista completa sul Corriere dello Sport di oggi.

vnconsiglia1-e1510555251366

Gonzalo si racconta: “Una coppa non vale l’affetto di Firenze. Piango ancora oggi per Davide”

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user - 1 anno fa

    Ragazzi fatevene una ragione.Anche nel periodo di massimo splendore a Firenze abbiamo visto un Rossi nemmeno al 50%.Se non avesse avuto gli infortuni che ha avuto lo avreste visto solo in televisione durante la settimana quando gioca il Barcellona…
    E comunque ci tocca dire che con rispetto a quelli di ora ci stava anche un Rossi con le stampelle.
    Pensate dove siamo arrivati…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. giac - 1 anno fa

    che fiorentina, che giocatore, oggi in squadra ne esiste uno solo che può avvicinarlo chiesa, gli altri sono tutti scarponi portati da uno che ha sempre lottato per non retrocedere ed è anche retrocesso svariate volte, povera fiorentina nobile decaduta anzi nobile ruzzolata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Rui10 - 1 anno fa

    Da riprendere subito!! Grande Pepito!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user - 1 anno fa

    Scusate redazione ma l’intervista a Carnasciali dov’è andata a finire?

    Eccola!
    http://www.violanews.com/news-viola/la-teoria-di-carnasciali-pioli-voleva-mandare-un-messaggio-alla-societa/

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Cagliostro - 1 anno fa

    purtroppo come giocatore è finito da anni. dopo la fiorentina è stato solo un ex giocatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. nisci - 1 anno fa

    Vi prego fate una petizione da firmare e poi mandatela ai DV per riavere Pepito a gettone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. nisci - 1 anno fa

    amo talmente questo giocatore che proverei a prenderlo magari facendo un contratto che tuteli la fiorentina a gettoni di presenza in questo modo i dv sarebbero soddisfatti se non gioca non pagano inoltre si eviterebbe l’arrivo di un Borini bollito, o di un Falcinelli dell’anno passato… poi ci si potrebbe buttare su un esterno e un regista se questo norgaard non dà certezze

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. andrea - 1 anno fa

      Esistono associazioni molto più degne di aiuti, da amnesty international, save the children, emergency. Quelle nell’elenco sono soltanto alcune, ce ne sono molte altre ma sicuramente non c’è la Giuseppe Rossi e associati

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. user-2073653 - 1 anno fa

        Visto che Save The Children viene già beneficiata dalla Fiorentina, magari uno stipendio a Rossi ci potrebbe anche stare, no? Che tristezza vedere sedicenti tifosi parlare così di un giocatore che sta nella storia di questa squadra…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. andrea - 1 anno fa

          Essere calciatore porta enormi benefici, durante l’attività sportiva, per quale strana ragione dovrebbe riconoscerne anche al termine di questa. Fidati,esiste un mondo meritevole di attenzione, anche fuori dal pianeta calcio. Parola di sedicente

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Sbroz - 1 anno fa

    Pepito pepito…fatti due domande s non ti cerca nessuno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy