Parola d’ordine pazienza: Pradè studia i nomi per il regista

Parola d’ordine pazienza: Pradè studia i nomi per il regista

Il DS viola vuole regalare a Montella un centrocampista arretrato per la nuova Fiorentina

di Redazione VN

Non soltanto Nainggolan (SCHEDA), per il nuovo centrocampo viola Pradè sfoglia la margherita dei possibili registi. Con la pazienza che lo contraddistingue e lo ha fatto negli anni: una qualità che ha funzionato nella precedente esperienza in viola, che è tornata a dare i suoi frutti con Boateng e Lirola e che potrebbe essere fondamentale anche nella caccia a un metronomo. Il Corriere Dello Sport questa mattina in edicola stila la rosa dei papabili: resta vivo il ritorno di Milan Badelj, partito la scorsa estate a parametro zero e che per caratteristiche sarebbe l’innesto ideale, ma anche quel Valentin Rongier (SCHEDA) che al Nantes ha mostrato ottime qualità da smistatore di palloni. E poi c’è il più abbordabile è Diego Demme (SCHEDA) del Lipsia, di professione mediano ma con la capacità di impostare anche nel ruolo di regista.

E IN ESCLUSIVA AI NOSTRI MICROFONI IL SUO AGENTE HA APERTO AI VIOLA

Pradè può chiudere per Nainggolan, Firenze sogna un altro colpo

Barone: “Nainggolan? Niente di vero. Boateng e Lirola carichi. Contenti della rosa attuale”

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Etrusco - 3 mesi fa

    Demme e Rongier a questo punto sarebbero puro peperoncino per il centrocampo e non dimentichiamoci che il Boa può fare da centrale e trequartista e poi spingersi avanti. Su Demme ho alcuni dubbi ma si può rischiare. Hendrix come mediano? Da prendere subito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. 29agosto1926 - 3 mesi fa

    Ed ho dimenticato Zurkowsky

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. 29agosto1926 - 3 mesi fa

    Immaginate un centrocampo con Nainggolan, Rongier, Demme, Castrovilli, Hendrix, Benassi. C’è la giochiamo per l’Europa con tante possibilità. Davanti Chiesa, Boateng, Verdi, Lammers. É si fa festa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mauro65 - 3 mesi fa

      Politano o De Paul se abbassano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 3 mesi fa

        A Politano preferisco Verdi che gioca indifferentemente a destra e sinistra e calcia con entrambi i piedi, Politano con il destro non sale nemmeno in tram. De Paul con i prezzi che chiede Pozzo rimarrà a Udine o andrà in Premier.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. 29agosto1926 - 3 mesi fa

      Burlamacchi/folder vorrebbe un centrocampo migliore visto che si è divertito, come sempre a mettere gli slike. Tromba di più è più divertente. Ops, scusa mi dimentico sempre l’età!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Etrusco - 3 mesi fa

    Eccetto il Boa, il resto del centrocampo è da brividi, quindi il DS deve fare ancora molto ed anzi, meglio si butti a pesce sulla ricostruzione dell’area centrale che di tutto il resto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. CippoViola - 3 mesi fa

    Demme e Rongier. Tecnicamente andrebbero presi tutti e

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. bati - 3 mesi fa

    Bravissimo Pradè!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Barsineee - 3 mesi fa

    Demme e Rongier sono due giocatori diversi. Sarebbe come dire che Messi e Suarez sono la stessa cosa. Demme è un mediano che fa ripartire la squadra, Rongier è il classico acchiappapalla che poi smista il gioco. Aquilani e Pizzarro. Ci vorrebbero entrambi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bati - 3 mesi fa

      e chi dice che non possa succedere e che arrivino entrambi….una volta eliminata la zavorra residua. Giustamente Pradè predica calma ma bisogna convincere i “Calamai” di turno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Mauro65 - 3 mesi fa

    Corriere… Allora non ci siamo capiti, centrocampo tutto nuovo, se viene Nainggolan poi arriveranno altri 2,un regista (Rongier) e un altro recupera palloni (Demme). Badelj sta bene dove sta, e sarebbe un’ipotesi solo in caso di Tonali, ma gratis o quasi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy