Montella ricorda Astori: “Vive dappertutto, sua presenza è ancora viva e forte”

Montella ricorda Astori: “Vive dappertutto, sua presenza è ancora viva e forte”

Montella ricorda Astori alla vigilia della gara contro l’Udinese, avversario contro cui Davide avrebbe dovuto giocare quel maledetto 4 marzo 2018

di Redazione VN

Nell’intervista concessa a La Gazzetta dello Sport per Walter Veltroni, il tecnico della Fiorentina, Vincenzo Montella, ricorda anche Davide Astori:

Quella domenica ero a casa, non lavoravo e vissi, come tutti, una domenica surreale. Come quando senti di essere sveglio e invece si sta sognando. Sembrava impossibile che un ragazzo così, improvvisamente, non ci fosse più. Giorni tristi. Astori l’ho conosciuto poco, ma ora che sono a Firenze mi sembra di conoscerlo benissimo perché vive veramente dappertutto: nello spogliatoio, nelle stanze, nei magazzini, è presente nei ricordi di tutti. Mi vengono i brividi a dirlo, ma la sua figura è una presenza ancora viva e forte a Firenze e nello stadio, tra i suoi compagni.

Montella suona la quinta: avanti con la stessa formazione, è record

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy