Stadio, Malagò: “Sono con Commisso”. Mondo dello sport scrive al governo

Fiorentina soddisfatta dalla presa di posizione del mondo dello sport. Anche Palazzo Vecchio ha accolto con favore la lettera

di Redazione VN

Giovanni Malagò, Gabriele Gravina e Paolo Dal Pino, presidenti di Coni, Federcalcio e Lega Serie A, hanno inviato ieri una lettera indirizzata al premier Giuseppe Conte e ai ministri Roberto Gualtieri ( Economia), Vincenzo Spadafora ( Sport) e Dario Franceschini (Beni culturali).

Si tratta – scrive Repubblica Firenze – di una lettera in cui il mondo dello sport, in particolare quello del calcio, chiede un aiuto: niente soldi, niente sgravi, ma un contributo pratico e concreto per snellire la burocrazia che blocca la realizzazione di nuovi stadi o la ristrutturazione dei vecchi. Un’entrata in scena fortemente voluta dalla Fiorentina.

Commisso
Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images

Sono con Commisso e la Fiorentina. Firenze deve avere uno stadio moderno, efficiente e funzionale“, dice Giovanni Malagò . Che poi questo voglia dire ristrutturazione del Franchi o costruzione di un nuovo impianto dal Coni trapela che non lo riguarda. Come il fatto che non lo riguardi il livello di ristrutturazione a cui potrebbe essere sottoposto l’attuale stadio. Palazzo Vecchio fa sapere che questa lettera è stata accolta con favore. Inutile dire che questo è lo stesso stato d’animo della Fiorentina. “Dobbiamo denunciare lo stato obsoleto e carente delle infrastrutture sportive nel nostro Paese” si legge nella missiva. Ma cosa chiedono Coni, Lega e Figc? “Il rinnovamento degli stadi potrà comportare investimenti fino a 4,5 miliardi nei prossimi 10 anni, con la creazione di 25 mila nuovi posti di lavoro e un gettito fiscale di 3,1 miliardi” .

L’articolo integrale nel quotidiano in edicola

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy