Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

stampa

L’ottobre rosso di Commisso: dal caso Montella-Ribery allo strappo con Vlahovic

L’ottobre rosso di Commisso: dal caso Montella-Ribery allo strappo con Vlahovic

In casa Fiorentina si arriva a ottobre e... tira una brutta aria: dal recente caos Vlahovic agli anni passati, i problemi non sono mancati

Redazione VN

Proprio come l'autunno annuncia la fine dell’estate, anche in casa viola il meteo tra ottobre e novembre vira quasi sempre al brutto. Il Corriere Fiorentino ripercorre gli ultimi braccio di ferro, a partire dal caso Vlahovic, che sono scoppiati proprio in questo periodo nei tre anni della presidenza Commisso. La società - scrive il quotidiano - adesso si trova a far fronte al rifiuto del serbo dopo un'estate fatta di voci sul suo rinnovo che Italiano aveva spazzato via grazie al gioco, ma anche nelle scorse stagioni i problemi non erano mancati.

Un anno fa la cessione di Chiesa alla Juventus fu uno dei nodi più intricati da sciogliere, e il suo passaggio in bianconero (il 5 ottobre 2020) coincide un anno dopo con la dichiarazione del patron dello strappo con Vlahovic. Poche settimane più tardi ci fu anche l'esonero di Iachini e l'arrivo di Prandelli, ma se torniamo ancora indietro anche durante il suo primo anno viola proprio in questo mese ci fu lo screzio tra Ribery e Montella che portò alla rottura nel rapporto tra il tecnico e lo spogliatoio. Durante la gara con la Lazio, la sostituzione infastidì il francese che a fine match si fece espellere dando via al tramonto della sua seconda esperienza fiorentina. Insomma, le nubi autunnali non sono mai mancate.

 Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images
tutte le notizie di