stampa

L’opinione: “La cessione di Chiesa è stato il vero peccato capitale”

MILAN, ITALY - JANUARY 06:  Federico Chiesa of Juventus FC looks on during the Serie A match between AC Milan and Juventus at Stadio Giuseppe Meazza on January 6, 2021 in Milan, Italy.  (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

"Ha indebolito la squadra oltre ogni limite lecito, anche perché l’attacco era incompleto pure se Chiesa fosse rimasto, figuriamoci senza"

Redazione VN

Di seguito un estratto del corsivo di Stefano Cappellini su Repubblica Firenze in edicola oggi: "Nel calcio, come in politica, come nella vita, la sappiamo sempre lunga, dopo. Questo per dire che è facile criticare con il senno di poi ed è bene cercare di resistere alla tentazione di farlo. Ma capita, ogni tanto, che ci siano questioni su cui l’errore si staglia subito nitido, grosso come un bicipite di Igor, e non serve il tempo per rendersene conto. Parlo del vero peccato capitale di questa stagione: la cessione tardiva e al buio di Federico Chiesa. Intendiamoci, col ragazzo era finita: non c’era modo di tenerlo a Firenze. Ma aver ceduto il giocatore più forte della rosa l’ultimo giorno di mercato per sostituirlo con uno svincolato a fine carriera e senza preparazione nelle gambe è stata una mossa scellerata. Ha indebolito la squadra oltre ogni limite lecito, anche perché l’attacco era incompleto pure se Chiesa fosse rimasto, figuriamoci senza".

tutte le notizie di

Potresti esserti perso