Le occasioni della banda degli esuberi. Il possibile tesoretto di Pradè

Le occasioni della banda degli esuberi. Il possibile tesoretto di Pradè

Da Eysseric a Saponara, la lista di chi è in partenza. Affari decisivi per avere più risorse da investire sul mercato in entrata

di Redazione VN

L’edizione odierna de La Repubblica, nelle sue pagine sportive, passa in rassegna la lunga lista di esuberi che Pradè dovrà piazzare sul mercato. Sarà il suo prima missione da neo ds. I primi nomi citati sono quelli di Cristoforo, Schetino, Bangu e Salifu. Ognuno di loro ha avuto la propria occasione, più o meno grande, prima di finire ai margini della programmazione della Fiorentina. In uscita anche Saponara, nell’ultima stagione alla Sampdoria, ed Eysseric, ex numero dieci che si è perso tra problemi fisici e crisi di identità al Nantes. Poi ci sarebbe anche Thereau, mister contratto triennale: non sarà facile cederlo o ottenere la rescissione dell’accordo che lo lega ai viola. Nella lista degli esuberi, posto d’onore per Zekhnini, reduce dal doppio prestito al Rosenborg e al Twente dopo il pochissimo spazio trovato a Firenze.

Viene citato anche Jaime Baez, attaccante uruguaiano che la Fiorentina nel 2015 ha pagato quasi 2.5 milioni e che ha girovagato tra Livorno, Spezia, Pescara e Cosenza prima di tornare a Firenze. Tutti questi giocatori (oltre a chi dovrebbe far parte in pianta stabile della rosa di Montella) saranno a disposizione del tecnico da oggi. Pradè punterà a monetizzare e potrebbe ricavare dalle loro cessioni quei milioni preziosi per arricchire il budget mercato. Qualcosa come 15-20 milioni potenziali, senza contare il risparmio sui contratti e dunque sul monte ingaggi. Se a questa somma, poi, si aggiunge il probabile ulteriore tesoretto che potrebbe derivare dalla cessione di Rebic, ecco che Pradè si ritroverebbe circa 35-40 milioni (Veretout escluso) a disposizione, un’autentica boccata d’ossigeno per iniziare col piede giusto.

VERETOUT TRA MILAN, NAPOLI E ROMA: IL PUNTO DI ALFREDO PEDULLA’

Un mercato simile al 2012: interpreti diversi ma stesse linee guida

Pavoletti in pole position per l’attacco, Milan infastidito ‘osteggia’ Cutrone

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. folder - 1 anno fa

    Redazione:scusate ma tempo fa ho letto che,avendo raggiunto il 15° posto in classifica,la Fiorentina sarebbe costretta a partire dal 1° turno di CI e cioè dal 4/8/2019.E’ vero? E se sì i dirigenti lo sanno?No:perchè mi pare che il mercato vada molto a rilento(se non che sia fermo)e non vorrei che,presentandosi al primo appuntamento ufficiale con una squadra incompleta,si vada incontro a figuracce tipo:essere eliminati da una squadra di serie C!(La vedo dura anche per la tournée americana con la squadra che potrà schierare Montella se non verranno fatti acquisti entro il 10/7).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 1 anno fa

      Parte dal secondo turno a metà agosto circa

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy