La rivoluzione di Prandelli a piccole dosi: Castrovilli studia da jolly

Prandelli sta testando Castrovilli sia come mezz’ala che come trequartista

di Redazione VN
Castrovilli

Cesare Prandelli apporterà delle modifiche alla Fiorentina in vista della gara contro il Benevento, anche se la sua rivoluzione – scrive La Nazione – avverrà a piccole dosi. Servirà un po’ di pazienza, anche perché il nuovo tecnico non ha la rosa al completo. Caceres e Quarta sono volati dall’altra parte del mondo, Milenkovic ha lasciato Firenze lunedì e Pezzella non si è ancora ripreso dai postumi dell’intervento alla caviglia. Dei centrali in rosa resta il solo Igor, con Venuti possibile jolly.

Non va meglio né a centrocampo né in attacco: il duo Pulgar-Amrabat (il motore del 4-2-3-1 che potrebbe essere la base di partenza) farà ritorno a metà della prossima settimana mentre davanti non c’è un esterno che possa far le veci di Callejon, ancora positivo.

Un giocatore, in particolare, è finito nel mirino di Prandelli: si tratta di Castrovilli. Fino a sabato, quando con la fine della bolla potrà aggregarsi alla Nazionale, l’azzurro verrà infatti testato in due soluzioni: come mezzala, dove ha fatto le cose migliori diventando in questo campionato anche il capocannoniere della squadra, che come trequartista, il ruolo in cui è nato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy