Il paradosso Fiorentina, piena di nazionali ma impantanata in classifica

Come mai questo calo di rendimento?

di Redazione VN
jack-bonaventura

La Fiorentina, osserva La Nazione, ha schierato contro il Genoa una formazione piena di nazionali, ben nove più due che la Nazionale l’hanno vissuta per tutta la carriera, ovvero Ribery e Callejon. Il numero sale a 12 se si contano gli ingressi di Bonaventura, Kouamé e Cutrone, 13 con Martinez Quarta rimasto in panchina. Nessuna squadra con tanti giocatori nel giro delle rappresentative dei propri paesi si trova così in basso in Europa. La scusa dell’inesperienza, insomma, non regge, anche perché la capolista Milan ha l’età media più bassa della Serie A.

GERMOGLI PH: 7 DICEMBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI SERIE A FIORENTINA VS GENOA NELLA FOTO GOL ESULTANZA MILENKOVIC

E’ evidente, prosegue il quotidiano, che qualcosa non funziona. La squadra è distante da concetti come orgoglio, identità e senso di appartenenza, che vengono spesso ripetuti a vuoto a prescindere da chi si assume la guida tecnica. Una situazione del genere non può avere un solo colpevole, ma scaturisce da una gestione complessiva fallace, che potrebbe generare un rancore dannoso per l’ambiente. La partita riacciuffata all’ultimo col Genoa può essere una scintilla, un’iniezione di fiducia che a molti mancava.

FOTO – Lo sfogo social di Castrovilli: “Do tutto per la maglia, non tollero gli insulti di pochi c***”

GERMOGLI PH: 7 DICEMBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI SERIE A FIORENTINA VS GENOA NELLA FOTO GOL ESULTANZA MILENKOVIC

 

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bottegaio - 2 mesi fa

    Io sono stato azzurro di sci
    (Fantozzi)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Colosseo viola - 2 mesi fa

    Questa è l’ennesima dimostrazione che la campagna acquisti sia stata fatta senza alcuna programmazione, ma usando l’album delle figurine, in base al curriculum, in alcuni casi anche troppo datato. Per cui siamo scoperti in alcuni ruoli ed abbondanti in altri. Le squadre si fanno con le idee, non cercando i nazionali o ex nazionali. Ricordo che anche bolatti era un nazionale argentino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ilRegistrato - 2 mesi fa

    Giocare in nazionale è un concetto relativo alla forza calcistica della nazione in quel momento. Amrabat è nella nazionale marocchina non precisamente una nazione di grande tradizione calcistica. Al tempo stesso Borja in nazionale non c’è mai stato ma perché al suo tempo la Spagna aveva dei campioni stratosferici e per un calciatore solo bravo non c’era posto. La verità è che la Fiorentina è piena zeppa di mezzi giocatori, cioè giocatori bravini che in un certo contesto hanno un buon rendimento ma se vengono alla Fiorentina con la piazza esigente e in assenza di leader veri si perdono del tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Elmauri - 2 mesi fa

      Concordo. Aggiungerei che, pur essendo discreti giocatori, sono assemblati malissimo, soprattutto a centrocampo. Tutte mezzali e il solo Pulgar come vertice basso, il quale dovrebbe essere al massimo un’alternativa e non il titolare. E qui le responsabilità sono del ds, presunto uomo di calcio…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy