Il commento: “La sconfitta è figlia del mercato di gennaio: la squadra ne è uscita più povera”

Se la Fiorentina ha perso con la Sampdoria la sua seconda gara consecutiva, scrive Polverosi, è anche perché Prandelli aveva poche alternative

di Redazione VN

Di seguito un estratto del corsivo di Alberto Polverosi dall’edizione di Stadio in edicola oggi: “Questa sconfitta ha un’origine chiara: il mercato di gennaio. Può darsi che la percezione del rischio che sta correndo la squadra sia solo nostra. Di sicuro non è della società che a gennaio ha ceduto quattro giocatori in buone condizioni fisiche, ovvero Lirola, Cutrone, Duncan e Saponara (e lasciamo stare la partita che ha fatto proprio Saponara contro il Milan), quattro giocatori che sono già stati ampiamente impiegati nelle nuove squadre, e ha preso due giocatori su cui Prandelli ancora non può contare, Malcuit e Kokorin. Commisso e i suoi dirigenti devono essere soddisfatti della Fiorentina attuale e soprattutto devono essere certi che le prossime cinque partite contro formazioni in lotta, come i viola, per la salvezza (Spezia, Benevento, Parma e Udinese, oltre alla Roma), siano sfide più che abbordabili. Sono ottimisti perché hanno pensato al futuro, dimenticando un presente ostile, fatto di risultati negativi. Sono bastate due assenze, quelle di Amrabat e Ribery, assenze di qualità, certo, ma solo due, per mostrare i limiti di un mercato che per adesso ha impoverito la squadra quando invece doveva rinforzarla”.

LEGGI ANCHE: Le pagelle di Sampdoria-Fiorentina 2-1: la difesa viola fa acqua, Vlahovic ci prova ma è solo

24 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. franco55 - 3 settimane fa

    Basta commenti da bar adesso bisogna tifare aiutare questa squadra non criticare oramai questa è fino alla fine. FORZA FIORENTINA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. BVLGARO - 3 settimane fa

    tutti colpevoli.mi dispiace non si salva nessuno. un presidente ricchissimo ma che pensa ai mattoni, un ds incompetente e narrow minded, un allenatore scarso e che divide lo spogliatoio, calciatori sopravvalutati con un capitano che vale meno del vecchio Bruno Alves e anche tifosi che non cresceranno mai che pensavano che fosse facile sostituire un grande CAMPIONE come Federico Chiesa. Se lo Spezia sbanca il Franchi si mette male!!?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Max13 - 3 settimane fa

    I responsabil oltre a Commisso e Pradè è anche Prandelli che ha voluto mandare via giocatori che potevano essere utili, tenere Eysseric e prendere due giocatori non pronti. Sarà in grado Prandelli di uscire da questa situazione? Per ora non ci riesce ma quanto possiamo aspettare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. SOLOROGER - 3 settimane fa

    E’ dall’arrivo dell’italo americano, accolto come il Dio in terra a Firenze, che segnalo delle evidenti anomalie ma sembra che io sia contro la Fiorentina……..Fate i conti (li ha fatti Tenerani a RTV38 ) tra gli acquisti e le cessioni dall’arrivo di Commisso ad oggi. Vedrete subito di cosa stiamo parlando…..Autofinanziamento spinto!!! Senza contare che siamo riusciti a LIBERARE Muriel che voleva rimanere in tutti i modi a Firenze. Questa è la storia molto semplice. Dopodichè vogliamo accanirci con gli allenatori…..facciamolo pure ma dove pensate di arrivare con Guardiola e questa rosa di calciatori? Forse 3 o 4 punti in +??? Non penserete mica che con Malcuit e Venuti, Kokorin e Vhaovic, con Castrovilli e Kouame di lottare per l’Europa altrimenti siete proprio completamente fuori strada. Mi fanno ridere anche quelli che ad ogni mercato ci raccontano che abbiamo lasciato i soldi in cassa per il prossimo mercato….Quello di Luglio, poi quello di Gennaio ecc. ecc. I DV odiati e infamati ci hanno portato in Champions,all’inizio hanno fatto anche degli acquisti entusiasmanti e ci siamo divertiti……!! Adesso?? Il Niente cosmico. Non mi venite a dire che ha investito nel centro sportivo o che non gli fanno fare lo stadio perchè non mi interessa. Io tifo Fiorentina e non mi preoccupo delle finanze di un investitore Americano. Vedrete che quando gli verrà a noia la Fiorentina la metterà in vendita e Goldman Sachs gli farà riprendere tutto con gli interessi….state tranquilli questa gente non rimette e se anche rimettesse qualche Milione equivale a qualche colazione per noi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jameslabriexxx - 3 settimane fa

      Ok…ma Muriel non lo ha liberato commisso, ma quelli prima…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. purplerain - 3 settimane fa

    Io non rimpiango chi è andato (forse Duncan, lui aveva gamba, a me piaceva) ma chi non è arrivato, rimpiango la Punta che doveva far rifiatare Dusan, rimpiango l’esterno destro che doveva sostituire Lirola e soprattutto il “metronomo” di centrocmapo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. dallapadella - 3 settimane fa

    Polverosi ma ricordare che è stato Prandelli a farli fuori e che qui erano (a parte Duncan) nell’occhio del ciclone? Rimpiangere gli assenti lo fa il tifoso medio, non il giornalista sportivo dai.
    PS se Saponara e Agudelo giocano bene nello Spezia, forse c’è anche un fattore ambientale e dirigenziale. Lì conviene farsi delle domande.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Claudio50 - 3 settimane fa

    Prandelli non e’ esente da colpe. Mi sa Tanto che i giocatori devono essere su misura per lui, se non sono così lui non li vuole. E questo e’ un grosso problema, poi vedo che fa scelte sbagliate, altro problema. Per me il calcio e molto più semplice di come sembra. Ci vuole una difesa forte che faccia la difesa e un attacco che faccia l’ attacco e no la difesa. I giocatori bisogna sapere plasmarli all’ esigenza della squadra o del modulo. No compra e manda via ricompra e si rimanda via. Questo sistema serve solo per vuotare le tasche a Rocco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Gummarith - 3 settimane fa

    Polverosi
    Lirola, Cutrone, Duncan e Saponara sono stati criticati da tutti voi commentatori e giornalisti per le prestazioni in viola e chi l’ha comprati perché ha speso troppo.
    Ora si rimpiangono e si critica per averli mandati via.
    Poi se Rocco si arrabbia con non dovete fare i permalosi perchè dite tutto ed il contrario di tutto senza coerenza. Passa la voglia di ascoltarvi alla radio o di leggervi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Lusoviola - 3 settimane fa

    Il problema non è stato il mercato in uscita ma quello in entrata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Ameviola - 3 settimane fa

    ma questo signore hai mai seguito una partita?
    I 4 citati non hai mai visto boccino né i’ campo con Prandelli, ma di che si ragiona?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. PugliaViola - 3 settimane fa

    Scusate, ma non fu proprio Prandelli che ad inizio gennaio disse che 29 giocatori in rosa erano troppi da allenare e andava fatta una sfoltita? La società si è solo adeguata in questo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. simuan - 3 settimane fa

      …si, fu’ proprio lui…e loro l’hanno preso in parola direi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. CIRANO - 3 settimane fa

      Si sfoltisce mandando via i meno utili della rosa. Invece abbiamo ceduto giocatori nei ruoli chiave e non sono stati sostituiti,

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Valdemaro - 3 settimane fa

    Redazione pubblicate l estratto dall editoriale di Criscitello dove si parla del tandem Petrachi-De Zerbi per la Fiorentina del futuro!
    Magari perdio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 3 settimane fa

      futuro remoto caro Valdy. Prima c’è da salvarsi e ti posso assicurare che non sarà una cosa semplice. Già l’anno scorso c’è stato il Covid che ci ha impedito di scivolare giu ma quest’anno non ci sarà un lock down e lentamente, punto su punto scivoleremo in basso. Ogni domenica, ci sorpassa qualcuno. Domenica prossima a chi tocca?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. andrea333 - 3 settimane fa

    Ci ricordiamo ancora quando, durante la presentazione di Kokoryn, Pradè disse “Ringraziamo la proprietà “per averci dato la forza economica “. Quindi non aveva soldi per operare a Gennaio e forse neanche a settembre. Pradè ha molte responsabilità ma credo che la proprietà deve dimostrare di voler investire nella squadra cosa che finora non ha fatto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Valdemaro - 3 settimane fa

    Sacrosanta verità.
    Ci ha indebolito numericamente.
    Gestione Pradè-Barone da vergogna.
    Ma a Rocco va bene? O si fida troppo del duo retrocessione?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Enriquecastre - 3 settimane fa

    Avevo fatto un commento su di un altro articolo, senza aver letto quanto dichiarato da Polverosi, dove indicavo le stesse considerazioni del noto giornalista. Perfettamente d’accordo con lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. vb - 3 settimane fa

    Io dico solo una cosa. Il vero pericolo non è navigare da ormai quattro anni nei bassifondi della classifica. Il vero pericolo è che purtroppo una tifoseria e una città intera hanno accettato, forse per sfinimento, questa situazione, avallando una società (quella dei DV prima, quella del DV-2 ora) che ormai si sente quasi legittimata a non avere ambizioni. In altre piazze che fino a pochi anni fa lottavano con noi per un posto tra le prime quattro, i tifosi avrebbero già rincorso presidente e dirigenti. A Firenze invece domina una totale apatia. E’ questo il vero pericolo, l’essere entrati in una dimensione da Genoa, Bologna, Sassuolo, Verona. Tutti zitti e rassegnati, mentre il Vostro presidente, inspiegabilmente intoccabile e non criticabile manco fosse il Messia, porta avanti i suoi investimenti immobiliari…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. m - 3 settimane fa

      perfettamente d’accordo. A Napoli De Laurentiis e Gattuso sono criticatissimi, nonostante uno abbia speso 60 milioni per un giocatore d’estate e l’altro sia a -2 dal 4o posto con una partita da recuperare. A Roma stavano per mandare via Fonseca, e sono terzi. A Torino, nonostante vincano lo scudetto da 9 anni, ogni allenatore è costantemente criticato. E’ chiaro che c’è una differenza tra critica e violenza, ma solo qua è la fiera del “tutto bello tutto ganzo tutto top”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. dallapadella - 3 settimane fa

        Infatti a Napoli e Roma sono dei gran bischeri.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ottone - 3 settimane fa

      Bravo VB sottoscrivo parola per parola. Si farà la fine del Bologna, altra nobile decaduta, che da tempo immemore galleggia tra la A e la B. Non ci toglie più nessuno da questa deriva. E non mi si venga a cianciare di bacini, di pubblicità, di quattrini ecc. Società di medio calibro CI FANNO SCUOLA!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. ilRegistrato - 3 settimane fa

    Ora che la Fiorentina faccia ridere è un conto, rimpiangere chi è stato ceduto è tutto un altro discorso. Saponara è stato ceduto dopo che ha fallito con la Sampdoria, col Genoa, e a Lecce, una partita buona non può certo riscattare una carriera in declino da anni. Duncan gioca nel Cagliari (come Sottil e Simeone per inciso) che sta molto peggio di noi e ad oggi è retrocesso, questo la dice lunga sul valore del giocatore. Lirola e Cutrone hanno giocato poco e male nella Fiorentina e anche loro si avviano a una carriera tipo Saponara, dati gli evidenti limiti dimostrati quando sono stati impiegati che avrebbero potuto fare ieri?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy