Iachini, Commisso più convinto dell’esonero. E Prandelli è davanti a Montella

Anche il presidente, che aveva voluto fortemente la conferma, è orientato a cambiare guida tecnica

di Redazione VN

Il rapporto tra Cesare Prandelli, Firenze e la Fiorentina è sempre stato forte, e dopo l’apertura degli scorsi giorni nel clan viola l’idea di vedere l’ex allenatore di nuovo sulla panchina gigliata piace. Le parole di apertura dello stesso Prandelli verso un ritorno – scrive il Corriere Fiorentino – depongono a favore del tecnico di Orzinuovi, passato in pole position rispetto a Montella per il dopo-Iachini. Non solo, l’allenatore che ha guidato la Fiorentina dal 2005 al 2010 ha l’esperienza giusta, la capacità di gestire il gruppo sfruttando qualità dei singoli, gode della stima dei tifosi e soprattutto ha tanta volontà di riportare in alto la Fiorentina, anche solo per otto mesi. Le parti sono già al lavoro, perché anche una vittoria a Parma potrebbe non bastare a Iachini per fargli da scudo dall’esonero. E anche Commisso si sta convincendo di fare un passo indietro rispetto all’estate.

PRANDELLI IN SILENZIO, TRA OLIVI E VOGLIA DI CALCIO

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Horsenoname - 4 settimane fa

    Sinceramente non mi entusiasma questo ritorno però riconosco che almeno un gioco è capace di darlo alla squadra e sarebbe capace di programare a lungo termine .
    Non ho dimenticato però quella cena con Bettega , e quando Diego Della Valle lo sollevò dall’incarico , motivando pubblicamente la causa (preaccordo doi ladri strisciati per allenarli) nessuna delle parti ha mai smentito niente . Tuttavia bisogna anche saper perdonare e guardare oltre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Xela - 4 settimane fa

    Cento volte meglio Prandelli di montella. l’unico problema è che si continua a non lavorare di programmazione. però vabbè, almeno se farà male sarà normale mandarlo via, se farà bene prandelli è uno con cui puoi fare un lavoro a lungo termine.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy